Jump to content

anto78

Members
  • Content Count

    93
  • Joined

  • Last visited

  1. Innanzitutto, grazie a tutti per i contributi. Sono molto utili, se non altro per chiarirmi un pò le idee. Provo a fare qualche precisazione. Ho già avviato una promozione sui domini a prezzi molto bassi per vedere che succede. Ovviamente la promozione è limitata nel tempo perchè, come è evidente, sono costretto a venderli sottocosto, ma sarei anche disposto a fare dei sacrifici per un pò pur di poter cominciare a lavorare. Però, anche in questo caso, pur di fronte ad una promozione a mio parere imperdibile (come ce ne sono poche non solo a livello italiano...) gli ordini latitano... al che mi viene il dubbio che forse sto sbagliano qualcosa... il problema è che non capisco che cosa...da qui le numerose domande del mio thread... Hai ragione...scusa...intendevo che c'è un duopolio Aruba-Register.Per il resto, leggo su vari siti che la tal compagnia gestisce migliaia o decine di migliaia di domini... ma è poi vero? Esiste un modo per verificare quanti domini gestisce una compagnia di hosting? Non so se posso chiederlo, ma sarei curioso di sapere da chi opera in questo campo da più tempo di me perchè si parla tanto di Aruba... cosa rende Aruba un marchio di successo? Quale dei loro servizi rappresenta un richiamo così forte per l'utenza? Ti riferisci ad AdWords? Lo stiamo già usando ma per essere in una posizione decente si spende anche 1 euro a click...è normale? Saluti.
  2. Salve, Avrei da farvi un pò di domande sul settore domini e hosting e sullo start-up di un'impresa di hosting. Ho notato che in rete ci sono molti provider che offrono domini a prezzi che oscillano abbastanza ma che in genere si attestano tra gli 8 e i 10 euro. E provider che offrono pacchetti hosting condiviso (con 1 GB di spazio diciamo) con prezzi che variano da una decina a un centinaio di euro. Premettendo che nel formulare le seguenti domande mi riferisco alla condizione di una nuova impresa di hosting dotata di un budget limitato, volevo chiedervi quanto segue: 1. Quali sono i fattori che determinano il successo o il fallimento di un'iniziativa nel settore hosting? 2. Quali sono i passi da seguire per far acquisire a un nuovo brand del settore hosting una certa visibilità? Dalla mia breve esperienza in questo campo sto notando che la competitività dell'offerta (domini a prezzi molto bassi e hosting full optional ad un prezzo molto competitivo) non è poi così determinante. Pertanto, che altro serve per rendere un'offerta davvero imperdibile? 3. C'è richiesta di domini e pacchetti hosting nel mercato italiano? Se sì, come va intercettata questa domanda? 4. Chi offre domini a più di 10 euro e piani hosting a più di 50 euro riesce a fare delle vendite o è tagliato fuori dal mercato? 5. Un servizio di registrazione domini a 5 euro (cioè la metà rispetto ai prezzi praticati dai principali provider italiani) potrebbe avere successo? In che modo dovrebbe essere promossa un'offerta del genere? 6. Quanto deve investire in pubblicità una compagnia per far acquisire visibilità al proprio brand e alle proprie offerte? 7. La pubblicità produce dei risultati? Fa aumentare le vendite in modo significativo al punto da permettere la copertura dei costi? 8. E' possibile intaccare il quasi monopolio che c'è in Italia nel settore domini e hosting offrendo questi servizi a prezzi molto contenuti? O tutte le nuove imprese che nascono in questo campo si devono rassegnare ad un ruolo di marginalità? 9. L'utente medio italiano acquista domini e hosting o tende a diffidare e magari si affida al webmaster per l'acquisto dell'hosting? 10. Quali sono i canali principali per far conoscere un nuovo brand e come entrare in contatto con i webmaster e con i grandi collettori di ordini? Per il momento mi fermo qui. Spero che possiate aiutarmi a capire qualcosa di più sul modo di muoversi in questo mondo. Grazie in anticipo.
  3. Salve, Ho un problema con la posta su accounts di hosting con cPanel che mi sta davvero mandando ai matti. Provo a descriverlo. 1. Creo gli accounts di hosting con cPanel. 2. Accedo alla webmail (Horde o Roundcube). 3. Nelle impostazioni di Horde/Roundcube aggiungo le varie identità corrispondenti agli indirizzi email già creati. 4. Creo quindi un nuovo messaggio e lo invio. Fin qui tutto bene. Ora cominciano i problemi, che consistono nel fatto che quasi sempre la mail inviata tramite web finisce nella cartella dello spam del destinatario. E' una cosa normale? E poi ci sono le stranezze. Se l'email del destinatario è su Gmail allora non ci sono mai problemi. Se invece l'email del destinatario è su Hotmail, viene effettuato correttamente solo l'invio dall'identità info@dominio.com, mentre gli invii da tutte le altre identità finiscono sempre nello spam. Se l'email del destinatario è su Yahoo, la mail finisce praticamente sempre nello spam. Il bello è che se qualche rara volta la mail giunge nella cartella inbox di Yahoo, se un istante dopo riprovo a fare lo stesso identico invio, puntualmente la mail torna ad essere classificata come spam. Infine, tutte le email inviate ai vari ISP (Alice, Libero, ecc.) finiscono sempre nello spam, a meno che l'invio non venga effettuato in HTML. Il problema, invece, per fortuna non si pone quando la mail viene inviata ad un indirizzo email di un titolare di dominio (es.: info@mionome.it). Qualcuno potrebbe aiutarmi a capire come mai si verificano queste anomalie? Succedono anche a voi? Ci sono dei rimedi? E' necessario intervenire sul setup del server o di cPanel/WHM per evitare che la mail inviata venga classificata come spam? Grazie in anticipo a tutti coloro che vorranno darmi un aiuto. Saluti, Anto
  4. Ti ringrazio molto Ste per la disponibilità e per i consigli che mi hai dato. Sei stato gentilissimo. Vedremo col tempo di metterli a frutto.
  5. Salve, Ringrazio tutti per essere intervenuti e per i consigli che mi avete dato. Cercherò di farne tesoro. Nei prossimi giorni vi ricontatterò per chiedervi l'accreditamento. Avrei bisogno cortesemente di alcuni chiarimenti sui seguenti punti, in modo da capire meglio come andrebbe modificato il sito. 1. Per quanto riguarda i CMS supportati, c'è un bannerino nella colonna di sinistra della Homepage con l'indicazione di alcuni dei CMS più famosi e un link di richiamo nella pagina comparativa dei piani hosting, oltre naturalmente alla pagina interna con l'elenco degli scripts. Come dovrei mettere maggiormente in risalto i CMS? 2. Cosa intendi per pagina interamente dedicata al Supporto? Abbiamo messo quella del software gestionale perchè comprende tutti i link di supporto (FAQ, Ticket system, Video tutorial) allo scopo di non essere troppo dispersivi con troppi link in Homepage. Inoltre, abbiamo inserito nel menu anche un link univoco che conduce alla pagina dei contatti con tutti gli indirizzi email dei vari dipartimenti e un form per un contatto rapido. 3. E' vero che siamo nuovi e sconosciuti e che probabilmente la pagina di presentazione della compagnia andrebbe un pò migliorata e personalizzata, ma contavamo sulla garanzia dei 30 giorni per assicurare i potenziali clienti della nostra serietà. Comunque, proveremo a fare qualche cambiamento anche su questi aspetti. 4. Forniamo video tutorial sul funzionamento di Sitebuilder (è vero... sono in inglese. Ma è talmente intuitivo che basta guardare i tutorial senza leggere le finestrelle di spiegazione per imparare a utilizzarlo) e una demo di prova. Comunque, anche l'idea di proporre un periodo gratuito di prova potrebbe essere interessante. Domando poi scusa a Ste per la mail che ho inviato per avviare un rapporto di partnership, ma lì per lì mi è sembrata una buona soluzione per ottenere reciprocamente dei benefici. Comprendo in ogni caso le vostre motivazioni e le rispetto. Ci tenevo, però, a precisare che la mia proposta di partneship non era quella per esempio di inserire dei banner su HT che pubblicizzassero il nostro programma di affiliazione, ma pensavo eventualmente ad una iscrizione di HT al nostro programma. In questo modo, si poteva pensare per esempio di inserire i banner (recanti il vostro codice di affiliazione personale che permette di tracciare le vendite generate direttamente da voi e dai sub-affiliati da voi segnalati) con la presentazione dei nostri servizi di hosting (senza riferimenti al programma di affiliazione) sul vostro portale e legare così le provvigioni corrisposte alle performance. Mi era sembrata una buona idea, un buon modo per sostenere una piccola compagnia con un budget limitato ed ottenere comunque un riscontro significativo date le notevoli commissioni. Ma fa niente... Saluti a tutti e buona domenica.
