Jump to content

Giulio Frandi

Members
  • Content Count

    58
  • Joined

  • Last visited

About Giulio Frandi

  • Rank
    Provider

Contact Methods

  • MSN
    giulio_frandi@hotmail.com
  • Website URL
    http://www.levelip.com

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Level IP (www.levelip.com), forte di una sala server dimensionata per accompagnare Web Agencies e Società di Ingegneria dei Sistemi nel loro successo, ricerca delle figure di Junior System Administrator - Sistemista Junior Responsabilità: Installare e mantenere le piattaforme dei nostri clienti Documentare le procedure di installazione, configurazione e aggiornamento O.S. Help Desk telefonico, supporto clienti Il candidato/a ideale è un diplomato in informatica, possiede prima esperienza di: Sistemi di posta elettronica e web Installazione ed implementazione sistemi operativi Linux e/o Windows Lingua francese e/o inglese Le tecnologie maggiormente presenti in produzione sui sistemi da noi gestiti sono: Citrix Xenserver, Linux, Apache, Nginx, MySQL, PHP, Ruby, Vyatta, Haproxy. Completano il profilo forte interesse e passione per il mondo Internet, capacità comunicative, capacità di lavorare in team e orientamento problem solving. Opportunità di carriera: L'impegno ed i risultati permetteranno agli elementi meritevoli di evolvere rapidamente verso posizioni di: System Administrator (Senior) Engagement Manager Gli interessati che volessero sottoporre la propria candidatura possono trasmettere la lettera di motivazione ed il proprio CV dettagliato, nei formati txt o pdf a jobs@levelip.com con esplicita autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lgs 193/03 (Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali) Giulio Frandi LevelIP - Gruppo Prosodie Hosting Dedicato : www.levelip.com Hosting Shared / Nomi Dominio : www.hosting3000.it
  2. Buongiorno, Ieri ho pubblicato su monster l'annuncio di lavoro che riporto qui sotto. Spero di fare cosa gradita a qualcuno mettendolo anche qui. Cordialmente, Giulio Frandi LevelIp - Gruppo Prosodie Server dedicato windows e linux con hosting in cloud privato, webfarm, datacenter, housing in server farm a Milano, Lombardia - Level IP Italia S.r.l. Descrizione Annuncio Avete sviluppato una rilevante (due/cinque anni) esperienza tecnica come sistemista nel mondo del web e/o degli ISP? Siete in grado di convincere un cliente che la soluzione tecnica che gli prospettate è la migliore? Desiderate ora usare le vostre esperienze tecniche per diventare un consulente senior e sviluppare la vostra carriera? Vi interessa trasformare le vostre competenze tecniche in uno strumento per fare business? Forte di una sala server dimensionata per accogliere web agencies e portali commerciali, LeveliP ricerca dei: Key Account Manager ISP - Engagement Manager ISP Responsabilità: Un Engagement Manager è percepito come un consulente dai suoi clienti. Forte della sua esperienza tecnica come System Administrator Senior, sa consigliare i propri clienti nell'evoluzione delle loro piattaforme, accompagnando la loro crescita. Un Engagement Manager è percepito come generatore di nuovo business della propria azienda Forte della fiducia che la sua conoscenza tecnica ingenera nei propri clienti, l'Engagement Manager propone e firma dei nuovi progetti con i clienti esistenti e con i nuovi prospetti a lui presentati. Un Engagement Manager è percepito come un leader dai System Administrator Junior Capace di interfacciarsi fra i clienti ed i System Administrator Junior, l'Engagement Manager coordina l'esecuzione dei progetti di cui è responsabile. Requisiti: Esperienza come System Administrator Senior Capacità di comunicazione all'orale e per iscritto Le tecnologie maggiormente presenti in produzione sui sistemi da noi gestiti sono: Citrix Xenserver, Linux, Apache, Nginx, MySQL, PHP, Ruby, Vyatta, Haproxy. Costituiscono criterio di preferenza le esperienze precedenti comprovanti: La gestione e la fiducia di un parco clienti Tali esperienze saranno tanto più interessanti se maturate in settori analoghi al nostro La conoscenza della lingua francese e/o inglese Gli interessati che volessero sottoporre la propria candidatura possono trasmettere la lettera di motivazione ed il proprio CV dettagliato, nei formati txt o pdf a jobs@levelip.com con esplicita autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lgs 193/03 (Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali)
  3. Salve a tutti. Posto raramente ma leggo spesso le discussioni. Stamane, un mio collaboratore mi ha spinto a leggere questo post su un aggregatore d'olteoceano: Poll: Do you use app hosting or run your own server? | Hacker News Il tema é quello della scelta delle modalità secondo cui é oggi possibile hostare i propri applicativi. Ne é seguito un interessante scambio di argomenti fra di noi. Sarei curioso di allargare la discussione anche a coloro che partecipano a questo forum. Come vedete il panorama italiano? Preferite il Cloud, il buon vecchio Server Dedicato o siete già in mentalità di App Hosting? E per il futuro? Che trend vedete?
  4. Level IP (www.levelip.com), forte di una sala server dimensionata per accompagnare Web Agencies e Società di Ingegneria dei Sistemi nel loro successo, ricerca delle figure di System Administrator (Junior) Responsabilità: Installare e mantenere le piattaforme dei nostri clienti Documentare le procedure di installazione, configurazione e aggiornamento O.S. Help Desk telefonico, supporto clienti Il candidato/a ideale è un diplomato in informatica, possiede prima esperienza di: Sistemi di posta elettronica e web Installazione ed implementazione sistemi operativi Linux e/o Windows Lingua francese e/o inglese Le tecnologie maggiormente presenti in produzione sui sistemi da noi gestiti sono: Citrix Xenserver, Linux, Apache, Nginx, MySQL, PHP, Ruby, Vyatta, Haproxy. Completano il profilo forte interesse e passione per il mondo Internet, capacità comunicative, capacità di lavorare in team e orientamento problem solving. Opportunità di carriera: L'impegno ed i risultati permetteranno agli elementi meritevoli di evolvere rapidamente verso posizioni di: System Administrator (Senior) Engagement Manager Gli interessati che volessero sottoporre la propria candidatura possono trasmettere la lettera di motivazione ed il proprio CV dettagliato, nei formati txt o pdf a jobs@levelip.com con esplicita autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del D. Lgs 193/03 (Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali)
  5. Volevo dire uplodare l'ultima release del CSS :) Giulio www.younovel.com - Leggere & Scrivere Romanzi Collaborativi in Italiano
  6. Salve, Ho finalmente trovato il tempo di re-lookare www.younovel.com di cui avevo già parlato qui qualche tempo fa. Si tratta di un sito web dedicato alla lettura e scrittura di romanzi collaborativi. Se vi fa piacere, tornate a visitarlo. Giulio
  7. Quindi : siamo tutti più o meno d'accordo nel prevedere più costi ma ci aspettiamo tutti che la produttività cresca in maniera più che proporzionale, preservando i margini. Ora però mi viene un altro dubbio La maggiore produttività preserva i margini a condizione che l'aumento degli stessi in volume vada a palliarne la diminuzione in percentuale (aumento costi --> diminuzione margine in percentuale). Per avere un aumento dei margini in volume quando essi scendono in percentuale, serve però un corrispondente aumento dei volumi di vendita trascinato dall'aumento di quelli di consumo. E' quello che é successo, per esempio, quando Henry Ford ha potuto abbassare i prezzi delle automobili. Più persone hanno potuto comprarle. Ford ha abbassato i margini in percentuale ma li ha aumentati in volume. Anche nell IT e' sempre successo nonostante la legge di Moore in quanto essa é proporzionale (la produttività raddoppia ogni 18 mesi) mentre anche il più semplice degli algoritmi di sorting (per non parlare di tutti gli altri) é piu che proporzionale, quasi esponenziale rispetto ai volumi dei dati da elaborare. Indubbiamente, in assoluto, vi saranno per lungo tempo nuove moli di dati sempre più voluminose da elaborare, ma questo é vero anche per il sub-settore del web hosting?
  8. CBS & The Vice, se capisco bene lo scenario che prevedete é: 1) Ci sarà inflazione sulle materie prime --> elettricità ma sarà più che compensata dai miglioramenti tecnologici (più potenza di calcolo / KWh). 2) Ci sarà inflazione sui salari ma sarà più che compensata dall'industrializzazione (piuù produttività individuale grazie alle nuove tecnologie). Giusto?
  9. Cosa succederebbe se arrivasse l’inflazione nel mondo dell’hosting e dei nomi di dominio? Il costo di un hosting dedicato, magari managed, potrebbe aumentare? Il costo di un nome di dominio o di un hosting shared? Se i costi del fare hosting aumentassero, chi pagherebbe? L’hosting provider? La web Agency / Gli sviluppatori? I clienti finali? Il mondo dell’informatica non ha mai veramente sperimentato l’inflazione. La legge di Moore fa sì che l’hardware sia, al contrario, in continua deflazione. I costi relativi alle telecomunicazioni hanno avuto anch’essi andamenti deflazionari da che io possa ricordarmi. Eppure, nel mondo dell’hosting stanno progressivamente entrando in campo delle forze inflazionistiche. Penso alle materie prime, con l’impatto sul costo dell’elettricità. Penso all’inflazione dei salari nei paesi produttori di hardware e quindi all’effetto sui costi dell’hardware. Penso al costo dei professionisti (commercialisti, avvocati) ed alle tasse. Penso agli stipendi in Italia, anche se, la piattaforma di rinnovo del CCNL commercio che ho appena visto mi smentisce. Cosa ne pensate?
  10. Intende dire che gli hosting provider sono dei clienti importanti (in volume) per i fabbricanti di hardware e che non sarebbe intelligente per uno di questi ultimi fare concorrenza ad un proprio cliente? Condivido. Vi é un fattore di rischio importante, ma vi é anche uno spazio di business da esplorare. Sapeva che, nell'altro senso della catena del valore, uno dei leader mondiali dell'hosting ha scelto di fabbricare da sé i propri server ed ha abbastanza volume per discutere direttamente con i fabbricanti di elettronica? Continuo a chiedermi se il confine da lei descritto (cliente / fornitore fra hosting provider e costruttore) non sia molto più labile che tutti noi immaginiamo e che un giorno non possa arrivare a destabilizzarsi.
  11. Giulio Frandi

    LevelIP Assume (Programmatore Junior PHP/MySQL)

    In effetti anche l'anno scorso mi ero rifiutato di indicare dei numeri a priori. Avevamo invece instaurato una interessante discussione a partire da qui: http://www.hostingtalk.it/forum/professione-hosting-provider/11397-levelip-cresce-ed-assume.html Io avevo esposto le mie ragioni, lei ed altri le vostre. In ultima analisi avevamo discusso insieme dei valori di mercato per le posizioni che cercavamo ed avevo trovato dei candidati che a tutt'oggi sono qui da noi. Vogliamo rilanciare la discussione su quale sia il range giusto di mercato per la posizione in oggetto? Può esser utile sia a noi che ai candidati. Grazie a tutti per il vostro contributo,
  12. Giulio Frandi

    LevelIP Assume (Programmatore Junior PHP/MySQL)

    Fa bene a non rispondere ad un annuncio per un programmatore Junior. Guardavo il suo profilo su Linkedin. Ha un esperienza di lavoro ormai decennale. Suppongo anch'io che la retribuzione media di un Junior non sia "Commisurata alla Sua (di Lei) Esperienza".
  13. LevelIP, (www.levelip.com) società di Hosting, Housing ed Ingegneria della Piattaforme IT sta sviluppando la propria offerta secondo due canali complementari (Consulenziale ed E-Commerce). Per accompagnare la crescita di queste attività, stiamo ricercando una figura di : Programmatore Junior PHP / MySql La persona selezionata affiancherà il nostro team, composto da sistemisti e programmatori junior inquadrati da colleghi più esperti e fornirà il suo supporto alle attività quotidiane dei nostri mestieri: • Sviluppo Software • Deploy e Manutenzione di piattaforme web ad alta affidabilità • Supporto Clienti Competenze Tecniche: • PHP / MySQL • Linux, Apache • Gradita la conoscenza dei motori di virtualizzazione (con una preferenza per Xen Server) • Gradita la conoscenza di un framework di programmazione (con una preferenza per Symfony) Profilo: • Diplomato di un Istituto Tecnico oppure Laurea (anche breve) ad indirizzo Informatico • Idealmente due o tre anni di esperienza, ma anche primo lavoro se può dimostrare delle reali basi tecniche (stage, lavoro part-time, etc.) • Gradita ma non necessaria un’infarinatura dei nostri mestieri (per esempio la provenienza da una società di Hosting o di E-Commerce)
  14. Ecco. Qui sta il punto, Per far crescere il valore di un'azione bisogna: 1) Offrire un razionale che porti a credere che il fatturato aumenterà in maniera profittevole 2) Offrire un razionale che porti a credere che i costi diminuiranno più rapidamente che il fatturato Google fattura, fondamentalmente, pubblicità. Quando acquisice Youtube, DoubleClick o GrandCentral siamo nel caso uno. L'idea di Google Energy é da collegare al caso due, perché farebbe risparmiare sui costi elettrici di datacenter. Se Google decidesse di fare hosting o cloud computing sarebbe una diversificazione verso un settore a più debole margine%. Non ne vedo il razionale. Invece per un fabbricante / assemblatore di hardware, il cui mestiere é fatturare potenza di calcolo sotto forma di server, potrebbe aver senso diventare in grado di fatturarla sotto qualche forma "As A Service" onde aumentare il fatturato per cliente fornendo non solo ferro ma anche servizi a valore aggiunto. Attenzione: DELL ha anche una forte componente di distribuzione (il modello di vendita diretto) che fa somigliare parte del suo business a quello di aziende come Darty o Carrefour. Per queste società é stata da tempo dimostrata l'importanza della diversificazione sul servizio (la lavatrice installata da Darty, la carta di credito Carrefour). Anche aziende come Leroy Merlin le offrono l'occasione di comprare la piastrella installata e configurata, semplicemente perché subappaltano i lavori ad una rete di artigiani da loro qualificati. DELL fa già la stessa cosa da ormai qualche anno. Per esempio, se lei dirige una PMI, può chiedere di avere il suo server ed i suoi client di rete consegnati presso di lei e configurati. Sarà un tecnico locale in subappalto ad effettuare i lavori. Questa tendenza é molto forte e gradita alla grande distribuzione (molto margine + pochi capitali necessari) ma é un pò innaturale per molti clienti ("il mio tecnico di fiducia me lo scelgo io"). Per questo mi é sempre parso che la diversificazione nei servizi di hosting potesse essere interessante per un costruttore informatico. Tuttavia nessuno ha fatto mosse in tal senso. Il mio ragionamento deve dunque avere una falla, ma non capisco dove.
  15. Potrebbe essere una strategia di diversificazione anche per loro, fra l'altro hanno la sede italiana proprio qui in via Caldera nel palazzo di fronte al Mix. :) Altre società di grande distribuzione (Amazon) l'hanno fatto con successo. Al di là delle facili battute sulle società di grande distribuzione, il mio pensiero va sinceramente ai fabbricanti di hardware e fra questi a DELL che conosco meglio. E' sicuramente lei ad aver ragione, altrimenti lo avrebbero già fatto. :) Deve dunque esserci un motivo per cui quest'ipotesi é una corbelleria strategica, ma non mi viene in mente. Ci pensavo già tre anni fa quando Michael DELL riprese la direzione attiva della sua azienda dicendo che avrebbe messo maggior enfasi sui servizi. Mi dicevo: "Stai a vedere che l'hosting ed a maggior ragione il cloud computing potrebbero essere un modo di vendere potenza di calcolo e servizi in una forma diversa da qualche server fisico nel classico package del tipo U rackabile standard". L'argomento che lei cita, quello relativo ai call center, non lo condivido. Quando vi lavoravo, il call center DELL era già in grado di fornire degli ottimi servizi managed per quanto riguarda l'hardware ed i software di sistema. Suppongo che oggi abbiano anche ottime competenze per i prodotti standard di virtualizzazione di cui saranno sicuramente uno dei primi distributori a livello mondiale. Forse il loro personale é più formato sugli ambienti Windows che su quelli Linux od open source, ma saprebbero senza fatica attirare i talenti necessari in un paio di quarter. Le vengono in mente altri motivi per cui un fabbricante di hardware non potrebbe trovare un interesse strategico a diversificarsi nel Managed Hosting o nel Cloud Computing?
×