Jump to content

guest

Members
  • Content Count

    6,967
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    4

Everything posted by guest

  1. Be, questo allora spiega tutto! La direttiva la trovi in httpd.conf, solitamente in /etc/httpd/httpd.conf ma dato che viene utilizzato un pannello di controllo, non ti so dire dove sia quel file, visto che ogni pannello di controllo ha delle personalizzazioni più o meno invasive sul sistema. Prova con questi due comandi updatedb locate httpd.conf o anche con un find / | grep httpd.conf quest'ultimo comando è molto più lento del primo in quanto deve scandire tutto il server a differenza del locate che invece ha un suo indice (aggiornato mediante 'updatedb')
  2. Sarebbe interessate, arrivati a questo punto, sapere il nome del provider... Non mi pare offra un servizio di qualità, considerato che si tratta di un dedicato managed e non il solito shared hosting da 10 euro.
  3. Be se anche fossero dello stesso fornitore, non cambierebbe molto. Magari son due versioni diverse delle immagini di installazione. Esempio: un dedicato acquistato lo scorso anno ed un dedicato acquistato ieri potrebbero avere due installazioni differenti (anzi, sicuramente le avranno, vuoi per vari updates, per varie patch etc) Quello che secondo me è molto strano è la tipologia di errore che si presenta, un errore di quel tipo si dovrebbe presentare in ogni installazione del dedicato partendo dalla stessa immagine comune, il che mi fa pensare ad un controllo pari a zero da parte del fornitore, il quale sembrerebbe si sia limitato ad installare il tutto senza verificare nulla. E per un dedicato managed non è un gran servizio, anzi.... Difficile non accorgersi del non funzionamento del server web, su un dedicato dove nel 99% dei casi (percentuale riferita ai nostri dedicati) l'uso principale è appunto quello di server web.
  4. Ciao, strano che ti abbiano dato una soluzione ancora da 'configurare'. A noi quando richiedono un dedicato lo diamo già pronto all'uso. Il cliente deve esclusivamente configurare gli FTP ed i vari domini e le caselle E-Mail, al resto pensiamo tutto noi, altrimenti non sarebbe un managed. :63: Che provider è? A parte tutto, l'errore si verifica perchè Apache non riconosce la direttiva BytesLog. Tale direttiva viene identificata solo se si attiva il modulo mod_log_bytes Verifica se sono presenti (e non sono sono commentate, ovvero senza un # ad inizio riga) le seguenti righe: AddModule mod_log_bytes.c LoadModule bytes_log_module libexec/mod_log_bytes.so Ogni riga deve essere inserita nella rispettiva sezione (AddModule e LoadModule), riconosci tale sezioni dalla presenza di molte altre righe uguali. Verifica che siano presenti e non commentate, in caso negativo, decommentale (rimuovi il # da inizio riga) oppure aggiungile tu stesso. Fatto ciò fai ripartire apache e vedrai che dovresti aver risolto il problema. Sempre che non ci siano altri problemi di fondo... Eventualmente scrivimi in privato... P.S: strano che si presenti un errore del genere, solitamente i provider usano immagini preconfezionate e pronte all'uso, evidentemente il provider in questione ha una immagine 'buggata'. Non ti so dare ulteriori info sul pannello di controllo in quanto noi utilizziamo sistemi proprietari proprio per avere un controllo totale sulla macchine del cliente.
  5. guest

    Trasferimento

    Questo spiega tutto. Grazie.
  6. guest

    Trasferimento

    Ok, ma il motivo di 48 porte quando ne vedo usate solo 12? Dato che sono in stack, non sarebbe meglio mettere 6 porte su uno switch e 6 su un altro? Così nel caso andasse giù uno switch i danni sarebbero comunque limitati, oppure si potrebbe pensare a fare ridondanza (non so dove vadano a finire quelle 12 prese quindi vado a tentativi). (Le mie domande sono per pura curiosità, non voglio in alcun modo mettere in dubbio la Vs. struttura)
  7. guest

    Trasferimento

    Un core ed un edge per HostingTalk? Scusa ma che network avete? A cosa possono servire edge e core dedicati ad un sito come HT? :63: Sempre che HT non abbia decine e decine di server, ma non mi pare di averlo letto in giro.... Oppure ci state nascondendo qualche cosa... Resto in attesa di foto aggiornate. E' sempre bello vedere server, rack e farm dei colleghi...
  8. guest

    Auguri

    Augurissimi.... :062802drink_prv: :062802drink_prv: :062802drink_prv:
  9. guest

    Poca Utenza

    Ti ho scritto in privato.
  10. guest

    presentazione!!!

    :welcome: Benvenuto!
  11. guest

    aaaa maintainer cercasi

    Ciao a tutti, Squalo, ovviamente non chiedi molto... penso che la correttezza sia una cosa preziosa da ricercare ma alla base di ogni rapporto, cliente / fornitore e viceversa. Come ti ho scritto via PM e come ti ha scritto anche Shazan, ti possiamo aiutare in tanti. Alex
  12. Concordo! Al più una commessa, un preventivo o una fattura... ma da questi documenti penso si riesca a capire che, in un determinato periodo, è stato fatto un lavoro su un sito oppure c'era un dominio registrato... ma non si risale alla permanenza del sito. Flavio, come mai la domanda? Qualche casino? ciao a tutti. Alex
  13. guest

    La realtà dei piccoli-medi provider

    hola EvolutionCrazy, io non voglio fare i conti in tasca ai clienti, assolutamente :) Il fatto è che, penso di poter parlare anche a nome di qualche altro provider, dicendo che spesso anche chi vive con il sito pensa che risparmiare qualche decina di euro sul canone di hosting (e quindi sulla gestione delle email) sia una "genialata". Ma soprattutto (sarò di parte) ma una cosa che io non sopporterei è attendere che un supporto tecnico mi risponda ad un ticket! Forse questa mia "fretta" è figlia dei tempi moderni, figlia della velocità con la quale possiamo raggiungere un'amica dall'altra parte dell'emisfero con 160 caratteri o con una email, figlia del "tutto subito" che sempre la società ci ha fatto "sposare", figlia anche della telefonata al cellulare che ricevo da un cliente quando un FTP rallenta lievemente o un account di posta da un errore (e magari il cliente non naviga neanche!!!).. O sbaglio??? Forse sbaglio... Anzi, sapete cosa vi dico? W i ticket!!!!!!!!! :cartello_lol:
  14. guest

    La realtà dei piccoli-medi provider

    ciao Ste, grazie per il benvenuto. :lode: Ti comunico che questa mattina (ops, ormai ieri mattina) ho provveduto alla registrazione, come da tuo consiglio. Scusami, ma non sapevo di questa procedura. Riguardo al provider / partner, hai pienamente ragione... anche se devo ammettere che qualcuno inizia a svegliarsi! Scusate la fretta, ciao a tutti!
  15. guest

    La realtà dei piccoli-medi provider

    ciao a tutti, mi affaccio per la prima volta a questo interessantissimo forum. Anche io sono affascinato da questo mondo, nonchè addetto ai lavori in quanto facente parte di una delle categorie spesso citate (i provider!!!) :) Probabilmente non è il 3D più appropriato, ma quando ho letto certe frasi di Mirko non ho potuto non rispondere!! :) Il provider che rappresento ha sede in romagna, abbiamo tutti i server in casa ed una webfarm interamente di proprietà, senza dover dipendere da altre farm più grosse (sia economicamente in termini di affitto, sia a livello temporale in quanto non esistono aperture di ticket. Se c'è un problema entriamo nella web farm e vediamo cosa succede!). Sviluppiamo tutti i nostri pannelli di controllo e programmi interamente in casa, senza appoggiarci a soluzioni preconfezionate da terzi... qualcuno dirà "bel coraggio!" :) Queste frasi non vogliono essere da "messaggio promozionale", ma volevo allacciarmi e rispondere a molti di voi che hanno scritto che nonostante tutto, gli italiani si appoggiano all'estero e non "aiutano" il mercato italiano, appunto! Il problema si lega a doppio filo con quanto diceva Mirko. E l'esempio io ce l'ho proprio in azienda: abbiamo molti clienti, titolari di strutture ricettive od aziende che SICURAMENTE girano con la macchina da 60/80mila €ury ma che poi aspettano a trasferire un dominio secondario (spesa: 10 euro, dieci!!!) perchè "lo abbiamo rinnovato pochi mesi fa, ancora la data di scadenza è lontana! Tanto non è il dominio principale". Questo cliente ha dominioprincipale.it presso di noi e dominiosecondario.it presso altro provider ed aspetta a trasferirlo presso i nostri server perchè lo ha rinnovato da poco e per qualche mese pagherebbe due volte un dominio. Ma ci rendiamo conto?? Traffyk, i provider prendono parte a forum e discussioni perchè l'informazione è ESSENZIALE. Secondo me siamo spinti da molti fattori: capire come ragionano i potenziali clienti, vedere le tendenze del mercato, confrontarsi tra colleghi e soprattutto parlare di ciò che si ama! ciao a tutti. Alex
×