Apple presenta una versione server del proprio Mac Mini

Nella giornata di ieri Apple ha presentato una nuova linea di prodotti, oltre ad aver rinnovato il suo notebook Macbook, la compagnia ha anche portato nei suoi store due nuovi modelli di Mac Mini, uno dei prodotti maggiormente apprezzati nella storia di Apple, e lasciato senza aggiornamenti da ormai troppo tempo. Oltre alla versione comune, Apple ha deciso di introdurre una versione server del suo piccolo mac, forse seguendo i consigli "indiretti" di quante compagnie e professionisti gia utilizzano questi piccoli computer per l'utilizzo server all'interno di data center, spesso con appositi racks e servizi per la colocation di Mac Mini.

Nella giornata di ieri Apple ha presentato una nuova linea di prodotti, oltre ad aver rinnovato il suo notebook Macbook, la compagnia ha anche portato nei suoi store due nuovi modelli di Mac Mini, uno dei prodotti maggiormente apprezzati nella storia di Apple, e lasciato senza aggiornamenti da ormai troppo tempo.

Oltre alla versione comune, Apple ha deciso di introdurre una versione server del suo piccolo mac, forse seguendo i consigli “indiretti” di quante compagnie e professionisti già utilizzano questi piccoli computer per l’utilizzo server all’interno di data center, spesso con appositi racks e servizi per la colocation di Mac Mini. Il modello server del Mac Mini è in vendita a 949 Euro, presenta una capacità di archiviazione di 1 Terabyte, grazie all’uso di due dischi da 500 GB ciascuno e giunge già pronto con Mac OS X Snow Leopard in versione Server Edition.

La versione server è equipaggiata con processore Intel Core 2 Duo da 2.53GHZ e 4 GB di ram, caratteristiche rendono il Mini una macchina sufficiente per la gestione di carichi discreti. In passato, su HostingTalk.it, abbiamo già notato come la pratica di usare Mac Mini all’interno di data center fosse consolidata all’estero.