Nuova rottura di un cavo sottomarino a 3000 metri di profondità

Nel corso delle ultime ore France Telecom ha comunicato la rottura di un ulteriore cavo sottomarino, dopo i tre cavi gia danneggiati negli scorsi giorni. Questa volta il cavo sottomarino danneggiato, secondo quanto riporta PC World, sarebbe il Sea Me We 4 a 240 miglia di distanza dalle coste dell'Egitto. Il cavo risulterebbe al momento solamente danneggiato, secondo i dati ufficiali il cavo sarebbe ad una profondita di circa 10.000 piedi (circa 3000 metri), e stato per cui esclusa la possibilita che sia stata una nave a danneggiare il collegamento, si pensa piuttosto a scosse di assestamento che ne abbiano modificato la posizione danneggiando il cavo.

Nel corso delle ultime ore France Telecom ha comunicato la rottura di un ulteriore cavo sottomarino, dopo i tre cavi già danneggiati negli scorsi giorni. Questa volta il cavo sottomarino danneggiato, secondo quanto riporta PC World, sarebbe il Sea Me We 4 a 240 miglia di distanza dalle coste dell’Egitto.

Il cavo risulterebbe al momento solamente danneggiato, secondo i dati ufficiali il cavo sarebbe ad una profondità di circa 10.000 piedi (circa 3000 metri), è stato per cui esclusa la possibilità che sia stata una nave a danneggiare il collegamento, si pensa piuttosto a scosse di assestamento che ne abbiano modificato la posizione danneggiando il cavo. La Raymond Croz, la nave inviata da France Telecom per riparare il guasto, dovrebbe arrivare nella giornata di domani sul luogo ed iniziare i lavori di riparazione del collegamento, il cui termine è previsto massimo per il 5 di Gennaio. La Raymond Croz è dotata di un robot sottomarino in grado di individuare il punto esatto in cui il cavo è stato danneggiato e procedere alla riparazione guidata direttamente dai tecnici.

La rottura di questo collegamento ha cambiato le priorità nelle riparazioni degli altri collegamenti interrotti nelle scorse settimane, e la sua risoluzione, da quanto dichiarato, ha tempi molto brevi rispetto a quanto avviene solitamente.

Facci sapere cosa ne pensi!

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code class="" title="" data-url=""> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong> <pre class="" title="" data-url=""> <span class="" title="" data-url="">