Huawei: “cloud partnership” con Microsoft

Huawei renderà disponibili le applicazioni enterprise Microsoft sulla propria piattaforma cloud. I dettagli sull'accordo e l'opinione degli analisti.

La sede di Huawei è a Shenzhen

Una foto di Shenzhen, metropoli da 11 milioni di abitanti dove ha sede Huawei

In ambito consumer Huawei è nota sopratutto per gli smartphone. La compagnia con sede a Shenzhen ha tuttavia molti interessi tra i quali figura anche il cloud computing: sebbene non sia ancora all’altezza del connazionale Alibaba e dei big SaaS (non figura ancora nel noto “magic quadrant” Gartner), Huawei punta a competere direttamente con i vertici del mercato.

We used to focus on private cloud and did well. Now the purpose is to strengthen our public cloud offering

ha dichiarato Zheng Yelai, presidente della nuova divisione cloud computing per la quale sono previste nel 2017 almeno 2000 assunzioni. Eric Xu, uno dei tre CEO che a turno guidano l’azienda, afferma che Huawei può raggiungere importanti traguardi avvantaggiandosi dell’esperienza e dei vantaggi accumulati negli anni – vari accordi con carrier europei e forte presenza nei Paesi emergenti (es: Africa).

Compete and coexist with AWS and Microsoft, I believe that is the trend we are going to see

è invece quanto ha Xu dichiarato in merito ai leader del segmento SaaS. L’accordo con Microsoft, ufficializzato in giornata, rientra proprio in quest’ottica di “coesistenza” e “competezione”. In cosa consiste esattamente la “cloud partnership” con Redmond?

Ecosistema aperto e di successo

A Windows Server e Microsoft RDS per SQL Server, già presenti sulla piattaforma cinese, si affiancheranno probabilmente i “bundle” presentati lo scorso Luglio da Redmond, Microsoft 365 Enterprise E3 / E5 e Microsoft 365 Business – comprendono rispettivamente Windows 10 Enterprise, Office 365 Enterprise, strumenti vari di sicurezza ; Office 365 Business Premium con funzionalità aggiuntive di sicurezza e gestione delle app e dei dispositivi Windows 10 da singola console.

As a global leader in enterprise IT, Huawei is a strategic partner for Microsoft in the mission to empower organisations as they transform. Our increased collaboration will drive innovation as we build a seamless platform to benefit customers through industry-leading technology. Together, we are confident that we will lead, and win, in the era of digital transformation

ha commentato a riguardo Alain Crozier (CEO Microsoft Cina).

The two companies will initiate in-depth cooperation on the public cloud to provide the optimal experience of cloud services for enterprises and help enterprises implement digital transformation

ha aggiunto Huawei in un comunicato stampa.

Verso l’Occidente

Dietro alle consuete dichiarazioni di circostanza si intravede un accordo favorevole per entrambe le parti.

Microsoft potrà sicuramente consolidare gli ottimi risultati della divisione cloud (+15% nell’ultimo trimestre) ed il proprio brand sul mercato cinese, da sempre “ostico” per le compagnie occidentali; Huawei amplierà il proprio portfolio offrendo servizi indubbiamente apprezzati in ambito enterprise e supportando al contempo l’espansione della propria piattaforma in Europa e USA (un approccio “step by step” in base alle parole di Catherine Du, director of marketing for enterprise Huawei).

US will be important for them and, at least, in the long-term, they will need to be in the market

ha affermato un analista interpellato da ZDNet. Nell’anno fiscale 2016, gli USA hanno portato nelle casse della compagnia circa 44.1 miliardi di yuan (su 521.6 miliardi totali).

Fonti: 1, 2

Facci sapere cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *