Alibaba, secondo data center nella Silicon Valley

Aliyun dispone ora di un secondo data center nella famosa "valley" e porta a quota quattro il numero di infrastrutture su suolo statunitense

Alibaba apre un secondo data center nella Silicon Valley

Se il numero di cloud data center rispecchia la posizione di un determinato provider sulla scena globale, Alibaba può allora definirsi sulla buona strada per conquistare una propria “fetta” di mercato. Attualmente il noto leader dell’e-commerce cinese dispone infatti di nove infrastrutture cloud, l’ultima delle quali ubicata nuovamente nella Silicon Valley – ha aperto le porte ai clienti martedì 12 ottobre.

Come alcuni lettori ricorderanno, lo scorso marzo era stato inaugurato, sempre nella patria dell’high-tech statunitense, il primo data center Aliyun (divisione servizi cloud computing, hosting etc. dell’azienda) su suolo USA. Aliyun dispone ora di un numero di cloud data center superiore a quello di Google ma inferiore a Microsoft e naturalmente AWS.

L’intenzione di “aggredire” il mercato d’oltreoceano è stata ribadita più volte da Alibaba a partire dalle dichiarazioni rilasciate la scorsa settimana, secondo le quali il numero di data center su suolo statunitense sarebbe ormai giunto a quattro (l’ubicazione degli altri due non è stata però rivelata), fino alle recenti partnership stipulate con Cloud Comrade, Panzura, Bankware Global, Mesosphere ed Appnovation – al fine di integrare nuovi servizi e funzionalità nella propria piattaforma cloud – ma non solo: Alibaba aveva anche annunciato in pompa magna di essere pronta ad investire 1 miliardo di dollari nel redditizio settore del cloud computing.

Nonostante i vertici aziendali abbiano evitato di precisare se le strutture siano di effettiva proprietà di Jack  Ma e soci o si tratti di semplici spazi presi in affitto, lo sforzo di Alibaba appare concreto. Vedremo sul medio termine se le enormi aspettative ed i timori sollevatisi intorna all’arrivo del “gigante orientale” in occidente troveranno conferma o meno.

Facci sapere cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *