Le certificazioni IT sono davvero importanti?

Un'indagine di Data Center Knowledge dedicata alle certificazioni IT ed al loro impatto sulla carriera lavorativa di un professionista o aspirante tale

Certificazioni IT e lavoro

Che valore hanno le certificazioni IT? E’ quanto si chiede Data Center Knowledge in un recente articolo che esordisce presentando due distinte linee di pensiero: secondo alcuni si tratta solo di “pezzi di carta” che non ripagano l’investimento del lavoratore (i costi oscillano tra i 200$ ed i 2000$), per altri possono invece segnare una svolta, soprattutto dal punto di vista salariale.

Gli istituti che offrono corsi ad hoc sono naturalmente sostenitori dichiarati dell’importanza dei programmi di aggiornamento e certificati vari: per il mercato statunitense vengono citati ad esempio il SANS Institute (SysAdmin, Audit, Networking, and Security che opera anche al di fuori dei confini USA) e Global Knowledge.

Anche l’editorialista sembra non sottovalutarne l’importanza, mostrando indirettamente quanto sia difficile orientarsi nella giungla della formazione IT. Lo dimostra un estratto del contributo pubblicato da Jerry Irvine (CIO presso Prescient Solutions e membro della National Cyber Security Task Force) che può vantare una nutrita collezione di certificazioni: “CISM, CISA, CISSP, MCSE, CCNA, CCNP, CCDA, CCDP, CNE, CBCP, CASP, CIPP/IT, IAPP/IT, ITIL e CGEIT.”

“[…] Le certificazioni servono per apprendere ad alti livelli ed approfondire determinati argomenti. […] Il panorama IT è in costante cambiamento; resterai indietro se non tieni il passo” afferma.

E’ chiaro che il professionista IT deve sempre avere sotto controllo la situazione e sapere quali sono le specializzazioni più richieste dalle aziende, pianificando il proprio percorso formativo. Irvine ricorda ad esempio che la Netware Engineering Certification è ora abbastanza irrilevante mentre la Cisco Certified Network Associate (CCNA) presenta molteplici percorsi di studio. Alcune hanno implementato ulteriori specializzazioni come nel caso delle certificazioni destinate alla gestione delle infrastrutture (data center) dove sono stati implementati moduli sulla sostenibilità delle tecnologie ed il risparmio energetico.

Quali sono invece le certificazioni indispensabili? La risposta varia in base all’ambito IT in cui si è deciso di lavorare: per un tecnico i corsi Microsoft; se si parla di virtualizzazione Citrix, VMware e nuovamente Microsoft sono i migliori “insegnanti” a cui rivolgersi; per la virtualizzazione delle reti VMware.

La gestione delle infrastrutture (facilities management) viene indicato come uno dei settori con il più alto tasso di crescita e che si interessa non solo di manutenzione e riparazione ma anche di gestione dei documenti e dell’IT, spaziando quindi in vari ambiti.

Certificazioni IT ed assunzioni

E veniamo alla domanda che tutti aspettavano: le certificazioni agevolano il potenziale candidato permettendogli di trovare più facilmente un posto di lavoro? Secondo Irvine si, ma con alcune precisazioni: per un qualsiasi candidato di livello “junior” incrementano le possibilità di essere assunti; per un professionista IT di alto livello, possono impreziosire ulteriormente il CV attestando l’elevato grado di competenze in specifici ambiti.

Detto questo, vi sono diversi incarichi in cui il solo certificato non basterà a soddisfare le aspettative delle compagnie: l’esperienza sul campo è un elemento altrettanto cruciale. Ne consegue, sottolinea Irvine, che esperienza lavorativa + certificazioni rappresentano la combinazione ideale per un lavoratore che intende accrescere il proprio “valore” sul mercato.

Ed in chiusura è interessante segnalare una previsione del noto istituito IDC Research che ribalta in parte quanto detto fino ad ora: “Sul lungo termine, formare impiegati poco qualificati ma con un elevato potenziale sarà molto più conveniente dell’assumere lavoratori [altamente qualificati]”. I professionisti IT sono stati avvisati.

Fonte: 1

 

 

Facci sapere cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *