Microsoft SQL Server 2016 arriva il 1 Giugno

Il lancio ufficiale della prossima versione di SQL Server è stato annunciato. Ecco un riepilogo generale di tutte le ultime novità comunicate da Microsoft

sites_default_files_SQL-Server-2012-Developer-Training-Kit_png.png

Redmond ha infine annunciato la data di lancio ufficiale di SQL Server 2016: il 1 Giugno 2016 (la versione Linux resta invece pianificata per il 2017). Tra meno di un mese si potrà quindi testare la release finale della nota soluzione RDMBS Microsoft. I potenziali clienti potranno scegliere tra le seguenti versioni: Enterprise, Standard, Express, Developer. Quali sono le principali differenze tra i quattro pacchetti?

Allo stato attuale ed in attesa di listini ufficiali è possibile affermare che, per quanto riguarda le prime due, avremo tutte le funzionalità avanzate del caso su Enterprise ed alcune in meno, insieme ad inevitabili limitazioni tecniche (numero di core utilizzabili, memoria etc.), sulla Standard.

La terza e la quarta alternativa saranno utilizzabili gratuitamente ma nelle seguenti modalità: Express potrà essere adoperata anche in produzione ma con un limite di 1GB di RAM e 10GB per le dimensioni del database; Developer non avrà alcuna limitazione di RAM e database ma sarà sprovvista delle caratteristiche avanzate delle prime due versioni e non potrà essere impiegato in produzione.

L’aggiornamento che Microsoft ha implementato su SQL Server 2016 in questi giorni, dall’annuncio ufficiale del 2015 si sono infatti avvicendate varie preview pubbliche e release candidate, promette a parità di hardware un incremento prestazionale intorno al 25%. In occasione dell’ultimo ciclo di testing, Azure ha giocato un ruolo importante in quanto è stata attivamente utilizzata dal team come banco di prova. Bisogna poi ricordare che SQL Server 2016 potrà anche appoggiarsi alla piattaforma cloud computing in modo da fornire, in caso di necessità e ad un prezzo ancora da stabilire, un boost prestazionale ai sistemi on premise dei clienti.

La compagnia ha naturalmente diffuso una tabella riassuntiva (che mostriamo in chiusura di news) con i teorici  miglioramenti (andranno infatti verificati sul campo) apportati dall’ultimo update, oltre a parlare in maniera entusiastica di un test effettuato da Lenovo (SLQ Server 2016 con Windows Server 2016) nel quale sono stati gestiti 30TB di dati “molto più velocemente di qualsiasi altra soluzione competitrice”.

SQL Server 2016

 

 

 

Facci sapere cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *