Alibaba: 1 milione di clienti per la divisione cloud

L'importante traguardo è stato raggiunto nell'arco di 12 mesi. I clienti paganti della piattaforma cloud Alibaba sono passati da 557 mila ad 1 milione.

Alibaba e cloud

“E’ semplicemente un punto di partenza” è quanto ha affermato Daniel Zhang (chief executive officer presso Alibaba) a riguardo dell’importante traguardo raggiunto dalla divisione cloud: 1 milione di utenti paganti.

A differenza di altri provider, Alibaba ha pubblicato nel periodico report fiscale dell’ultimo trimestre (conclusosi il 30 Giugno 2017) non solo i dati relativi alla sola piattaforma cloud ma anche un’apprezzabile distinzione tra utenti paganti e non – Amazon dichiara solo da qualche anno i dati relativi al business cloud, precedentemente erano “accorpati” ad altre voci, mentre non esistono dati ufficiali circa il numero di clienti.

A guidare la crescita di Alibaba Cloud (ex Aliyun) sono in particolare modo gli ottimi riscontri ottenuti nell’area Asia-Pacifico, nella quale la compagnia parte avvantaggiata perchè “di casa” – ritagliarsi uno spazio nel mercato europeo e statunitense è naturalmente più complesso. Il potenziamento di servizi come content delivery network (CDN) e la costruzione di nuovi data center (i prossimi saranno inaugurati in Indonesia ed India, altro nuovo terreno di scontro per i giganti del cloud e dell’ecommerce) hanno rafforzato la presenza di Alibaba che è riuscita evidentemente a proporsi come brand affidabile in ambito cloud.

Uno sguardo ai risultati di Alibaba Cloud

Partiamo dall consuete tabelle degli analisti, di seguito l’andamento della user base “a pagamento” elaborato da Intelligence:

Alibaba, utenti cloud paganti nell'arco degli ultimik 18 mesi

L’incremento maggiore si è avuto nella prima metà dell’anno, l’ampliamento dell’infrastruttura a livello globale ha sicuramente giocato un ruolo centrale. Fonte: Intelligence.

Come già osservato in relazione al caso AWS, anche Alibaba Cloud ha la “fortuna” di essere supportata dalla redditizia divisione ecommerce, vero motore di entrambe le compagnie. Gli analisti osservano tuttavia che i servizi cloud stanno lentamente incrementando il proprio peso nella “torta” del fatturato globale (dal 3% al 5% in 12 mesi) e nel q2 2017 hanno addirittura contribuito a rafforzare quest’ultimo: +56% su base annuale per un totale di 7 miliardi di dollari.

Interessanti dati anche per il fatturato della divisione cloud che è crescito di un +96% su base annuale toccando i 359 milioni di dollari. Nel Q2 2016 i valori erano rispettivamente del +156% e di 187 milioni di dollari. Ciascun cliente pagante porta nelle casse della compagnia circa 355 dollari, +27 dollari a testa rispetto al secondo trimestre fiscale del 2017.

Fonti: 1 (documento ufficiale Q2 2017), 2

 

 

Facci sapere cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *