Aruba: nuovo data center a Varsavia

Il provider italiano ha annunciato l'apertura di un nuovo data center in Polonia. I dettagli resi noti dal comunicato stampa Aruba.

Data center Aruba in Europa

I data center Aruba in Europa

DC-PL1 è la sigla che identifica il nuovo data center inaugurato dal provider italiano Aruba. L’infrastruttura, classificata TIER III+, va a migliorare i tempi di latenza e le prestazioni dei vari servizi IaaS (cloud server virtuali, cloud pubblico, cloud privato, backup etc.) utilizzati dai clienti locali (circa 15.000) e degli Stati limitrofi.

Il data center è conforme alle disposizioni del CISPE (Cloud Infrastructure Service Providers in Europe) e della futura normativa sulla protezione dei dati (GDPR) che prevede l’archiviazione di informazioni sensibili in strutture localizzate nel Paese in cui risiede l’utente.

Come ha affermato  Marcin Zmaczyński (Country Manager CEE Aruba) la Polonia è una tappa fondamentale della strategia che punta al consolidamento ed all’espansione di Aruba nell’Europa Centrale e dell’Est – il prossimo obiettivo dichiarato è l’Ucraina:

Aprire un data center in Polonia è un evento molto significativo per noi. Fino ad oggi, i clienti Aruba Cloud locali hanno utilizzato servizi forniti da data center internazionali, il che non ci ha impedito di acquisire quasi 15 mila utenti. In un mercato altamente competitivo, in cui grandi marchi nazionali si trovano ad operare a fianco di giganti di livello mondiale, questo è un buon risultato. Questo passo è stato estremamente importante per il Gruppo Aruba, in quanto quello polacco è un mercato cruciale nello scenario attuale, non soltanto perché l’economia del Paese va rafforzandosi sempre di più, ma anche per le potenzialità di un’ulteriore espansione nei mercati limitrofi […].

L’apertura del centro a Varsavia, capitale degli affari nella regione CEE, ci offre l’opportunità di raggiungere una più vasta base di clienti in Polonia ed espanderci a Est, specialmente nel mercato ucraino, dove le aziende hanno dimostrato un grande interesse nei confronti della migrazione dell’IT al cloud. Nonostante la nostra crescita nella regione sia ancora trainata dalla popolarità del VPS, vediamo il potenziale insito nell’offerta di cloud pubblici e privati, anche a grandi organizzazioni, nei prossimi anni. Il data center in Polonia ci consentirà di attrarre nuovi clienti e, allo scopo di offrire loro una migliore assistenza, abbiamo in programma di ampliare presto il nostro team di supporto commerciale e tecnico.

DC-PL1 va ad affiancarsi a tre data center italiani (due ad Arezzo ed uno a Castel San Pietro all’interno di un campus da 200.000 mq) e quattro esteri (Regno Unito, Repubblica Ceca, Francia e Germania).

Fonte: comunicato stampa Aruba

Facci sapere cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *