Internet Park, il data center “neutrale” di Milano

Il complesso vuole affiancarsi allo storico nodo Internet nazionale gestito dal MIX consolidando l'infrastruttura digitale del capoluogo

Internet Park , render del data center

Un render del complesso

Milano continua ad essere una location particolarmente apprezzata da imprese che operano nel settore dei data center. Dopo la recente conferma del progetto della statunitense Switch a Siziano, arriva oggi l’ufficializzazione dell’avvio dei lavori per l’Internet Park, un complesso che sorgerà a Pioltello ed occuperà una superficie di circa 30000 m² (10000 m² netti di sale dati).

Il progetto, il cui completamento è previsto per la primavera del 2016,  è supervisionato e gestito da WholeData (azienda italiana fondata nel 2014 che si occupa appunto di realizzare e gestire data center commerciali) e porterà alla realizzazione di un’infrastruttura “totalmente neutrale rispetto al mondo degli operatori IT e TLC, e modulabile secondo le esigenze dei clienti”.

Come riportato nel comunicato stampa, con il complesso di Pioltello “si [intendono] gettare le basi per il potenziamento dell’ecosistema Internet nazionale, storicamente concentrato in un unico sito a ovest di Milano”. Il data center metterà a disposizione del MIX (Milan Internet Exchange), il ben noto snodo internet di via Caldera, un’intera sala dati:

“La presenza in un data center con le caratteristiche tecniche e di neutralità del sito di Wholedata consentirà a MIX di poter ampliare e ridondare la propria infrastruttura mantenendo i livelli di continuità del servizio ad oggi in essere nel Campus di Caldera. Questo è un primo passo orientato non solo a consolidare, ma anche a sviluppare ulteriormente Milano e il suo hinterland quale maggior nodo delle telecomunicazioni in Italia”  ha dichiarato il Presidente del MIX Joy Marino.

 

 

Facci sapere cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *