Registrazione domini: i risultati del Q4 2016

Il periodico paper Verisign dedicato al mercato dei domini con infografiche varie. L'ultimo report completa la panoramica del 2016.

Verisign ha pubblicato il consueto report dedicato al mercato dei domini. Il Domain Name Industry Brief, del quale riassumeremo le informazioni principali, va a completare la panoramica relativa al 2016 con i dati del quarto trimestre (q4 2016).

Il numero di domini registrati a livello globale (domain base) raggiunge i 329.3 milioni e continua a crescere anche nel q4, seppure in modo contenuto: sono infatti 2.3 milioni  le registrazioni avvenute nel periodo preso in esame dagli analisti per un +0.7% rispetto al q3 2016. Su base annuale il valore sale invece al +6.8%.

Immancabile il punto della situazione sui domini .COM e .NET dei quali Verisign è Registro ufficiale: per quanto riguardo il primo, si parla di 126.9 milioni registrazioni totali; il secondo si attesta invece sui 15.3 milioni. Come osservato da alcuni siti specializzati, .COM scende nuovamente sotto la soglia delle 128 milioni di registrazioni. Anche il totale delle nuove registrazione avvenute nel q4 2016 (.COM + .NET) subisce una contrazione non trascurabile passando da 12.2 milioni (q4 2015) a 8.8 milioni.

TLD: classifica domini in base al numero di registrazoni totali. Fonte: Verisign

TLD: classifica in base al numero di registrazoni totali. Fonte: Verisign

I ccTLD (country code TLD) sono ora 142.7 milioni e guadagnano, rispetto al precedente trimestre, un +1.8% di registrazioni (2.6 milioni). La domain base è aumentata di 4.4 milioni o del +3.1% se si proietta il valore su base annuale. Osservando l’infografica qui di seguito si nota l’ingresso dell’estensione .IT nella top10 ccTLD:

ccTLD: classifica in base al numero di registrazoni totali. Fonte: Verisign

ccTLD: classifica in base al numero di registrazoni totali. Il dominio .IT entra per la prima volta nella top10. Fonte: Verisign

 

I gTLD sono una categoria “sotto osservazione” da parte degli addetti ai lavori e della stessa ICANN. Circa la loro utilità per il business delle aziende, ma anche per casi di utilizzo “privati”, e l’impatto sul mercato si è discusso più volte nell’industria, anche a causa del “traumatico periodo” post lancio (registrazioni modeste, campagne promozionali inefficaci). Il q4 2016 fotografa una gTLD domain base pari a 25.6 milioni di estensioni.

gTLD: analisi dettagliata domain base e confronto con la domain base TLD. Fonte: Verisign

I gTLD rappresentano il 7.8% della domain base TLD. A destra l’analisi dettagliata della domain base gTLD. Le 10 estensioni più registrate costituiscono il 63.5% di quest’ultima.

 

 Nell’ultima infografica che riportiamo, il numero totale di registrazioni gTLD a tema “geografico” è stato rapportato al numero totale di registrazioni dei corrispettivi ccTLD.

gTLD geografici e ccTLD

I gTLD geografici si avvicinano all’1% con quasi 560 mila registrazioni ma risultano ancora marginali rispetto ai ccTLD (62.8 milioni)

 

Fonte: 1

 

Facci sapere cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *