.cloud di Aruba: 20.000 domini registrati

Il provider italiano e Register ufficiale del gTLD ha rilasciato i primi dati relativi all'accoglienza che il mercato ha riservato al dominio .cloud

 

gTLD .cloudMartedì 16 Febbraio 2016 il gTLD .cloud è ufficialmente sbarcato sul mercato (general availability). Aruba, provider italiano e Register ufficiale del gTLD in questione, ha diffuso i primi dati riguardanti il recente lancio.

Secondo quanto riferisce la controllata dell’azienda fiorentina .Cloud Registry, nelle prime 24 ore di disponibilità il .gTLD ha superato le 20.000 registrazioni. Di particolare interesse le informazioni relative ai principali Paesi compratori del dominio che riportiamo qui di seguito:

“gli Stati Uniti [sono] il Paese da cui proviene il maggior numero di richieste con il 27,8% delle registrazioni, a seguire l’Italia con il 17,8% e la Germania con il 14%. A conferma del cloud come trend globale, le registrazioni sono pervenute da 141 paesi, tra cui anche mercati emergenti come Cina, India, Brasile, Iran e Kazakistan.”

Il dominio .cloud, uno dei più interessanti messi a disposizione dall’ICANN (ricordiamo che hanno tentato di aggiudicarsi l’estensione anche Amazon e Google), sembra quindi tenere fede alla aspettative createsi nella fase pre-lancio (aperta unicamente ai possessori di un marchio registrato) durante la quale noti brand hanno provveduto alla registrazione del dominio .cloud (Intel, Apple, Visa, Amazon, Bosch, Cisco, IBM, Microsoft, Facebook, Twitter, Vodafone ed altri):

Il termine cloud, pur essendo di matrice inglese, è diventato di uso comune anche in italiano, come sinonimo di innovazione e modernità associata ad Internet e alle sue tecnologie, delle quali rappresenta già il presente e sempre più il futuro. Ci aspettiamo un picco di registrazioni nei giorni immediatamente successivi al lancio, proprio perché d’ora in avanti i domini saranno registrati in tempo reale secondo l’ordine di arrivo delle richieste, per cui chi vorrà essere certo di trovare disponibili i nomi desiderati si muoverà subito” aveva recentemente dichiarato Stefano Cecconi, AD Aruba.

Aruba consente di registrare un dominio .cloud (salvo disponibilità del nome, la procedura avviene in tempo reale) al costo di 6.99€/anno IVA escl. (prezzo lancio valido fino al 29 Febbraio 2016). Il corrispettivo comprende anche gestione DNS o redirect ed assistenza gratuita h24.

 

 

Facci sapere cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *