Docker beta arriva su Windows e Mac

Docker è al lavoro sulle varianti Windows e Mac dell'applicazione. Ecco i dettagli che sono stati resi noti sul blog ufficiale della compagnia

Docker

Docker è l’ormai nota startup che ha rilanciato l’utilizzo della tecnologia dei container nell’industria. Dallo sbarco ufficiale dell’azienda sul mercato sono quasi passati tre anni (in questi giorni si celebra proprio il terzo “compleanno”) ed i principali player del mercato sono saliti, chi più chi meno, sul carro dei container proponendo soluzioni alternative (CoreOS, Kubernetes etc.) o rendendo compatibili le proprie piattaforme con il nuovo standard (Microsoft, Amazon ed altri noti brand).

Con l’avvio del programma di beta testing per Docker for Windows e Docker for Mac, la compagnia cerca di consolidare la propria posizione sul mercato facilitando l’utilizzo dei container in ambienti di lavoro Microsoft ed Apple, fino ad oggi svantaggiati rispetto all’ecosistema Linux – nel quale la tecnologia è appunto nata. “E’ il modo più semplice per utilizzare Docker sul vostro portatile” si legge dal blog ufficiale che, toni pubblicitaristi a parte, coglie effettivamente il segno: utilizzare Docker su Windows e Mac è infatti abbastanza complicato  per quanto riguarda l’OS di Redmond bisogna ad esempio installare l’applicazione VirtualBox prima di procedere al setup ed all’esecuzione di un container (operazioni costituite a loro volta da vari passaggi).

Ritmo differente, medesime funzionalità

L’applicazione nativa rende la vita degli sviluppatori più semplice: in ambiente Windows l’engine sarà eseguito in una macchina virtuale Hyper-V mentre su Mac in una macchina virtuale xhyve con distribuzione Alpine Linux. In base alle altre informazioni rese note, i lavori per la variante Windows dell’applicazione Docker nativa procedono ad una velocità inferiore di quella Mac.

In ogni caso, ha chiarito lo stesso Patrick Chanezon (Docker technical staff) che, sebbene il roll out per gli utenti Windows procederà ad un ritmo più blando, la versione Windows (disponibile solo per le versioni di Windows 10 che supportano Hyper-V) avrà le medesime funzionalità della variante Mac.

 

 

 

Facci sapere cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *