Linus Torvalds, il Linux man insostituibile

Linus Torvalds è stato il fondatore di Linux nel lontano 1991. Oggi rappresenta ancora una figura indispensabile per lo sviluppo del software open-source

Linus Torvalds, il Linux man insostituibile!

Linus Torvalds ha rilasciato il sistema operativo Linux dalla sua stanza del dormitorio del college in Finlandia nel 1991. Da allora, Linux ha conquistato il mondo. Il software si trova alla base dei server di aziende come Google, Amazon e Facebook. Più di un miliardo di smartphone e tablet Android funzionano grazie a Linux, ma non solo. Sono miliardi le apparecchiature e dispositivi che si basano su questo sistema operativo, dai dispositivi medici alle automobili e razzi. Linux è open-source, le  persone lo possono modificare cambiare a loro piacimento. Linus Torvalds rimane l’unico arbitro ufficiale del software, l’unico a deciderne l’evoluzione.

L’accentramento di potere in una sola persona è qualcosa di particolare se si pensa al mondo dell’open source. Quel che è certo è che la volontà di Torvalds è sempre stata indirizzata a migliorare il software e questo ne fa un garante perfetto. Il cuore dell’idea di open source è più orientato al “miglioramento continuo” piuttosto che all’aspetto di condivisione, di dominio pubblico.

Linux è stato trascinato dallo spirito di Torvalds

Nei primi giorni di Linux , i giganti del software proprietario come IBM e Microsoft erano molto scettici verso il progetto. Ma con la crescita di popolarità di Linux, il loro approccio è per forza di cose cambiato. IBM e altre aziende dello stesso calibro hanno abbracciato Linux. Per Microsoft il software open-source è considerato un affronto al capitalismo. Torvalds è stato identificato come un attivista che ha messo a repentaglio i profitti del settore del software.

La risposta di Linus Torvalds a queste critiche evidenzia la sua intelligenza: “incontro persone che sono convinte che Linus rappresenti l’anti capitalismo. Questo pensiero è ingenuo e stupido. Io non dico alla gente che cosa fare, dico loro che cosa non devono fare. Quando le persone non si assumono le loro responsabilità allora metto in chiaro che il loro comportamento non è accettabile. Spesso uso linguaggio colorito, non mi dispiace farlo. Va considerato il contesto all’interno del quale queste parole vengono dette”.

Come avvengono le modifiche al codice

Linux inizialmente ero composto da 10.000 linee di codice.  Ora è composto da 19 milioni di linee di codice, e ogni modifica comporta una gerarchia complessa. In un anno, più di 3.000 persone offrono almeno un cambiamento per il cuore di Linux, il kernel. Il cambiamento potrebbe essere semplice come la soluzione di un errore di ortografia o qualcosa di più complesso. Ci sono circa 700 “manutentori “, che si riuniscono e analizzano le modifiche prima di passarle ai 130 ” manutentori dei sottosistemi “, che discutono il software attraverso mailing list.

Greg Kroah – Hartman , che è il braccio destro di Torvalds, è  in grado di ricevere fino a 1.000 e-mail al giorno da parte degli sviluppatori di Linux per enfatizzare i pregi delle varie modifiche. Dopo tutta questa discussione i cambiamenti vengono applicati al codice che viene testato e perfezionato. A questo punto Torvalds viene avvisato che qualcuno vorrebbe apportare una modifica al codice. Per Torvalds non è solo una questione di know how. Si tratta anche di essere credibili e disponibili. Lui comunque rimane non solo il fondatore storico, ma ancora oggi uno dei membri attivi nel processo di crescita della sua creatura. La risposta a chi si chiede circa l’importanza di Torvalds allo sviluppo di Linux è dunque positiva. Anzi Torvalds continua ad essere indispensabile.

Facci sapere cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *