E-commerce e SEO: arricchire la descrizione prodotto è fondamentale

Un portale di e-commerce per migliorare la propria ottimizzazione SEO e, quindi, l' indicizzazione sui motori di ricerca, non può prescindere da alcune regole che riguardano la descrizione prodotto. Originalità, dovizie di particolari e utilizzo delle keyword rappresentano la chiave del successo sul Web, garantendo maggiore visibilità e un incremento delle vendite.

Tra i possessori di negozi di e-commerce, sono davvero in pochi coloro che dedicano del tempo alla scrittura e alla cura della descrizione prodotto. Eppure questo aspetto è molto importante soprattutto dal punto di vista SEO. Affinché un e-commerce abbia successo, infatti, è necessario che sia ben ottimizzato e, dunque, ben visibile sul Web. Ciò perché la maggior parte degli utenti avvezzi alle compere online, prima di effettuare un acquisto, esegue una ricerca su Internet per individuare tutti i siti che dispongono del prodotto ricercato e ne valuta il migliore sulla base del prezzo e dell’affidabilità. Essere ben posizionati sui motori di ricerca significa, quindi, poter godere di una vetrina di tutto rispetto, capace di attrarre un gran numero di utenti.

La concorrenza sul Web per alcuni prodotti è davvero molto spietata e non è per nulla semplice inserirsi nelle prime posizioni dei motori di ricerca. Per comparire nella prima pagina di Google è necessario investire moltissimo sull’ottimizzazione SEO del proprio portale. Purtroppo questo concetto non è chiaro ai più, convinti che per fare business online basta inserire molti prodotti a catalogo con breve descrizione prodotto e qualche immagine.

In effetti, chi conosce le regole SEO (Search Engine Optimization), sa perfettamente quanto siano importanti i contenuti. Oggi come non mai, per scalare le posizioni di ricerca di Google è necessario dotare il proprio sito di contenuti ben articolati e soprattutto privi di duplicati. Questo principio vale anche per la descrizione prodotto, che deve essere ben scritta, piacevole alla lettura, priva di simboli e soprattutto molto dettagliata.

Le regole base da non sottovalutare nella descrizione prodotto

Valutando il ritorno in termini economici, derivante da un buon posizionamento, si comprende come tempo e risorse dedicate all’ottimizzazione SEO non siano per nulla uno spreco, tutt’altro! Eppure le regole da seguire per ottimizzare al meglio il proprio portale non sono tante e per nulla complicate.

In primo luogo è necessario porre attenzione alle cosiddette keywords. Tutta la descrizione prodotto deve ruotare intorno a delle parole chiave. Ad esempio per un prodotto di elettronica, più precisamente per uno smartphone con sistema operativo Windows, le parole chiavi potrebbero essere Windows phone, Smartphone Windows oppure Smartphone seguito dalla marca del prodotto.

La prima regola da seguire è quella di inserire la parola chiave all’interno del cosiddetto Title, ossia il titolo della pagina di descrizione prodotto. Il Title è molto importante dal punto di vista SEO, in quanto, è il componente che per primo viene visualizzato dagli utenti nei motori di ricerca e deve, dunque, contenere le parole principali, allo scopo di informare gli utenti sul contenuto reale della pagina. Nel caso di uno smartphone, quindi, per essere piuttosto precisi bisognerebbe far comparire, oltre alla parola Windows phone, anche la marca e il modello.

La seconda regola è quella di far comparire le parole chiavi anche all’interno dell’URL. In particolare l’indirizzo cui afferisce la descrizione prodotto, deve essere strutturato in maniera tale da contenere al suo interno la categoria e il nome e deve dare indicazioni all’utente su come raggiungere la scheda prodotto partendo dalla home page. Ad esempio un URL ben ottimizzato dovrebbe essere del tipo www.miosito.it/elettronica/smartphone/windows_phone/nomeprodotto&modello&marca.

