Jump to content

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 02/06/2006 in all areas

  1. 2 points
    Non capisco perché ritieni che Siteground non possa essere a posto per quanto concerne il famigerato GDPR. Non solo la casa madre è in Bulgaria (quindi, Unione Europea), ma il contratto che sottoscrivi dal sito italiano di Siteground intercorre con "SiteGround Italia Srl", con tanto di accordo DPA. La loro conformità è stata sbandierata in lungo e in largo. Non che te lo raccomandi, anzi; ma tant'è. Concordo per il resto con l'idea che piazzare un server oltreoceano per un sito che è rivolto al pubblico nostrano possa essere poco opportuno, anche se ci possono essere degli espedienti che possono metterci una pezza (CDN con cache delle pagine HTML ammesso e non concesso che il sito sia statico, o "workers" su vari PoP... ma non è qualcosa che si considera quando si va al risparmio) Non mi pare opportuno dare consigli su quale provider adottare*, comunque basta a mio avviso che sia europeo e con una bassa latenza verso il MIX (come punto di riferimento generico); possono rientrare in questa definizione alcuni provider francesi, tedeschi, svizzeri e olandesi. Alcuni rinomati provider italiani (che vedo menzionati in questo thread per essere una sòla) sono spesso una sòla (ovviamente non tutti). Tendenzialmente, e a somme linee, un provider in Italia tenderà a costare qualcosina di più (a parità di caratteristiche) rispetto ad altri provider stranieri. A mio avviso ciò accade per una serie di carenze strutturali del nostro paese e per un focus eccessivo sulla PMI quando in questo settore si è/si può essere competitivi sul prezzo finale quando non si è né piccoli né medi. Da noi di non piccolo e non medio c'è Aruba, ma se confronti quel che offre con altri provider europei, ridi. Esistono alcuni provider di medie dimensioni in Italia* (alcuni li ho notati anche rappresentati o citati su questo forum) che possono offrire un ottimo servizio, con assistenza in italiano, a prezzi decenti. Se non hai le idee chiare, evita di scegliere servizi unmanaged alla cieca. Troppo spesso, cercando di risparmiare, si spende di più... Buona fortuna e buon lavoro *essendo il primo post da queste parti vorrei evitare di fare nomi. A parte Aruba. Si può sempre parlare male di Aruba, vero?
  2. 2 points
    Non mi sembra manchino fornitori italiani con un buon rapporto qualità/prezzo, non la vedo tutta questa convenienza degli hoster statunitensi al giorno d'oggi, onestamente, soprattutto perchè quelli più economici valgono tanto quanto paghi...
  3. 1 point
    Ciao, non so se questa è la sezione giusta, ma volevo segnalare che da almeno un mesetto le notifiche via e-mail relative alle risposte nei thread sottoscritti non arrivano più. Non dovremmo avere filtri in ingresso sul firewall, ma magari se ci fornite gli IP degli MTA possiamo verificare ulteriormente in dettaglio. Thanks!
  4. 1 point
    ServWise

    Tophost...così imparo!!

    È un peccato, sarebbe stato meglio rispondere semplicemente rispondendo alla recensione con la stessa risposta fatta di persona e permettendoti di aggiornare di conseguenza la tua recensione. 😞
  5. 1 point
    Buongiorno a tutti e graize per l'accoglienza e l'attenzione. Avendo ormai da gestire quei 5 o 6 siti, alcuni di clienti altri no, vorrei riunire tutto sotto una VPS managed. Quello che ho notato è che fuori dall'Italia si trovano servizi come Hostinger e Bluehost che fanno prezzi stracciati, soprattutto considerato che adesso sto con Serverplan. Ho però due grossi dubbi: - i siti web sono per un pubblico italiano: essendo i server all'estero e anzi negli USA non rischio rallentamenti? - ma soprattutto: questi servizi low cost sono affidabili? Grazie di nuovo a tutti
  6. 1 point
    Knifex

    Consiglio hosting ad alta velocità

    Salve ragazzi, attualmente sto utilizzando il piano di Siteground "Startup". Attualmente il mio blog (wordpress) conta circa 10k visite mensili e dai prossimi mesi è in progetto di avviare un e-commerce (woocommerce) su un sotto-dominio tipo shop.mysite.it e di conseguenza dovrò installare una nuova versione wp. Per questo motivo sto cercando un hosting che non abbia molti problemi nel gestire i processi di due wordpress e che mantenga una velocità eccellente. Avete dei consigli?
  7. 1 point
    ServWise

    Tophost...così imparo!!

    Roc, sono contento di vedere il tuo aggiornamento, è bello quando un'azienda cerca di fare ammenda per i suoi fallimenti e ancora meglio quando le persone come te aggiornano la tua opinione per riflettere questo. Con i social media oggi essere così parte integrante delle nostre vite e avere un tale impatto sulla fiducia anche delle più grandi aziende ha un impatto. Come qualcuno che gestisce un'attività di hosting, le tue parole sono le benvenute.
  8. 1 point
    ServWise

    Non ho ancora ricevuto il dominio

    Penso che questo sia qualcosa che dovresti chiedere a Godaddy, sembra un problema con il loro sistema. Saluti Sam ServWise.com Hosting
  9. 1 point
    Ho provato una VPS Amazon EC2 di un amico con 1 core, 1GB di RAM e 30GB di hard disk e ritengo lo strumento sufficiente per i miei scopi. Al momento sto usando un PC che lascio sempre acceso 24 ore su 24 con 4 GB di RAM e con un AMD 3700+. Ho bisogno di un piccolo server per far girare un programma che si chiama MT4 per eseguire operazioni finanziarie. È un software molto leggero che succhia davvero pochissime risorse. Le domande sono due: 1.Quanti kWh consuma il mio computer in 1 anno? 2.Mi consigliate una VPS Amazon oppure qualche altra VPS? Vorrei spendere meno possibile e poter usare una VPS potente quanto le EC2 di Amazon e con Windows Server 2016 già pronto all’uso (non sono un sistemista). Inoltre vorrei un sistema molto semplice per connettermi al server proprio come quello di Amazon. Giampiero
  10. 1 point
    VonT

    Elenco hosting completo e accurato?

    Una lista del genere non esiste, e non può esistere. Ci sono troppi parametri da tenere in considerazione (e che talvolta non sono neppure pubblici, o non sono determinabili), ed altri che invece "fanno colpo" ma sono irrilevanti... Un esempio: gli hosting con "spazio illimitato"... in teoria, un hosting che ti offra "spazio illimitato" dovrebbe essere superiore ad uno che ti offre, chessò, 5 GB... no? E invece no: lo "spazio illimitato" è quasi sempre appannaggio di pacchetti di infimo livello, con livelli altissimi di overselling, e mille altri "rubinetti" chiusi per limitare comunque quella questione dello "spazio illimitato". Parti da un presupposto: in molte aziende c'è della gente pagata apposta, il cui scopo (8 ore al giorno, 250 giorni all'anno) è studiare pacchetti hosting che: - non siano facili da confrontare con quelli della concorrenza - sembrino più convenienti - costino meno - costituiscano uno "specchietto per le allodole" per catturare il cliente, e poi costringerlo a migrare su piani "superiori"... ;-)
  • Newsletter

    Want to keep up to date with all our latest news and information?

    Sign Up
×