Java è il linguaggio di programmazione più richiesto

Il linguaggio di programmazione più richiesto in ambito IT è Java. Lo afferma un'analisi che ha scandagliato diversi portali di annunci di lavoro.

Java

Proseguiamo la carrellata di articoli dedicati al mercato del lavoro IT (per chi non avesse letto i precedenti: “Cloud: le competenze più richieste” e “Sicurezza online: le competenze più richieste”) riportando i dati di un recente studio effettuato da Takipi. La compagnia israeliana ha effettuato una serie di ricerche nei principali portali di annunci lavoro IT (restrigendo il campo agli USA) ma non solo utilizzando come parole chiave i seguenti e noti linguaggi di programmazione: .NET, Python, Node.JS, Ruby, Java, C++. Le tabelle riportate successivamente sono state realizzate dopo l’analisi di 351,799 annunci di lavoro.

Glassdoor è il sito dal quale Takipi ha avviato la ricerca. L’inserimento della parola “Java” ha restituito un elenco di 60,322 risultati. La varietà di posizioni lavorative è elevata e ne vengono citate per questo motivo solo alcune come test automation engineer, applications developer, back end services engineer. Stack Overflow è invece un portale community di domande/risposte (simile a Quora) ed offre per i ricercatori una buona istantanea dell’ecosistema dei programmatori: “Java” ha rimandato in questo caso a 1,088,646 domande taggate con la parola in questione.

Java vs vecchie e nuove alternative

Per verificare la presunta popolarità di Java, gli analisti hanno chiamato in causa due nomi di alto profilo: C++ e .Net. I numeri ottenuti rispettivamente da questi ultimi su Glassdoor sono stati 28,879 e 23,509, meno della metà di Java. Il report evidenzia inoltre un netto calo della richiesta di esperti .NET riportando il seguente grafico (fonte: portale annunci Indeed):

indeed

Richiesta di posizioni .NET – fonte Indeed

I linguaggi di programmazione più recenti non riescono ugualmente ad impensierire Java: su Glassdoor Python è richiesto in 29,800 annunci , Ruby in 12,928, Node.JS in 4805.

Linguaggi di programmazione e mercato del lavoro - fonte Tapiki

Linguaggi di programmazione e mercato del lavoro – fonte Takipi

Il report aggiornato mensilmente da Tiobe e citato da Takipi mostra come si aumentata o diminuita la popolarità dei vari linguaggi. Di seguito un grafico estrapolato dalle rilevazioni più recenti (Giugno 2016):

Popolarità linguaggi di programmazione per numero di linee digitate - fonte Tiobe

Popolarità linguaggi di programmazione per numero di linee digitate – fonte Tiobe

A fronte di quanto detto Java sembra quindi solidamente ancorata alla vetta, confermando indirettamente alcuni dei dati esibiti con orgoglio dalla stessa Oracle: la presenza di Java nell’89% dei computer USA ed una comunità di sviluppatori (a livello globale) pari a 9 milioni di persone.

Facci sapere cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *