Jump to content

etr

Members
  • Content Count

    812
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Everything posted by etr

  1. L'idea non è per nulla stupida.....è solo difficile avere il tutto real-time...
  2. etr

    Troviamo un lavoro a tempo pieno a GRG

    Per il lavoro non saprei...stendere fibre ottiche sotto l'Atlantico ? Almeno rimane nel settore.... :D Comunque confesso che appena avventurato nel mondo dell'hosting anch'io volevo aprire la mia piccola Aruba...però ero già più avanti e non pretendevo di rivendere il mio shared...contavo già di comprarmi 4 server e metterli in housing da Aruba (quando costava 15 euro al mese). 2 dns, 1 mail e 1 web. Ero troppo avanti no ? Ah, non sapevo manco fare un "ls -la" :D Per fortuna poi, conti alla mano dicevo....cavolo ma Aruba poi mi frega perchè vende l'hosting a 20 euro all'anno....non ci sto coi costi :D arrivata tophost a 10 euro ho abbandonato :D
  3. etr

    Auguri di BUONE FESTE 2009/2010!

    Auguri a tutti !!
  4. mi sono perso oppure in asterisk c'è l'extension "t" che si attiva dopo un timeout ?
  5. Le foto promettono bene ma sai, tutti sono bravi con la digitale :) Comunque, tornando IT penso che Aruba sia l'unica ad avere la linea elettrica ridondata e trasformazione da AT. In tutta onestà, ma è conveniente economicamente secondo voi ? Intendo, le due linee entrano comunque in parallelo al generatore agli ups..per cui se muoiono loro, sono comunque spenti.... E poi, non credo che l'alta tensione possa mancare così spesso....e nel caso ci sarebbe il generatore....magari due generatori....
  6. Bello! Credo però sia una cosa abbastanza "recente" ...capito spesso sulla pagina delle caratteristiche del dc di Aruba e non avevo mai fatto caso a 5MW e alla ridondanza a partire dall'alta tensione. Beh, complimenti a loro, soprattutto per la distribuzione di 4 linee indipendenti per rack! Ecco, sapendo questo, mi dispiace molto di come il nome Aruba si sia "sporcato" e molto spesso sia associato a bassa qualità quando, a conti fatti, hanno un DC che pur essendo in posizione "scomoda" (lontano da mix e namex ad esempio) risulta avere delle ottime caratteristiche tecniche. Ora sono ancora più curioso di andarci a fare un giro....chi organizza ? :D
  7. ma il discorso che si fa qui è generico.... se ho uno switch o una san, ho comunque i rischi relativi all'alimentazione qui descritti... e li la fisica non perdona....voglio vedere una batteria in uno switch o in una san.... @ceccus: io penso che il discorso relativo alla rete elettrica ridondata alla sorgente (cioè fornita doppia dall'enel) sia beneficio di pochi come le banche :) ....per un privato (intendo società più piccola di una banca) vedo molto costoso andare dall'enel e chiedere energia in alta tensione ridondata ....inoltre una volta che mi arrivano i 380kV devo creare cabine di trasformazione...che non costano poco, ingombrano e creano tutti i rischi del caso (esplosioni, incendi). Diciamo che per una banca è un must, per un datacenter "di livello più basso" può costare troppo...a meno di non offrire colo a millemila euro :)
  8. Il tuo ragionamento vale solo in un datacenter "mono utente" dove i server sono tutti uguali o comunque gestiti dalla stessa persona... Prendi una situazione più eterogenea e secondo me tutto già non vale più. E se anche i produttori dovessero decidere di creare dei server con batterie integrate (oltre a far fronte a problemi di spazio nello chassis) poi secondo me non troverebbero approvazione da parte dei datacenter: batterie vuol dire rischio di esplosioni, incendi...e se scoppia l'ups, di solito è in una sala dedicata...se scoppia un server, cosa spieghi ai vicini di rack ? :)
  9. premesso che quelle batterie ti tengono in piedi il server per qualche minuto poi c'è un discorso di efficienza energetica e costi visto che si aumenterebbe di gran lunga il numero di batterie a cui fare manutenzione ...e, cosa importante, le batterie non sarebbero ridondate :)
  10. Ripeto, con le reti IP ci giochi, perdi pacchetti, non raggiungi certe destinazioni ma al massimo rompi il pezzetto di plastica sul connettore rj-45. Con la corrente si scherza poco....vedi The Planet con l'esplosione: vero, si poteva risolvere mettendo i trasformatori in stanze lontane (come fa I.NET). Seeweb a cui gli ups si sono incriccati. Generatori che non partono etc.
  11. secondo me è anche un problema di "età"... tutta la parte di server/rete è ridondabile tramite software/firmware dei server/degli switch Infatti, ad esempio, mettendo due router è un software (ex: VRRP) che me li ridonda. Stessa cosa per lo switch, creo un loop e poi è STP che me li gestisce. Nel caso della corrente, posso avere due ups in parallelo che dialogano fra loro ma la corrente in uscita è complicato farla passare da entrambi per cui per evolvere secondo me si tratta di ristudiare la fisica :D Ed è per questo che secondo me il settore dell'elettricità nei DC è quello più arretrato o comunque dove le evoluzioni non sono così "innovative". Diciamo che si può lavorare sugli impianti magari creando linee separate, su percorsi separati su ups e generatori separati e , perchè no, su cabine elettriche diverse...
  12. etr

    Auguri Ettore!

    grazie grazie ! @Uno: leggo leggo è che scrivo meno :) ci vorrebbe la versione mobile!
  13. etr

    BackBlaze - Storage

    Questi non lo so, io uso Mozy e dalla mia 10 Mbit uploddo sempre a banda piena....
  14. etr

    BackBlaze - Storage

    Spero gestiscano i vari blocchi tramite un database di hash riducendo così i blocchi duplicati ....
  15. etr

    BackBlaze - Storage

    No, ogni storage internamente tramite i controller raid ripara dal fault di max 3 dischi (contemporaneamente) per ogni blocco di 15. Poi dicono anche che il software sviluppato da loro rende lo storage "cloud" replicando i dati qua e la sui vari nodi. Immagino gli serva perchè se devono cambiare un disco non possono spegnere in blocco 70 TB senza avere null'altro online.
  16. etr

    BackBlaze - Storage

    Molto interessante... Come dicono loro però, i dischi sono in blocchi da 15 in raid 6 perciò servono 3 dischi rotti per perdere il volume.... Peccato che non vendano lo chassis.....
  17. etr

    Cavi SAS

    Ci sono rimasto già scottato con i dischi sas. controller 3ware da 4/8 porte SAS. Viene fornito con connettore e cavo che può essere collegato a dei backplane ma non direttamente ai dischi. Ti serve quindi un cavo "breakout" tipo questo: NEW 3Ware Multi-lane SAS/SATA breakout cable - eBay (item 180379251704 end time Aug-06-09 14:01:23 PDT) In questo modo colleghi nativamente 4 HDD SAS. Attenzione che SAS e SATA hanno i connettori uguali se non che ad un hdd sas devi collegare alimentazione e dati in un blocco unico perciò dimenticati di poter usare cavetti e alimentazioni tradizionali sata. Detto questo, verifica nel tuo caso come è fatto il controller e se hai un backplane.
  18. etr

    Si avvicina l'estate...

    al posto che parlare, portatele ste donne :D non è che sia al massimo delle mie aspirazioni fare una cenetta a lume di candela con un uomo (senza offesa eh :D) :asd:
  19. etr

    Si avvicina l'estate...

    solo perchè si pensa alla cena gratis ci sono tutti eh ? ma io e archimede non garbavamo a nessuno ? :D basta dirlo eh .... @Wiz: ci faremo la cena a lume di candela alla faccia di tutti (mi raccomando la ceretta) :D
  20. etr

    Si avvicina l'estate...

    esattamente.... chissà che affluenza :D
  21. etr

    Si avvicina l'estate...

    andata allora ? Deadline ore 12.00: se non ci sono almeno 5 partecipanti salta tutto ok ?
  22. etr

    Si avvicina l'estate...

    Ok, nessuno ?!? Dai, devo passare davvero a prenotare ... non avrà mica ragione GrG a dire che salta ...
  23. etr

    Si avvicina l'estate...

    Via scarlatti 7 (angolo via tadino). 20124 Milano ore 20.00 16/07/2009 Creiamo una lista, così passo a prenotare. 1. Ettore 2. Archimede (WizofOz)
×