Big Data, Google lancia il nuovo Cloud Dataproc

Google lancia il nuovo servizio per i big data dal nome Cloud Dataproc. Si tratta di una soluzione low cost molto sicura ed efficiente

Big Data, Google lancia il nuovo Cloud Dataproc

La piattaforma Google Cloud si è arricchita in questi giorni di un nuovo prodotto orientato all’analisi Big Data. Si tratta di Dataproc, attualmente in beta test, un servizio che permette di gestire il motore Spark e il frame work Hadoop su macchine virtuali.

Così Google ha presentato il suo servizio Dataproc: “si tratta di un servizio che si propone di gestire i big data in maniera facile e a basso costo. E’ possibile creare rapidamente cluster di ogni dimensione e spegnerli al termine, in modo tale da pagare solo per il loro utilizzo effettivo”.

Secondo quanto affermato da Greg DeMichillie, responsabile dello sviluppo della piattaforma Google Cloud, gli utenti saranno in grado di avviare cluster Hadoop in meno di 90 secondi, senza considerare che Google farà pagare appena 1 centesimo di dollaro per macchina virtuale/ora avviata (proposta commerciale al momento veramente molto conveniente e considerata low cost).

Dataproc può effettivamente far girare cluster in maniera molto più rapida di altre soluzioni, ed offre la possibilità di settare cluster ad hoc in caso di bisogno. Inoltre la gestione dei singoli cluster verrà sempre gestita da Google garantendo ottime performance. La soluzione per i big data è modulabile ed integrabile con numerosi altri servizi della grande G come BigQuery e Bigtable e ancora Cloud Logging e Cloud Monitoring. Le aziende possono usarlo per estrarre, trasformare e caricare terabyte di dati direttamente in BigQuery per effettuare reportistiche ad esempio.

Compatibilità e velocità garantita per la gestione dei big data

Il servizio utilizza gli standard distributivi di Spark e Hadoop, per questo è compatibile con tutti i prodotti basati su quest’ultimo. Gli utenti dovrebbero essere in grado facilmente di spostare big data verso il nuovo servizio di Google senza perdita di tempo né di qualità.

Non solo compatibilità. Anche la velocità è garantita dall’infrastruttura di rete e dalle patch apportate ad alcuni problemi di Spark e dalla costruzione d’immagini ottimizzate.

Come testare il sistema per i big data?

Cloud Dataproc è già disponibile all’interno della Developers Console di Big G, dall’interfaccia a riga di comando Cloud Sdk e dalle Api Rest della piattaforma. In questo periodo è stata attivata un’offerta che permette di registrarsi al test della piattaforma Cloud in maniera gratuita, usufruendo anche di 300 dollari di bonus da spendere in 60 giorni per l’utilizzo di servizi presenti nella piattaforma. Per maggiori informazioni è possibile visitare questo link.

Facci sapere cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *