Jump to content

elegos

Members
  • Content Count

    33
  • Joined

  • Last visited

  1. Il problema potrebbe ripresentarsi qualora tante persone visualizzino le pagine ad alto carico citate da guest, ma il problema di google images ed eventuali hotlink dovrebbero scomparire ^^
  2. Per il file robots.txt da mettere nella posizione iniziale del sito: robots.txt - Wikipedia Il hot linking è quando una persona copia l'indirizzo di un file (tipicamente un archivio o un'immagine) e lo mette sul proprio sito. Per evitare ciò i CMS solitamente oscurano la reale posizione del file da scaricare, letteralmente fanno leggere a PHP il contenuto del file e lo "risputano" fuori, dopo eventuali controlli di sicurezza. Nel caso delle immagini puoi utilizzare .htaccess, un file (col punto davanti), sempre da mettere nella posizione iniziale del sito (tipo public_html/miosito.it/ o simili): Xentrik | Htaccess | Anti-Leech
  3. Credo che con il tuo budget non ci sia niente che possa far per te. Quel che ti posso al massimo consigliare (ma bada che è solo una soluzione ESTREMA) è di ospitare un server in casa, ma a quel punto dovresti optare per una linea in upload veloce (tipo fibra). 60GB di spazio sono tantini, 10GB solo di database indicano un forum attivo da molti anni, potreste cominciare ad effettuare il pruning (archiviazione in remoto ed eliminazione dei vecchi post), mentre le foto potreste ospitarle su Flickr, ma anche lì bisogna pagare sopra una certa quota. Per 50€ che io sappia ti danno sì e no 2-3GB, molto al di là delle vostre richieste. Certo come fondazione potreste avere un fondo comune, se siete circa 400 utenti attivi, se ci sono almeno 70 persone che donano almeno 10€ l'anno potreste pagarvi un server virtuale da circa 60€ con tutto quel che volete!
  4. Immagino che per google images basti utilizzare il robots.txt, per quanto riguarda il hot linking se non erro puoi utilizzare htaccess, oppure caricare le immagini tramite PHP con sistema anti-leech
  5. uhm, credo che ormai tu non possa più farlo =\ lo farà un mod :)
  6. Ti consiglio di censurare la lettera, essendo privata. In ogni caso immagino tu debba analizzare, anche manualmente, i log relativi alle risorse richieste... un semplice script PHP può leggere riga per riga e fare il conto delle volte che ogni singola risorsa viene richiesta (pagina, immagine o video). Una volta analizzato puoi vedere quale sia il problema (una risorsa con una richiesta ben oltre le soglie normali, tipo mediamente una pagina viene richiesta 100 volte, la risorsa incriminata dovrebbe essere sopra le 500 volte... oppure una risorsa dalle grandi dimensioni richiesta molte volte). P.S. Se vuoi puoi inviarmi tramite PM i log, potrei vedere di farti lo script ad hoc (sempre che non ci siano dati personali all'interno)
  7. elegos

    Alternative a Netsons

    Se tutti i provider si comportassero così sarebbe una tragedia. No, per contratto non devono in nessun modo dirti se tra una settimana dovrai pagare il triplo per continuare "as is", ma sarebbe carino almeno facessero degli avvisi anche sul loro sito, per potersi adeguare.
  8. elegos

    Alternative a Netsons

    Lo so, infatti non critico assolutamente Netsons per questo, ma per non averlo comunicato. Tra l'altro ora mi hanno risposto spiegandomi che appunto hanno introdotto nuove regole di hosting. Me ne avessero parlato una settimana fa mi sarei comportato di conseguenza.
  9. elegos

    Alternative a Netsons

    dimenticavo: gestione DNS
  10. Salve ragazzi, premetto dicendo che in questi anni ho avuto alcuni screzi con Netsons, tutti dovuti alla loro sufficienza di servizio. Mi rendo conto benissimo che con 15€ all'anno non dovrei chiedere nulla di più o di meno, ma adesso vi spiego (in quote, potete saltare se volete)... Ora che mi sono sfogato, ecco quel che vorrei chiedervi: un servizio di hosting che costi anche 30€ l'anno (il doppio che sto attualmente pagando) con queste caratteristiche: - macchina Linux - pannello di controllo - dominio di secondo livello o trasferimento con sottodomini illimitati (se possibile) - email di dominio ed alias in caso di numero mail ridotte - FTP - MySQL 5 - PHP 5.x con safe_mod disabilitato - supporto htaccess - (per esperienza) se con policy QoS preavviso in caso di problemi per evitare downtime - almeno 500MB di spazio (anche condiviso con MySQL, attualmente sono sui 200MB/1GB) - supporto via ticket e/o telefono e/o email Esiste qualcosa del genere? Ho visto che i piani "superiori" costano tutti dai 60€ in su, ma attualmente se dovessi pagare questa cifra non avrei guadagni netti nelle vendite :S quindi non ditemi che Netsons regala quello spazio web e che non ci sono alternative per favore. Se dev'essere un regalo, non dev'essere una torta scaduta! Grazie :)
  11. Beh, oggi mi è arrivata la comunicazione che "è tornato tutto a posto"... probabilmente grazie all'interessamento di GrG che ringrazio, anche per le dritte! Per il resto, a parte questa occasione, posso dirvi che i servizi Netsons "Pro Condiviso" sono ottimi, ho notato dei rallentamenti nel loro database solo un paio di volte (segnalati -> risolti) ed ho avuto questo problema (risolto).
  12. Discorso sensato, se non fosse per il fatto che ho scelto Netsons ANCHE per quello. E se non fosse possibile, potrei sempre metter su un servizio SOAP, ma... ops! Ora è bloccato anche l'IP.
  13. @GrG: chiedo magari se "per caso" il mio IP faccia parte di questo fantomatico attacco. Se non lo fosse non sarebbe, in una qualche arcana e remota possibilità, mettere in whitelist il mio IP? EDIT: ho risposto al ticket nella maniera più pacata possibile, cercando un punto d'incontro: ho chiesto di controllare i log degli attacchi e vedere se ci sia eventualmente il mio IP e, nel caso non ci fosse, di contattare l'OVH per chiedere maggiori informazioni sugli IP dell'attacco, oppure di mettere il mio IP in whitelist sotto la mia garanzia diretta. Nel caso invece in cui il mio IP dovesse aver effettuato l'attacco di mandarmi i log relativi al singolo IP per vedere cosa sia successo (improbabile ??!?). Ho anche precisato la dimensione della classe, sperando di sensibilizzare ulteriormente il supporto tecnico... Dopotutto pago il servizio e mi dispiace venir trattato come uno straccione "no perché no"...
  14. 1) kline è solo un modo di dire, gergo, non ho mai detto che è un comando iptables (si può dare TRAMITE iptables o altri) 2) ovvio che hanno bloccato l'intera subnet, ma la cosa ridicola è che mi hanno risposto semplicemente "no, nonostante tu sia un nostro utente e che garantisci per quell'IP, non te lo mettiamo in whitelist"... Attendo speranzoso...
  15. kline sta per "kill line" ed è un comando dato dall'amministratore di sistema per troncare (via iptables o altro) le connessioni da un IP o da una classe di IP. Secondo me... una grandissima str..... (sempre meglio bloccare i singoli IP fino a quando non si è esaurito il pool in possesso dall'utente, che comunque non può averne a decine).
×