IBM ed ARM, partnership strategica nell’IoT

IBM ha presentato un servizio pensato per i produttori di sensori IoT ed ufficializzato una partnership strategica con ARM

I big dell’industria guardano con estremo interesse all’Internet delle Cose e hanno iniziato già da qualche tempo a studiare le strategie di marketing più adatte ed i servizi del futuro. IBM è unaIBM punta sull'IoT delle compagnie che intende conquistare la propria quota di mercato nel probabile e redditizio business dell’IoT.

Ed è proprio di ieri la notizia che vede ufficializzata la collaborazione strategica tra big blue ed ARM, nello specifico l’integrazione tra le due rispettive piattaforme IoT sviluppate dalle aziende (IBM IoT Foundation ed ARM mbed).

Il segmento sul quale ARM ed IBM intendono focalizzare la propria attenzione è quello delle rilevazioni meteo e dei gadget indossabili (wearables). Qualsiasi dispositivo realizzato con chip ARM (dovrà essere tuttavia compatibile con ARM mbed) sarà quindi in grado di inviare i dati raccolti al cloud IBM che a sua volta provvederà all’analisi ed elaborazione delle informazioni in arrivo – l’unione delle due piattaforme permette di processare un numero maggiore di dati. La possibilità di controllare da remoto alcuni dispositivi e di ricevere notifiche varie (ad esempio il malfunzionamento di un apparecchio elettronico) sono solo alcune delle funzionalità illustrate.

IBM ha infine annunciato il lancio di IoT for Electronics, il primo di una serie di servizi pensati per le imprese che operano nell’IoT – in questo caso i produttori di sensori destinati alla raccolta informazioni. Secondo big blue il servizio aiuterà le imprese in questione a migliorare le operazioni di archiviazione dati e, mediante l’analisi incrociata delle informazioni, di consultare analisi in tempo reale.

Facci sapere cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *