Categorie
Webhosting

CloudLinux DB Governor, per limitare le risorse MySQL

CloudLinux, il sistema operativo per hosting condivisi che permette il controllo e la limitazione del consumo di risorse da parte dei singoli utenti, ha compiuto un ulteriore passo in avanti, rilasciando il DB Governor. Con questo componente, i provider di hosting condiviso possono finalmente imporre dei limiti precisi all’uso delle risorse di IO, CPU e RAM per gli utenti dei database MySQL

CloudLinux, il sistema operativo per hosting condivisi che permette il controllo e la limitazione del consumo di risorse da parte dei singoli utenti, ha compiuto un ulteriore passo in avanti, rilasciando il DB Governor. Con questo componente, i provider di hosting condiviso possono finalmente imporre dei limiti precisi all’uso delle risorse di IO, CPU e RAM per gli utenti dei database MySQL. CloudLinux DB Governor, per limitare le risorse MySQL

Con il DB Governor, rilasciato sotto licenza GPLv2 tramite GitHub, i provider possono evitare gli overloading sui server database, prevenendo i problemi di sovrautilizzo che arrecano rallentamenti e malfunzionamenti agli altri utenti che condividono le medesime risorse sul server.

Il DB Governor, che si affianca al MySQL Governor già incluso nelle precedenti release di CloudLinux, funziona tanto sulla versione 5 quanto sulla versione 6 della piattaforma CloudLinux e permette agli amministratori IT di configurare i propri sistemi affinché vengano strozzate le risorse disponibili agli utenti e ai processi che rischiano di consumare troppo rispetto a quanto previsto. Con delle apposite impostazioni personalizzabili, i reparti IT dei provider possono decidere a quanto equivale il concetto di “consumare troppo”, con preferenze specifiche sulla base delle esigenze dell’utente, delle risorse disponibili sul server e, perché no, anche sulla base delle linee commerciale di offerta.

La tecnologia alla base dei sistemi di limitazione è sempre quella LVE che è anche il fondamento dell’intera piattaforma CloudLinux e il DB Governor si affianca al MySQL Governor che permette di interrompere le query lunghe o ridondanti, evitando che a queste vengano assegnate risorse utilizzabili invece per altre operazioni e utenti.

I risultati di DB Governor per CloudLinux e per i provider

DB Governor supporta tanto MySQL quanto MariaDB e, secondo il CEO fondatore di CloudLinux, Igor Seletskiy, rappresenta la migliore implementazione che si possa ottenere: “MySQL è stato utilizzato per molti anni ed è tuttora usato negli ambienti di hosting condiviso, con migliaia di utenti per server, ma anche con il problema di alcuni singoli utenti che causano degrado di prestazioni per tutti gli altri utenti. Almeno fino a ora. Infatti, dopo tre anni di sviluppo e beta testing con i clienti CloudLinux – e molteplici variazioni di architettura – ora abbiamo un software di qualità, adatto a essere usato in produzione e che permette ai provider di limitare le risorse a disposizione degli utenti e impedire loro di causare problemi di prestazioni per tutti gli altri account attestati sullo stesso server.”.

Uno dei primi provider di hosting condiviso a usare il DB Governor per la gestione dei clienti MySQL è Arvixe, il cui responsabile tecnico, Kim Middleton, ha detto: “In qualità di fornitore di web hosting che offre servizi di hosting condiviso, uno dei maggiori problemi è sempre stato quello di fornire una distribuzione equa e ragionevole delle risorse limitate tra gli account. Ora non ci dobbiamo più preoccupare dei carichi MySQL e del conseguente eccessivo utilizzo delle risorse di CPU e I/O. Il team CloudLinux ha lavorato fino a valutare i singoli blocchi di memoria che potrebbero colpire i carichi di lavoro ad alto volume. Il software CloudLinux DB Governator funziona e con un overhead minimo.”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.