Aruba sfida il mercato, server dedicati lowcost da 25 Euro al mese

OVH e entrata con prepotenza nel mercato italiano, con una gamma di server dedicati lowcost che hanno eroso le quote di altre compagnie, presenti nella stessa fascia di mercato. Aruba, dopo aver rinnovato pochi mesi fa la propria offerta di server dedicati, introduce in questi giorni una nuova gamma di macchine lowcost, il cui costo mensile parte da 25 Euro + Iva. Denominata "Basic Series", la nuova linea di dedicati di Aruba e equipaggiata con processori Intel Atom, una tipologia di CPU destinata solitamente all'ambito mobile, e non pensata per il mercato server: una scelta che si posiziona pero perfettamente sul target di clienti interessati a queste soluzioni, si tratta infatti di una CPU Dual Core con 1.6GHZ per core.

OVH è entrata con prepotenza nel mercato italiano, con una gamma di server dedicati lowcost che hanno eroso le quote di altre compagnie, presenti nella stessa fascia di mercato. Aruba, dopo aver rinnovato pochi mesi fa la propria offerta di server dedicati, introduce in questi giorni una nuova gamma di macchine lowcost, il cui costo mensile parte da 25 Euro + Iva. Denominata “Basic Series“, la nuova linea di dedicati di Aruba è equipaggiata con processori Intel Atom, una tipologia di CPU destinata solitamente all’ambito mobile, e non pensata per il mercato server: una scelta che si posiziona però perfettamente sul target di clienti interessati a queste soluzioni, si tratta infatti di una CPU Dual Core con 1.6GHZ per core

Due le soluzioni di Aruba, la prima, con 1 GB di Ram e un pacchetto best effort di banda da 10 Mbit/s, al costo di 25 Euro + IVA mensili. Una seconda macchina, equipaggiata con 2 GB di RAM e banda a 10Mbit/s, con 1 Mbit/s garantito, viene offerta a 35 Euro + IVA mensili. Entrambe le macchine non brillano sul fronte dello storage, nella prima troviamo un hard disk pata da 40GB, mentre nella seconda un hard disk SATA da 160 GB.  L’offerta di Aruba si completa con questa nuova soluzione lowcost, la compagnia ha infatti prezzi a partire da 25 Euro mensili fino a quasi 200 Euro mensili per soluzioni QuadCore, L’assistenza nelle nuove offerte viene fornita tramite ticket system, nel “formato” 8×5, ridotto quindi rispetto all’assistenza completa che Aruba fornisce su tutti i restanti server, 24 ore su 24. 

Aruba si posiziona quindi come nuova entry nel mercato delle macchine lowcost, anche se bisogna tenere presente che si tratta di server che non sono adatti a carichi importanti, utili per la gestione di piccoli siti web dinamici. Bisogna ricordare che OVH e Aruba non sono le uniche a proporre sul mercato italiano server dedicati di fascia lowcost, sullo stesso prezzo troviamo due altre alternative, rappresentate da HostingVirtuale (35 Euro + IVA) e da SeFlow (49 Euro + IVA), due compagnie che hanno lanciato da tempo offerte che scendono sotto un canone di 50 Euro mensili.