Il dominio .ORG compie 30 anni

Il 10 Luglio 1985 venne registrato il primo dominio con estensione .org, un sito celebra e ripercorre la storia trentennale del noto TLD

timeline

Dopo le trenta candeline spente dal dominio .com, l’altrattettanto famoso .org si appresta a festeggiare l’analogo traguardo. Per celebrare la ricorrenza, il Public Interest Registry, l’operator no-profit che gestisce i tld .org, .ngo (lanciato quest’anno) e .ong ha pubblicato il sito a tema Happy30th.org.

Nel portale viene riassunta la storia del dominio .org e proposta una “timeline” nella quale figurano le date di registrazione di celebri siti che hanno scelto di affidarsi proprio a tale estensione, insieme ad alcuni eventi importanti che si incrociano alle vicende del terzo TLD a livello globale per numero di registrazioni (10.4 milioni circa). Vediamo di ricordarne qualcuno nella seguente sintesi.

Le origini del dominio risalgono alla metà degli anni 80. L’idea era quella di destinare .org essenzialmente ad enti no profit – ma ben presto il target di destinazione si allargò ad organizzazioni non classificabili nelle categorie “educazione”, “commerciale” e “governativa”. Il 10 Luglio 1985 veniva registrato in ogni caso il primo dominio .org, ovvero mitre.org.

Con l’arrivo degli anni 90 e l’approdo delle prime imprese commerciali sul Web (il termine Word Wide Web venne coniato in quel periodo da Tim Berners-Lee, ingegnere presso il CERN di Ginevra), organizzazioni presenti ormai da diverso tempo sulla scena (PETA, WWF etc) decisero di optare per il .org consolidandone la destinazione d’uso per tale tipologia di associazioni/enti.

.ORG dagli anni ’90 ad oggi

Tra gli avvenimenti importanti del decennio la timeline ricorda la fondazione dell’Internet Society (ISOC) nel 1992 (ong che ha l’obiettivo di “promuovere lo sviluppo aperto, l’evoluzione e l’uso di Internet per il bene della popolazione di tutto il mondo”); il “dot.com boom” di metà anni 90 che incrementò anche il numero di domini .org; la nascita dell’ICANN (1998) e la separazione del ruolo di registrar (vendita e registrazione di un dominio) da quello di amministratore di un registro (database che raccoglie l’elenco di tutti i domini registrati sotto un determinato TLD).

Nel 2002 Internet Society ha la meglio sugli altri competitor e diventa amministratore del TLD .org. Per perseguire tuttavia in maniera più libera possibile l’obiettivo originario, viene creato il Public Interest Registry che, come dicevamo in apertura, si occupa tutt’ora di gestire il registro del dominio .org.

La linea temporale prosegue rapidamente il proprio viaggio e dell’ultimo decennio ricordiamo il 2009 (.org è il primo TLD ad adottare per questioni di sicurezza il Domain Name System Security Extensions, in sostituzione all’originario DNS) ed il 2012, anno in cui si raggiunsero i 10 milioni circa di domini .org registrati (erano 8.8 milioni solo due anni prima).

 

Facci sapere cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *