Google Cloud Platform: novità per le istanze con gpu Nvidia

Le istanze con gpu Nvidia Tesla K80 e P100 arrivano rispettivamente in GA e beta. L'elenco delle region supportate ed altri dettagli.

Nvidia Tesla K80

Nvidia Tesla K80

L’annuncio delle istanze gpu Google risale alla seconda metà di Novembre 2016. La compagnia aveva scritto sul blog ufficiale che, nei primi mesi del 2017, Compute Engine e Cloud Machine Learning avrebbero messo a disposizione degli utenti la capacità di calcolo delle più recenti gpgpu (general purpose gpu) AMD (FirePro S9300 x2) e Nvidia (K80 e P100), in grado di offrire in certi ambiti (deep/machine learning, analisi dati, HPC etc.) prestazioni superiori a quelle dei classici processori.

Dopo dieci mesi di gestazione le istanze con “a bordo” le Tesla K80 sono finalmente in disponibilità generale (GA), affiancate dai modelli  Tesla P100 (architettura Pascal) che entrano invece in fase beta .

Cloud GPUs are offered in passthrough mode to provide bare-metal performance. Attach up to 4 P100 or 8 K80 per VM (we offer up to 4 K80 boards, that come with 2 GPUs per board). For those looking for higher disk performance, optionally attach up to 3TB of Local SSD to any GPU VM.

si legge nel comunicato.

Region, sustained discount, Shazam

Il provider ha affermato che le istanze saranno disponibili per il momento nelle seguenti region: US West (Oregon), US East (South Carolina), Europe West (Belgium), Asia East (Taiwan).

Come per altri servizi, anche in questo caso sarà possibile usufruire dell’iniziativa sustained use discount, una riduzione dei prezzi di listino (fino al 30% sulla tariffa standard) che premia gli utilizzatori frequenti.

Nel post non poteva mancare la dichiarazione di un cliente d’eccezione: si tratta di Shazam, applicazione che identifica il titolo di una canzone dopo alcuni secondi di “ascolto”. L’algoritmo che si occupa di portare a termine la procedura si appoggia alle gpu Nvidia:

For certain tasks, [NVIDIA] GPUs are a cost-effective and high-performance alternative to traditional CPUs. They work great with Shazam’s core music recognition workload, in which we match snippets of user-recorded audio fingerprints against our catalog of over 40 million songs. We do that by taking the audio signatures of each and every song, compiling them into a custom database format and loading them into GPU memory. Whenever a user Shazams a song, our algorithm uses GPUs to search that database until it finds a match. This happens successfully over 20 million times per day.

Alcuni benchmark sulla Nvidia Tesla V100

Tesla V100 vs Tesla P100. Fonte: Nvidia

Nel mentre Nvidia ha lanciato un nuovo modello di punta: si tratta della Tesla V100 (architettura Volta) che, in base alle infografiche mostrate, sembra raddoppiare ed in alcuni casi triplicare le prestazioni del “vecchio” chip.

Ed anche AMD è ritornata ai vertici del mercato con le Radeon Vega Frontier Edition, contraddistinte da un interessante rapporto qualità/prezzo ed in grado di competere con le Tesla P100. Per vederle nel cloud dovremo aspettare probabilmente il 2018.

Fonti: 1, 2, 3

 

Facci sapere cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *