Desktop virtuale Amazon WorkSpaces: cos’è e come funziona – 2

Nella seconda parte dell'articolo dedicata al desktop virtuale AWS ci soffermiamo sui vantaggi di questa soluzione clud e sui vari pacchetti a disposizione

Desktop virtuale Amazon WorkSpaces: cos’è e come funziona

Nella prima parte dell’articolo abbiamo introdotto il desktop virtuale Amazon WorkSpaces. In particolare abbiamo specificato di cosa si tratta e come funziona. In questa seconda parte ci soffermeremo sui vantaggi di questa soluzione cloud e sui pacchetti disponibili per i clienti Europei.

I vantaggi del desktop virtuale Amazon WorkSpaces

Il primo vantaggio in assoluto del desktop virtuale AWS, come abbiamo più volte specificato nel corso della prima parte dell’articolo, è la possibilità di sfruttare con la massima semplicità d’uso un’architettura potente e prestante senza doversi preoccupare di installare hardware in loco. Grazie ad AWS, infatti, si eliminano non soltanto le esigenze di investimenti anticipati, ma anche complesse operazioni di manutenzione e gestione dei desktop sia reali sia virtuali. Con Amazon WorkSpaces è possibile pagare solo le risorse che si utilizzano, senza nessun costo aggiuntivo.

Il secondo vantaggio risiede nella sicurezza. Quando gli utenti utilizzano il desktop virtuale di Amazon, tutti i dati vengono salvati nel cloud AWS o in locale nell’ambiente aziendale. Nessun dato è trasferito al PC dell’utente. Grazie all’integrazione con Active Directory, ogni WorkSpace diventa parte del dominio Active Directory e può essere gestito come un qualsiasi altro desktop aziendale. In tal modo è possibile utilizzare delle policy di sicurezza di gruppo che impediscono che i dati aziendali vengano copiati sui dispositivi locali.

Inoltre per offrire agli utenti un’esperienza sicura AWS incorpora il protocollo di comunicazione remota PCoIP che viene utilizzato tra i dispositivi degli utenti e le relative WorkSpace. La funzionalità di questo protocolo è quello di comprimere, crittografare e codificare il desktop degli utenti trasmettendo esclusivamente il flusso di pixel tramite reti IP standard sui dispositivi. In tal modo i dati aziendali non escono mai né dal datacenter, né dal cloud.

Un altro vantaggio riguarda la possibilità di poter utilizzare il desktop virtuale AWS con qualsiasi dispositivo. Amazon WorkSpaces infatti è disponibile per computer Windows e Mac, iPad, Kindle Fire e tablet Android, oltre che per dispositivi zero client.

I pacchetti disponibili per Amazon WorkSpaces

L’ulteriore vantaggio, che abbiamo indicato anche nel corso della prima parte dell’articolo, è quello di poter scegliere le risorse da utilizzare in funzione delle proprie esigenze. Ogni azienda, infatti, ha modo di scegliere tra una vasta gamma di pacchetti che offrono diverse quantità di CPU, memoria e storage.

Per quanto concerne i pacchetti desktop virtuale AWS quelli disponibili anche per gli utenti europei sono:

  • Value: che offre 1 vCPU, 2 GB di memoria, 10 GB di storage;
  • Standard: 2 vCPU, 4 GB di memoria, 50 GB di storage per utente;
  • Performance: 2 vCPU, 7.5 GiB di memoria, 100 GB di storage per utente.

Le versioni Plus dei suddetti pacchetti offrono oltre agli applicativi Internet Explorer 11, Firefox, 7-Zip, anche software quali Microsoft Office Professional e Trend Micro Worry-Free Business Security Services.

Per gli utenti europei il costo del servizio è:

  • 27 dollari al mese per il pacchetto Value;
  • 37 dollari al mese per il pacchetto Standard;
  • 64 dollari al mese per il pacchetto Performance.

Spero quest’articolo sia stato utile a chiarire le idee su cosa sia il desktop virtuale Amazon WorkSpaces e su come funzioni. Per altre informazioni in merito continua a seguire il nostro portale!

Facci sapere cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *