Cloud storage ed hard disk: HGST il brand più affidabile

Gli hard disk sono una delle colonne portanti della "modernità tecnologica", quali sono i produttori più affidabili in ambito cloud storage e backup?

 

A più di un anno di distanza torniamo a parlare del report di BackBlaze, azienda che nel 2013 ha iniziato a monitorare l’affidabilità degli hard disk impiegati
per offrire Hard disksoluzioni di storage e backup online.

Nello studio relativo al 2013 ed al 2014 e del quale riportiamo una tabella a fine paragrafo, HGST (ora appartenente a Western Digital e nota precedentemente come Hitachi) era stato indicato come il produttore in grado di realizzare la componentistica con il più elevato indice di affidabilità.

D’altra parte i prodotti Seagate, pur offrendo prestazioni superiori ai competitor, si erano rivelati i più soggetti a malfunzionamenti e guasti hardware (failure), con preoccupanti percentuali (superiori al 30%) per gli hard disk da 3TB – l’analisi venne naturalmente criticata duramente dai vertici Seagate.

Come si saranno comportate le aziende produttrici di hard disk nel più recente test di affidabilità? Lo vedremo a breve.

Hard Disk chart

Percentuali di “fallimento” 2013-2014 per produttore e per taglio

 

Affidabilità degli hard disk: i dati aggiornati al q1 2016

Prima di tutto è bene citare alcuni dati. Il campione preso in considerazione da BackBlaze nel solo q1 2016 ammonta a 61590 unità. Per quanto riguarda le ore di servizio totali accumulate dagli hard disk del provider (a partire dall’avvio delle misurazioni), si è raggiunta invece la soglia del miliardo di ore – pari a circa 42 milioni di giorni.

La tabella che riporta il tasso di fallimenti hardware avvenuti tra il 2014 ed il 2016 può essere invece osservata qui di seguito:

Failure rate 2014 - 2016 (q1)

Percentuali di fallimento 2014-2016 per produttore

Come anticipato anche dal titolo della news odierna, HGST continua a dimostrarsi il produttore più affidabile: le unità da 3TB e 4TB, dopo circa tre anni di servizio, si attestano rispettivamente su valori di fallimento pari allo 0.81% ed all’1.03% del totale.  Le più “anziane” unità da 2TB, che portano sulle spalle una media di 5 anni di attività, passano all’1.57% – rispetto all’1.15% di 12 mesi prima.

Seagate, sebbene resti tra i produttori con i tassi più elevati di “fallimento”, ha comunque lasciato alle spalle il poco incoraggiante risultato delle unità da 3TB del 2014. BackBlaze, per via della relativa facilità con la quale è possibile reperire le unità e del loro prezzo conveniente, continua inoltre a destinargli buona parte del budget con predilizione per il taglio da 4TB.

Hard disk statistiche 2013-2016

 

 

 

 

Facci sapere cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *