Dada.net: lascia il fondatore, buone le performance di domini e hosting

Un comunicato ufficiale di Dada giunto nel fine settimana nelle nostre caselle di posta annuncia una serie di importanti novita per la compagnia: in primis lascia Paolo Barberis, il presidente e fondatore del gruppo Dada, che ha fondato nel lontanissimo 1995. Sembra che la visione strategica del gruppo sia molto differente da quella del suo fondatore e questo dovrebbe aver costretto Barberis a lasciare il suo incarico, scendendo anche al di sotto del 2% di azioni possedute di Dada.

Un comunicato ufficiale di Dada giunto nel fine settimana nelle nostre caselle di posta annuncia una serie di importanti novità per la compagnia: in primis lascia Paolo Barberis, il presidente e fondatore del gruppo Dada, che ha fondato nel lontanissimo 1995. Sembra che la visione strategica del gruppo sia molto differente da quella del suo fondatore e questo dovrebbe aver costretto Barberis a lasciare il suo incarico, scendendo anche al di sotto del 2% di azioni possedute di Dada. 

I conti della compagnia, relativi al 2010, continuano ad essere poco incoraggianti, con uno spiraglio di luce solamente per il comparto dei domini, hosting e servizi web, ovvero quello facente capo, in Italia, al noto marchio Register.it. In questo frangente la compagnia ha avuto un incremento di fatturato, rendendo del tutto ottimali le performance di tutto il comparto facendo capo a Dada.pro. 

Sembra che le operazioni di Dada.net difficilmente possano continuare sotto la guida dell’attuale proprietà, per questo la compagnia ha affidato una esclusiva di 45 giorni a Buongiorno Spa per la cessione di Dada.net. Inizialmente si era vociferato di un possibile interesse di Aruba, confermato anche nella nostra recente intervista al CEO Stefano Cecconi, ma sembra che ad oggi non sia stata presa in considerazione alcuna offerta dal gruppo toscano. La società, con una perdita di 50 milioni di Euro nel 2010, si trova ora alla ricerca di una via d’uscita che le consenta di tornare ad essere una delle migliori aziende nel settore, come è stato per questi anni, con il lancio di servizi a livello mondiale, soprattutto di tipologia VAS per piattaforme mobili.