  6. Salve, Ho avviato da poco la mia attività nel settore hosting, ma, nonostante ritenga di essere riuscito nell'intento di offrire al mercato dei pacchetti hosting full optional di buona qualità ad un prezzo molto competitivo, fino a questo momento non ho riscontrato l'interesse che mi aspettavo. Dato che siamo una piccola realtà e non disponiamo di grandi budget, ho pensato di provare a contattare vari portali e forum del settore per proporre loro un rapporto di partnership sulla base di laute commissioni legate alle performance, ma non ho ricevuto risposta. Sto provando con AdWords, ma anche qui non sto ottenendo i risultati che mi aspettavo. Per cui vi chiedo: dove sto sbagliando? Qualcuno può darmi cortesemente dei consigli su cosa occorre fare e a chi bisogna rivolgersi per dare visibilità ad una nuova iniziativa nel settore hosting senza dover spendere spese da capogiro in pubblicità, a meno che le spese promozionali non siano correlate ai risultati raggiunti? Ringrazio tutti in anticipo per l'aiuto che vorrete offrirmi. Saluti, Anto
  7. Sì, grazie Uno. Ora il sito è tornato online.
  8. Salve, Sto avendo problemi ad accedere al sito di Domainregister.it: mi dà errore 403 Forbidden. C'è qualcun altro che ha gli stessi problemi?
  9. Ciao Serverweb, erano circa le 19 ora italiana (quindi le 18 inglesi) quando ho registrato quel load di 1.02. In questo momento il load è di 0.34. Ritieni che possa andare bene? Quali livelli dovrebbero avere swap e memoria fisica per essere nella norma? Poi, per il resto, non sono ahimè in grado di valutare le tue considerazioni tecniche per mie deficienze in materia, ma le apprezzo e spero mi potranno aiutare a riflettere. Grazie mille. Saluti.
  10. Ciao Serverweb e grazie anche a te per l'aiuto. Non ci capisco molto di quanto hai scritto, però immagino che potrebbe essere una soluzione interessante che merita un approfondimento. Saluti.
  11. Salve, Avrei bisogno gentilmente di un aiuto per interpretare il carico di un server su cui è ospitato il mio piano reseller. Ho appena preso un pacchetto reseller con cPanel/WHM presso un provider UK. Quando mi hanno attivato l'account, mi sono loggato in WHM e per vedere lo stato del server ho cliccato sul link "Service Status". Questo è quanto è emerso: Ora, se qualcuno può aiutarmi, avrei bisogno di capire bene qual è, in base ai suddetti dati, il carico del server. Mi interessava in particolare capire come interpretare i dati di: Server Load: 1.02 (4 cpus) Memory used: 34.8% Swap used: 42.46% Disk /dev/sda1 (/boot): 13% Disk /dev/mapper/VolGroup00-LogVol00 (/) 82 % Come mai quest'ultima voce presenta un avviso rosso? Secondo voi, posso stare tranquillo perchè è un server con un livello di carico non eccessivo o rischio di avere dei problemi e mi conviene cercare altrove? Vi ringrazio in anticipo per l'aiuto. Saluti.
  12. Ciao Ste, ti ringrazio per l'aiuto. Darò una lettura agli altri threads che mi hai segnalato. Buona giornata.
  13. Salve, Avrei bisogno gentilmente di un consiglio. Conoscete dei servizi, possibilmente gratuiti ma affidabili, che forniscano il monitoraggio di server, di VPS e di pacchetti shared/reseller hosting per poterne valutare i tempi di uptime e gli eventuali downtime? Grazie. Saluti, Antonio
  14. Salve, scusate se intervengo in questo thread, ma vorrei sapere se qualcuno mi può cortesemente postare un link con una guida chiara (come il link postato da WizOfOz) e possibilmente in italiano per imparare a configurare e ad usare i DNS su un server Linux. Grazie.
  15. Ti ringrazio Siggy... seguirò il tuo consiglio e contatterò il maintainer... il che significa che ci sentiremo presto credo...ehehehe Ciao.
×