Jump to content

oipoi

Members
  • Content Count

    32
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1
  1. 'A memoria', In caso sia ospitato un solo dominio, e sia quindi il "default", verranno forniti i contenuti di quel sito a qualsiasi richiesta che punti a quell'IP. Dovresti poter evitare questo comportamento forzando il dominio 'corretto' all'interno della configurazione dell'host. [ Comportamentoverificato su apache; immagino però che anche altri web server abbiano problemi simili: avendo un solo host, non ha senso, in un ottica di risparmio delle risorse, il controllo di quale sia il nome a dominio chiamato ].
  2. oipoi

    Google-ban

    No magari. Anch'io speravo, ma oramai è in piedi da diversi mesi [ e resta in piedi anche facendo la stessa operazione con altri metodi, nella fattispecie -> prima versione fatta via PHP/curl/regex, seconda versione 'pro test' semplice chiamata via wget ]. Idem, il cambio di IP a quanto pare non è cosi' agile sulla piattaforma attuale ( @ virpus ) o per lo meno, non è fattibile direttamente dal pannello di controllo del VPS. Cmq sia si, l'alternativa che sto 'tenendo' è il cambio del VPS, che pero' salvo 'offerte' altre vorrei evitare ( è un 'fine serie' openvz acquistato per 30$/anno )
  3. oipoi

    Google-ban

    Long story short: - per uso e interesse personale, avevo tirato su un proxy verso google su VPS di mia proprietà; - per ignoranza, non ho assolutamente rispettato, per diverso tempo, le richieste di formattazione indicate @ https://www.google.com/support/enterprise/static/gsa/docs/admin/72/gsa_doc_set/xml_reference/request_format.html( a mia difesa, non avevo idea esistessero, nè, tuttora, capisco perchè non posso fare una richiesta con solo il paramentro "q" ) Risultato: google mi ha bannato il server da search. Lo raggiungo, posso pingarlo, posso richiedere google.com, ma se effettuo una chiamata verso /search il risultato è http 403. Qualcuno ha idee di come riuscire a contattare il supporto di google per risolvere questa situazione? Una ricerca nella doc non ha portato a risultati positivi, per ora. Lo stesso codice, su altro server, funziona senza problemi.
  4. oipoi

    Seeweb (tacito rinnovo)

    Parzialmente OT: comunque 300€/anno SONO noccioline. Magari non briciole ( hosting gratuito - hosting con la densità di singapore a 10€/decennio ), ma noccioline si.
  5. ...alla luce delle ultime rivelazioni, fossi in te non mi prenderei carico di un server di posta.
  6. oipoi

    attivazione VPS

    E' un mondo bellissimo.
  7. In tal caso, confermo che avevo inteso male io. Vedo se ho un 11.48.1.2 e ti confermo. Edit: trovato un 11.48.1.2, devo smentire. Prima Password: +----------------+-----------+-------------------------------------------+ | User | Host | Password | +----------------+-----------+-------------------------------------------+ | webadmin_dbusr | localhost | *16C3A79FB102482DFEF4746AC94FBEF1DD7A5BDB SELECT PASSWORD('pAk7ZyDWa8Goz')16C3A79FB102482DFEF4746AC94FBEF1DD7A5BDB| +----------------+-----------+-------------------------------------------+ Password cambiata: +----------------+-----------+-------------------------------------------+ | User | Host | password | +----------------+-----------+-------------------------------------------+ | webadmin_dbusr | localhost | *A4816A7867B9131528FD9A6653A85DA43BA8FE31 SELECT PASSWORD('F85qNWBfSlDQ) A4816A7867B9131528FD9A6653A85DA43BA8FE31| +----------------+-----------+-------------------------------------------+ Password cambiata nuovamente: +----------------+-----------+-------------------------------------------+ | User | Host | Password | +----------------+-----------+-------------------------------------------+ | webadmin_dbusr | localhost | *D889B6350B26CCF539C422FA40CFDA33E9395113 | select password('KkEI9OaNi7tW') D889B6350B26CCF539C422FA40CFDA33E9395113 +----------------+-----------+-------------------------------------------+ Dubbio: se hai usato il generatore di default di cPanel, con l'espressione regolare 'standard' ( coi simboli inclusi ), non è che hai in password qualche carattere da 'escapare'? ( oddio, come cazzo si traduce escape character in italiano? )
  8. @Oslino in breve: l'utente con cui accedi al DB è dedicato o è lo stesso con cui accedi a cPanel? Rileggendo pero' non mi pare sia questo il caso.
  9. A me sembra il caso standard di $cliente che usa utente di sistema come utente per l'accesso al DB. Magari m'isbajo pero' eh.
  10. oipoi

    traduzione WHMCS

    Quella di cPanel/WHM è l'orrore ( ma fortunatamente la ricerca funziona coi termini in inglese anche se la lingua è italiana ).
  11. la cdn con cambio del dns scarica il web server di buona parte delle richieste. senza il dns, le richieste per la pagina arrivano comunque al server, ma i contenuti vengono serviti dal servizio. 150k richieste da 200k "contemporanee" sono 1Gbps e "spicci" e 7500 sessioni/secondo, sui 20 secondi, di piu' stringendo i tempi, di meno allargandoli. Qualsiasi servizio superiore a un hosting low cost sarebbe buttare soldi per la maggior parte del tempo, da quanto esposto, ma: un servizio low cost difficilmente permetterebbe di coprire quanto richiesto nei momenti di picco. un servizio base coperto da una cdn senza cambio dns non coprirebbe le richieste alla index, e difficilmente reggerebbe la botta sulle sessioni. un servizio qualsiasi coperto con il cambio dns anche sulle richieste alla index, reggerebbe anche la botta sulle sessioni: ma quest'ultima soluzione è praticamente delegare all'esterno quanto indicato da me, o da FlameNetworks, creare una rete di accoglienza 'ad hoc'.; in un caso ( il cloud ) scalando le risorse solo quando serve senza 'sbattersi' troppo ( e pagando la comodità ) , nell'altro caso lavorando un minimo di piu' ma con un servizio infinitamente variegabile sotto diversi profili. Per diversi aspetti anzi, non ultimo un mio generale "razzismo" verso il cloud, preferirei la soluzione di FlameNetworks
  12. Come da nome, a gestire la consegna dei contenuti ;) Aka, a scaricare il webserver che ospita l'html da video / immagini di grandi dimensioni etc... ( e come dicevi, a parallelizzare le richieste ).
  13. Eh, mi sono sentito chiamato così direttamente in causa che ho voluto lasciare "disegnino": - che se lo fai si offendono - se non lo fai si offendono - se lo fai troppo chiaro dicono che è troppo tecnico - se lo fai troppo discorsivo dicono che è generico :D
  14. Credo che la domanda corretta al momento sia "cosa sai?": dal primo passo in che senso? Il resto ho rinunciato a capirlo.
  15. Ah ok. Pensavo intendessi un servizio CDN "stretto", senza modifiche di DNS insomma.
×