La terza regola riguarda le immagini. Ogni descrizione prodotto deve essere sempre corredata da almeno un’immagine. È molto importante utilizzare nell’HTML l’attributo alt: si tratta del testo che viene mostrato nel caso in cui l’immagine non dovesse essere caricata. In realtà la sua funzione è molto più importante. L’attributo alt viene, infatti, letto dai motori di ricerca e viene sfruttato per l’indicizzazione. Inserire al suo interno le parole chiave aumenta, quindi, il livello di ottimizzazione.

La descrizione prodotto deve essere dettagliata!

Alla quarta regola vogliamo dedicare un intero paragrafo, trattandosi di quella più importante ai fini dell’ottimizzazione SEO. Per essere ben indicizzati sui motori di ricerca, in particolare su Google, non è sufficiente seguire solo ed esclusivamente le regole finora trattate. Un portale di e-commerce attendo ad inserire le parole chiave nel titolo e nell’URL e ad associare un’immagine ad ogni prodotto, qualora inserisca descrizioni brevi o duplicate, rischia comunque di non essere ben indicizzato.

La ragione risiede nel fatto che Google penalizza tutti gli articoli brevi e soprattutto copiati da altre fonti, rilegandoli in coda alla lista delle ricerche. È necessario, quindi, che le descrizioni siano originali e spieghino all’utente minuziosamente ogni caratteristica del prodotto, quasi come il cliente si stesse rivolgendo ad un venditore in persona.  Le descrizioni non devono dare adito ad ulteriori domande, devono quindi presentare il prodotto in ogni suo aspetto. È sempre bene dare uno sguardo ai portale di e-commerce dei concorrenti, cercando per ogni prodotto di inserire sempre qualche informazione in più. Oltre che dai motori di ricerca, questa comportamento sarà notevolmente apprezzato anche dagli utenti stessi.

La descrizione, strutturata intorno alla parola chiave prescelta, deve essere sempre diversa, anche per prodotti simili che differiscono solo per una piccola caratteristica (un modello di smartphone con Wi-Fi deve presentare una descrizione diversa dal modello che ne è sprovvisto, sebbene tutto il resto sia identico). Inoltre, nel caso di prodotti specifici, è sempre bene non inserire tecnicismi che potrebbero annoiare l’utente e indurlo a cambiare sito. Per la stessa ragione è bene anche evitare parole puntate e inglesismi.

Per invogliare ancor più gli utenti a ritornare sul proprio portale, è bene attivare in ogni scheda prodotto i commenti e le recensioni, molto utili per tenere continuamente aggiornata la descrizione prodotto, grazie al feedback continuo degli stessi clienti. Naturalmente anche questo ulteriore servizio offerto alla clientela aiuta a migliorare l’ottimizzazione.

È solo seguendo queste poche regole che un portale di e-commerce potrà dirsi davvero ben ottimizzato e potrà godere appieno di tutti i vantaggi offerti dalla vendita online.

 

Questo articolo fa parte di un filone di pubblicazioni di Artera.it, società specializzata nel mondo e-commerce che si occupa di seguire i suoi clienti in tutti gli step, con un approccio orientato a insegnare alle aziende come vendere online. 

HostingMagHOSTINGMAG è la società di webhosting e servizi professionali hosting che offre un servizio di webhosting dedicato a Magento, con ottimizzazione dei server e delle configurazioni per questo nota applicazione web e-commerce. HOSTINGMAG fornisce tre pacchetti adatti a tutte le esigenze. I piani sono ospitati all’interno di diversi data center italiani, HOSTINGMAG è infatti un brand di Artera.it, storica società italiana specializzata nella fornitura di soluzioni di webhosting professionale, con più webfarm sul territorio italiano e svizzero. Se il tuo sito Magento non funziona correttamente sul tuo attuale webhosting o vuoi una soluzione specializzata per avere migliori tempi di caricamento e massima compatibilità scopri tutti i dettagli di HOSTINGMAG.it