cPanel, gestire più domini nello stesso account hosting

L'hosting professionale cPanel di Aruba permette di ospitare più domini su uno stesso hosting, per una gestione semplificata tramite un'unica interfaccia

Gestire più domini su un unico account hosting è possibile ed è facile, soprattutto se l’account hosting è provvisto di caratteristiche tecniche e hardware adeguate e di un pannello di controllo chiaro e intuitivo come cPanel.

Molti provider, come Aruba, offrono ai webmaster, ai consulenti e a tutti coloro che lavorano nell’ambito Web soluzioni di hosting enterprise e professionale che consente di ospitare su un unico account più clienti e più siti, per una gestione estremamente semplificata.

Aruba, ad esempio, propone un hosting cPanel che permette una gestione multidominio priva di difficoltà, con cui amministrare il sito Web proprio e quello dei propri clienti, da un’unica interfaccia, mantenendo però separati i servizi di posta e gli spazi Web.

Il supporto CloudLinux permette di definire con attenzione quante risorse assegnare a ciascun cliente e l’interfaccia da reseller, l’accesso basato sui ruoli e l’interfaccia cliente personalizzata sulla base dell’accesso consente di tenere sotto l’egida di un unico servizio hosting tutti i clienti a cui si indirizzano le proprie competenze Web.

Avere più domini attestati su un unico pannello cPanel e gestire le varie sottoscrizioni da un’unica interfaccia ha tanti benefici e qualche svantaggio che devono essere tenuti in considerazione per una scelta ponderata.

I vantaggi e gli svantaggi di una gestione multidominio con cPanel

Come già detto, ospitare su un unico account hosting tutti i domini che si seguono ha senso soprattutto da un punto di vista economico. A patto di non saturare le risorse a disposizione, il canone che si dovrà pagare al provider per ospitare uno o più siti è sempre lo stesso e con un modesto investimento si ha l’opportunità di rivendere il servizio a più clienti.

Un altro vantaggio è la gestione da singola interfaccia senza dover memorizzare numerose URL, username e password di accesso e, allo stesso tempo, senza perdere l’indipendenza dei domini, delle strutture e degli account email di un sito rispetto all’altro.

Infine, un terzo vantaggio è nell’opportunità di trovarsi a dialogare con un unico provider come Aruba per risolvere qualsiasi problema, senza dover fare affidamento a fornitori differenti.

D’altra parte, alcuni vantaggi potrebbero anche trasformarsi in svantaggi. Ad esempio, affidare tutti i propri siti e domini a un unico provider e attestarli su un unico account hosting significa non avere la ridondanza necessaria per garantire la continuità operativa, per cui se il server per qualsiasi motivo subisce un fermo, la sospensione e l’irraggiungibilità riguarderà tutti i domini dei clienti attestati sul medesimo hosting cPanel.

Infine, dal punto di vista SEO, la gestione multidominio su un unico account cPanel e su un unico server, potrebbe non godere dei vantaggi di PageRank nel caso in cui si decida di procedere con appositi crosslink fra le pagine dei diversi siti.

Ponderando bene fra i vantaggi e gli svantaggi di una soluzione di account hosting multidominio, si può prendere una decisione serena, purché ci si affidi a provider di comprovata esperienza.

Come configurare più domini su un unico account hosting tramite cPanel

Se si capisce che un hosting enterprise con gestione multidominio e cPanel è la soluzione giusta per le proprie esigenze e se il provider offre le opportune garanzie in termini di uptime del servizio, gestire più domini in un unico account hosting tramite cPanel è semplicissimo.

Il tutto si basa sul concetto di dominio aggiuntivo. I domini aggiuntivi in cPanel non solo altro che i sottodomini che possiedono il proprio nome a dominio unico. Come i sottodomini, anche i domini aggiuntivi vengono configurati per appoggiarsi a delle sottodirectory memorizzate nella directory home del proprio spazio FTP. In pratica, quando un visitatore raggiunge il nome a dominio viene redirezionato verso questa particolare directory.

Per associare una sottocartella a un dominio, una volta avuto accesso al pannello cPanel, raggiungere la sezione Domini e cliccare sul pulsante Domini aggiuntivi.

cPanel, gestire più domini nello stesso account hosting

Si apre una nuova finestra, dove digitare il Nome nuovo dominio, il Nome utente FTP, la Password FTP per due volte. Il campo Radice documento indica la cartella dello spazio FTP in cui verranno ospitati i file del sito Web o della Web application che si attiverà visitando il dominio che si sta aggiungendo.

cPanel, gestire più domini nello stesso account hosting

La Radice documento può essere personalizzata a seconda delle necessità e a configurazione terminata, bisogna cliccare sul pulsante Aggiungi dominio per terminare la procedura.

Il dominio aggiuntivo è ora presente in lista e può essere gestito senza difficoltà direttamente dal pannello cPanel come se fosse una sottoscrizione a sé.

A questo punto, per creare un sito Web sul nuovo dominio, non bisogna fare altro che copiare i file nella sottocartella indicata oppure installare il proprio CMS preferito, come WordPress, direttamente nel percorso FTP su cui si è attestato il dominio aggiuntivo.

Ovviamente, una volta creato il dominio aggiuntivo in cPanel, è necessario assicurarsi che il dominio stesso punti al server hosting. Per accertarsi che sia così, è possibile agire direttamente a livello dell’interfaccia di amministrazione DNS del provider che mantiene il dominio, cambiando gli indirizzi dei name server con quelli forniti dal provider hosting come Aruba. Dopo aver completato l’operazione, bisogna attendere qualche ora che la modifica ai name server sia propagata. In questo modo, si sono configurati due domini su un unico account hosting gestito tramite cPanel.

Un’ultima verifica da effettuare è sulla zona DNS configurata nel cPanel. Per portare a termine anche questo controllo, bisogna tornare nella home page del cPanel e cliccare sull’icona Editor zona DNS semplice nella sezione Domini.

cPanel, gestire più domini nello stesso account hosting

Qui, verificare che l’indirizzo IP associato al dominio sia corretto, altrimenti cambiare l’indirizzo del record A associato al dominio, cliccando sul pulsante Modifica e apportando le opportune variazioni.

 

ArubaQuesto articolo è offerto da Aruba.it. Aruba gestisce una propria rete di Data Center a livello Europeo ed è leader nell’erogazione di servizi di hosting condiviso in Italia con oltre 1 milione di clienti attivi. L’offerta di hosting condiviso include diverse soluzioni per il singolo professionista o l’azienda, verifica la migliore per te.  Aruba S.p.A., fondata nel 1994, è la prima società in Italia per i servizi di web hosting, e-mail, PEC e registrazione domini, la società gestisce oltre 2 milioni di clienti. In aggiunta ai servizi di web hosting, Aruba fornisce anche tutti una serie di servizi come server dedicati, housing e colocation o servizi managed. Aruba propone anche tutte le soluzioni nell’ambito dell’e-Security, come la firma digitale, la PEC e la conservazione sostitutiva.