Categorie
Business Cloud Computing News Webhosting

Alibaba è il quarto hosting provider a livello globale

 

AlibabaDopo le incertezze del 2013Aliyun riprende la sua corsa e conduce Alibaba a pochi passi dalla top 3 dei provider hosting. La società di monitoraggio e analisi delle Rete Netcraft ha registrato negli ultimi 30 giorni un aumento dei computer visibili dal Web (Web facing computers) pari a 8000 unità e valori di crescita leggermente superiori a quelli ottenuti dalla startup dei record DigitalOcean – attualmente in seconda posizione dietro ad Amazon AWS.

Aliyun, prosegue Netcraft, ha saputo trarre vantaggio dall’enorme bacino di utenza presente sul territorio nazionale divenendo, nel corso degli anni, uno dei punti di riferimento per tutte le imprese che mirano a raggiungere i mercati locali. Essendo tutti i server del provider situati in Cina, la velocità di caricamento delle pagine è elevata; tra gli altri fattori viene inoltre citato un alto grado di affidabilità.

Se però volgiamo l’attenzione al di là dei confini asiatici, la situazione cambia radicalmente e la strategica posizione geografica di Aliyun si trasforma in un’arma a doppio taglio: “le connessioni tra la Cina e gli altri Paesi sono spesso lente, instabili o bloccate afferma Netcraft e ciò rende poco appetibile il provider a clienti che vogliono raggiungere mercati situati in altre aree del globo. Netcraf sostiene che, qualora tale limitazione venisse meno, Aliyun potrebbe benissimo competere con il numero uno della categoria AWS.

Alibaba e le sfide dell’hosting a livello globale

Alibaba è naturalmente intenzionata ad espandere il proprio business a livello internazionale e, come abbiamo visto nelle ultime news sulla compagnia fondata da Jack Ma, la costruzione del primo data center negli USA e l’avvio di una partnership strategica in Medio Oriente non fanno altro che confermare tale strategia. La stessa Aliyun ha cercato di attirare l’attenzione di clienti esteri rendendo disponibile una versione in lingua inglese del proprio sito, oltre ad un servizio di supporto tecnico dedicato – sempre in inglese.

Le premesse per un ulteriore sviluppo di Aliyun vi sono tutte (il supporto finanziario di Alibaba è una garanzia aggiuntiva) anche se l’espansione a livello globale dovrà irrimediabilmente scontrarsi con i già citati problemi di connettività e l’agguerrita concorrenza degli altri provider. Il portfolio Aliyun, osserva Netcraft, non è ancora in grado di competere con uno dei punti di riferimento del mercato come DigitalOcean – le istanze Aliyun sono quasi tre volte più costose di quelle fornite dalla startup statunitense.


aliyun_webfacing

7 risposte su “Alibaba è il quarto hosting provider a livello globale”

[…] Una settimana fa il primo articolo della giornata di Hosting Talk era stato dedicato ad Alibaba ed alla sua divisione cloud computing Aliyun –  grazie alla quale la compagnia ha raggiunto un importante quarto posto nella classifica globale degli hosting provider, preceduta solo da OVH, DigitalOcean e AWS. I dati riportati da Netcraft fotografavano in sostanza il positivo momento di Aliyun, elogiandone le potenzialità ma allo stesso tempo debolezze, in particolare il “muro” rappresentato dai problemi di connettività tra la Cina e l’estero (connessioni interrotte, instabili hanno scoraggiato in parte i clienti situati al di là dei confini nazionali) e la bassa competitività del listino prezzi – fino a 3 volte più elevati della concorrenza, a parità di setup. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.