Ubuntu è ancora il leader indiscusso del cloud

La distribuzione Linux Ubuntu è la più utilizzata su OpenStack e nel cloud in generale. Le soluzioni alternative restano a debita distanza.

Ubuntu OpenStack

Il cloud computing sembra aver scelto la propria distribuzione Linux di riferimento: si tratta di Ubuntu. I dati resi noti dalla periodica OpenStack Survey (relativa al mese di Aprile 2016) evidenziano una crescita ulteriore della soluzione Canonical sia per quanto riguarda la nota piattaforma cloud opensource (giunta alla tredicesima release, Mitaka) che in generale.

A contribuire al consolidamento della vetta della classifica, affermano gli analisti, anche la notorietà conquistata dal programma di gestione/deploy cloud Juju (sviluppato sempre da Canonical).

“Ubuntu OpenStack continua a dominare la maggioranza dei deploy con il 55% dei cloud OpenStack in produzione. Il precedente sondaggio aveva rilevato Ubuntu OpenStack al 33%. Ubuntu è cresciuto quindi del 67% in un settore in cui era già leader del mercato. Questi numeri [dimostrano il supporto che quotidianamente riceve la distribuzione da parte della community]” ha dichiarato Bill Bauman (cloud marketing manager presso Canonical).”

In seconda posizione, con una percentuale prossima al 20%, figura invece CentOS. A breve distanza e con un incremento del 100% rispetto al report precedente (dall’8% al 16% del totale) troviamo invece Red Hat Enterprise Linux OpenStack (RHEL) .

Ubuntu: non solo OpenStack

La popolarità della distribuzione Canonical non è  relegata esclusivamente all’ecosistema OpenStack: l’ultima ricerca su EC2 pubblicata dal portale “The Cloud Market” evidenzia infatti la netta predilizione dei clienti AWS per Ubuntu (220.000 istanze). A debita distanza AMI (Amazon Machine Image) con 86.000 istanze. Gli user che utilizzano soluzioni classificatesi in terza, quarta e quinta posizione sono invece meno numerosi, nell’ordine: Windows (26.000 istanze)Red Hat Enterprise Linux (16.5000 istanze), CentOS (12.500 istanze).

Come afferma il portale ZDNet “la lezione è ormai chiara. [Chiunque voglia avere a che fare con i server nel cloud dovrà familiarizzare con Ubuntu]. E’ il Linux di questa generazione cloud.

 

 

Facci sapere cosa ne pensi!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *