AWS Summit: gli annunci più importanti

La due giorni di San Francisco porta diverse novità per la piattaforma cloud Amazon. Citiamo le più importanti in questo "recap" dell'ultimo AWS Summit.

AWS Summit San Francisco

Si è conclusa nella giornata di ieri la tappa californiana dell’AWS Summit (18 – 19 Aprile 2017), evento nel quale non sono naturalmente mancati annunci vari che andremo ad elencare nel post odierno. Il portale Silicon Angle ha definito “geeky” ma utili le soluzioni presentate alla platea da Werner Vogels (Amazon Chief Technology Officer) per mantenere alto l’interesse degli sviluppatori, una delle categorie contese tra i maggiori cloud provider.

Le IA hanno occupato la scena dell’AWS Summit con l’arrivo in disponibilità generale di Amazon Lex: svelata all’AWS re:Invent 2016, la proposta AWS ha il delicato compito di recuperare il divario creatosi negli anni passati rispetto a quanto offerto da Google, una delle compagnie che per know how e probabilmente lungimiranza ha deciso di scommettere in anticipo su IA e machine learning (ML). La tecnologia alla base di Lex è la medesima adottata da Amazon Alexa. Sofisticati algoritmi ML consentono di creare applicazioni in grado di “capire” il linguaggio umano (scritto e parlato) ed interloquire (in maniera ovviamente limitata) con gli utenti. Un caso di utilizzo comune per questo servizio è il classico chat bot che può ad esempio occuparsi di prenotare un biglietto aereo o una stanza in hotel.

AWS Rekognition, pensato per competere con Cloud Vision, guadagna invece la funzionalità Image Moderation. Come suggerisce il nome, il servizio sarà ora in grado di individuare immagini con contenuti classificati dall’user come “espliciti” o comunque inadatti – bloccandone la visualizzazione o l’upload. La feature è chiaramente pensata per siti di condivisione immagini, piattaforme destinate ad un pubblico di giovanissimi, forum, siti ecommerce etc.

AWS Polly, servizio che si appoggia al deep learning per trasformare il testo in suoni (disponibili vari formati, dall’MP3 fino agli OGG), presenta invece gli Speech Marks, dei “segnalibri” che aprono la strada a inediti casi di utilizzo come la sincronizzazione del labiale (es: le parole pronunciate da un avatar animato), l’evidenziazione di una determinata parola nel momento in cui questa viene udita dall’ascoltatore etc.

AWS Summit: Redshift Spectrum, CodeStar

AWS Redshift Spectrum è l’evoluzione della soluzione destinata al data warehousing ed all’oneroso compito di trasformare “dati grezzi” in informazioni potenzialmente utili. L’operazione compiuta da AWS è molto semplice: l’utente non dovrà più preoccuparsi di caricare i dati grezzi su Redshift ma potrà effettuare delle query direttamente sugli archivi dati (naturalmente ospitati su Simple Storage Service). Secondo quanto affermato da Vogels, una query lanciata su un exabyte di dati (1 miliardi di gigabyte) è processabile da Spectrum in 155 secondi a poche centinaia di dollari; con Apache Hive e 1000 nodi/macchine sarebbero necessari almeno 5 anni.

CodeStar è un’altra proposta pensata per gli sviluppatori. L’obiettivo è quello di facilitare lo sviluppo, crescita e deploy di applicazioni in AWS. L’admin può facilmente gestire uno o più collaboratori del progetto ed in generale è possibile avvantaggiarsi dei template del servizio per velocizzare le operazioni (Amazon EC2, AWS Elastic Beanstalk, AWS Lambda sono stati abbinati ai linguaggi di programmazioni più utilizzati: Ruby,PHP, JavaScript, Java, Python).

AWS Summit: AWS CodeStar

Come si svolge l’attività di sviluppo con AWS CodeStar. Fonte: blog ufficiale AWS

AWS Summit: DAX ed istanze EC2 F1 FPGA

Amazon DynamoDB Accelerator o (DAX) è un servizio di caching full managed pensato per gestire pesanti workload di lettura/scrittura ed incrementare le prestazioni offerte da DynamoDB,  il database NoSQL managed AWS. I settori ai quali si rivolge il servizio sono quelli in cui i tempi di risposta sono cruciali e devono avvenire quindi nell’ordine di millisecondi: advertising, online gaming, ecommerce, media, viaggi, finanza per citarne alcuni. La preview di DAX è disponibile nelle seguenti region: US East (Northern Virginia), US West (Oregon), EU (Ireland).

Le istanze EC2 F1 FPGA raggiungono la disponibilità generale (per ora relegate alla sola region US East (Northern Virginia) ma prossimamente in arrivo anche dalle nostre parti) offrendo nuove soluzioni per workload intensivi (genomica, analisi sismiche, financial risk, big data, algoritmi di cifratura etc.) Gli FPGA (field programmable gate arrays) sono chip riprogrammabili in grado di svolgere in maniera più efficiente determinate task rispetto a soluzioni general purpose (come le CPU x86 ed ARM) ed in grado di competere con le GPU più performanti.

Fonti: 1, 2

 

Facci sapere cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *