Jump to content

drein

Members
  • Content Count

    15
  • Joined

  • Last visited

  1. Grazie a tutti per le risposte. Come già immaginavo, pagherò il rinnovo, anche se sto già preparando la raccomandata di disdetta, mi porto avanti per l'anno prossimo. La cosa bella è che così facendo il provider almeno nel mio caso ci perde,, perché avevo mandato dei clienti su quell'hosting, e, magicamente, spariranno tutti. Facendo la somma dei servizi, ci perdono. Magra consolazione, certo, però ho evitato situazioni spiacevoli ad altri. Grazie ancora a tutti.
  2. già contattati, se non pago, si intraprendono le vie legali. gli ho chiesto se accettavano una "penale", oppure se potevo avere un servizio meno fiko tipo senza pannello di controllo, ma il contratto è il contratto. L'unica cosa che mi hanno proposto sono stati 15 giorni di proroga per il pagamento. Non sto dicendo che loro sbagliano, anche se naturalmente sono arrabbiato, molto con me stesso, in parte con la rigidità del provider, però trovo questo tipo di contratti una fregatura.
  3. Salve, ho acquistato un anno fa circa un server virtuale su un provider, nulla da dire sul servizio. Volevo abbandonare però il tutto, in quanto faccio molta fatica adesso a spendere 600 euro per il rinnovo, per cui ho trovato un hosting fuori Italia che fornisce un servizio a me congeniale per un terzo della cifra. Ho lasciato che il tempo passasse, e poco tempo fa è arrivata la fattura da parte del provider. Il punto è che il contratto è a rinnovo automatico, per cui se non si manda la disdetta anticipata, il tutto si rinnova. La cosa davvero seccante è che non è previsto il benche' minimo rimborso, nel senso che il cliente può anche recedere un giorno dopo il rinnovo, ma i soldi ormai sono andati. Ora, a parte il fatto che ho l'impressione che al momento in cui ho accettato il contratto, le cose non stessero proprio così, perché avevo altri servizi e mi veniva inviata un'email prima dei termini contrattuali in cui venivo invitato al rinnovo, ma questo non posso provarlo perché non ho il contratto che ho accettato, in ogni caso, non esiste modo per avere un rimborso, magari pagando anche una penale? cioe', io sono disposto anche a pagare 100 euro per la "mia ignoranza", però cavoli, non mi sembra proprio il massimo! Devo ancora saldare il tutto, e penso che lo farò, però se voi conoscete alternative ne sarei felice1 :-) Ma è prassi di tutti i provider fare così? Nel senso, non accettare disdette e rimborsare il tempo, o parte del tempo, in cui il servizio non viene utilizzato? grazie.
  4. in effetti mi sto vagamente accorgendo che le configurazioni non si trovano nei posti indicati dalla documentazione dei pacchetti... è fiko però. studi la documentazione, vai a guardare la configurazione e non c'è nulla. non parlo di spamassassin ora... bello! cmq tornando in topic, ne deduco che si può fare, naturalmente a mano. se vuoi l'interfaccia, paghi. il che mi risulta assolutamente logico. grazie.
  5. Ciao, non so se sia la sezione giusta, ma io non riesco a capacitarmi di una cosa, e badate bene, so già che sono io il pirla! :-) Ho plesk in una vps, tutto funziona benone. L'altro giorno noto che lo spam nella posta è in aumento, e mi rendo conto di non avere spam assassin nella mia licenza, perche' servirebbe comprare il pacchetto powerpack. La domanda è: ma se io faccio girare a mano spamassassin, me lo configuro io, modificando i files di configurazione delle caselle, ma sarebbe illegale? Cioe', se plesk non mi dà una cosa, perche' secondo lui per averla serve una licenza aggiuntiva, chi mi vieta di farlo a mano? non avrò l'interfaccia amichevole, d'accordo, però, in fondo stiamo parlando di sistemi operativi opensource e di software opensource. Ples mi da' un servizio, che è quello di facilitare il compito, grazie a tool automatici e ad un'interfaccia grafica, e va benissimo cosi', giusto pagare, ci mancherebbe. Però se io mi configuro a mano altre cose, secondo voi si infrange i termini della licenza? Giusto per capire! grazie.
  6. Ciao, sto valutando la possibilità di passare dal mio shared hosting ad un server virtuale. La domanda è... Quando accedo al mio server e darò comandi dalla command line, tramite cosa lo si fa? ssh? Oppure adesso ssh non si usa più? Telnet ne dubito... non è criptato e non credo sia il massimo per la sicurezza. Oppure adesso esistono delle specie di pannelli di controllo da dove ci si collega al server bypassando ssh? Io 8 9 anni fa quando gestivo server in remoto usavo ssh, ma non mi sono trovato mai a che fare con server virtuali :-) grazie.
  7. Tranquillo, quando mi hai telefonato ero convinto che sapessi già del thread, anche perché so che frequenti il forum, ti ho conosciuto qua :-) Io l'ho proprio dato per scontato. Capisco che averlo visto dopo, uno ci rimane un attimo cosi'.. Vabbe', tutto a posto, ci siam capiti :-) ciao e a presto.
  8. Salve, per quanto riguarda il discorso riavvio del server, Fabrizio ha ragione, non so perché ho scritto riavvio... la parola magica era "blocco". Per quanto riguarda invece questo thread, l'ho aperto prima che ci sentissimo al telefono, anche perche' volevo conoscere l'opinione di altri, e non mi sembra di aver mancato di rispetto a Flamenetworks in alcun modo, ho soltanto riportato la mia esperienza e chiesto un parere. Infondo io ho sempre parlato bene ovunque di questo provider e i rapporti sono sempre stati ottimi, quindi non prendere il thread sul personale. I forum sono fatti per scambiarsi opinioni e pareri, sempre a patto che si rispettino gli altri, no? Ciao.
  9. Sulla natura del problema che ha portato al riavvio sarò più preciso in seguito, mi spediscono il log così capiamo se la mia ipotesi è corretta, anche perché nel caso può essere utile a tutti. Il sito me lo attivano nel pomeriggio. Comunque, sembra che il mio sito porti via un discreto quantitativo di risorse, per cui mi hanno proposto un server virtuale, ora vediamo. Sicuramente ho tanti servizi, questo sì. Niente immagini, ma parecchia gestione di posta elettronica, elaborazione di files... Cmq vi faccio sapere per il problema che ha piantato tutto. Grazie delle risposte.
  10. Salve, scrivo qui sperando sia la sezione giusta. Sono cliente Flamenetworks da 2 anni e mezzo e mi sono sempre trovato benissimo. E' capitata però una cosa ieri sera che non ho molto gradito, vorrei sapere da voi se è normale opure se ho un minimo di ragione. :-) Ho un piano shared hosting con 5gb spazio disco e uso drupal come cms. Dunque, mi e' arrivata un'email verso le 19 e 30 dove mi si notificava la disattivazione cautelativa del sito, perche' il server si e' riavviato due volte per causa mia e che questo succede se si occupano troppe risorse. Io sono rimasto abbastanza di sasso, ma ho pensato che si trattasse di un modulo di drupal che quelle due volte che lo provavo faceva piantare il sito dandomi un 500 internal error, per cui ho risposto subito all'email, scusandomi e promettendo l'immediata disattivazione del modulo in questione. Poi ho scoperto che via ftp potevo accedere, e ho eliminato il modulo bastardo. :-) (è l'ultima versione di finder). In serata inoltre ho aperto un ticket. Adesso sono le 11.30, il mio sito è giù da oltre 16 ore, ma anche la posta! Per me è un vero dramma! Sto aspettando delle comunicazioni decisamente importantiiii! Ora, io dico, ok, a me spiace sul serio di aver creato problemi installando quel modulo, ma non sarebbe stato meglio avvertirmi e darmi la possibiità di sistemare le cose? Questi adesso sono in ferie tipo fino al 28... Cioe', voglio dire, a me può anche star bene che tu Provider ti cauteli, però spegnere proprio tutto cavoli... Dite che sono io che esagero per via del caldo, oppure no? Io spero che entro oggi riparta tutto... grazie.
  11. Salve, Possiedo un pacchetto shared hosting su pannello Plesk. Ho creato un utente ftp che ogni giorno carica dei files. la mia necessità è prendere questi files quotidianamente e metterli dentro httpdocs/files/nomedirectory. Il problema è che sia tramite ftp, sia tramite crontab, mi sono reso conto con orrore :-( che l'utente principale non può accedere alle cartelle degli utenti web. cd ~/web_users/nomeutente permesso negato, grrrr. Mi risulta impossibile quindi fare la copia! Vorrei sapere, non esiste una directory condivisa? O un posto che io posso usare dove magari, configuro un cron job per il primo utente che copia i files in un posto, e successivamente un cron job per il secondo utente che li piglia e li mette dove devono stare in httpdocs/files/nomedirectory? Non vorrei dare le mie credenziali principali all'utente, ecco perche' ho creato un utente web. Ho recuperato l'elenco directory tramite comando ls e inizio a perdere le speranze non avendo visto qualche tmp... io ho: anon_ftp cgi-bin conf error_docs httpdocs httpsdocs pd private statistics subdomains web_users idee? Mi rifiuto di pensare di dover fare uno script che scarica i files su un hosting esterno e li ricarica poi al posto giusto! grazie.
  12. hai ragione, i server sono in Germania :-) Ma per me siccome ho parlato con un italiano, Italia batte USa lo stesso :-p anche meno di 1 a 0 va bene. A parte gli scherzi concordo, ho trovato la soluzione piu' vicina alle mie esigenze.
  13. Con molto ritardo riprendo questo topic per aggiornarvi sulla situazione. Alla fine ho sottoscritto un abbonamento annuale con Flamenetworks, e vi dico francamente sono davvero soddisfatto. Innanzitutto ho potuto testare il sistema per 10 giorni, avrei potuto anche prolungare il periodo ma non aveva senso farlo. Ho optato per il piano premium da 5 giga di spazio disco, per ora mi bastano, semmai posso sempre fare un upgrade a quello a 10 giga. La cosa che mi ha sconvolto e che tuttora mi lascia molto soddisfatto è la velocità del mio sito. Tenete presente che non si tratta di un sito in html, ma utilizzo un cms, drupal, con la cache disabilitata. Chi conosce Drupal sa che fa taaaante query sql. Quindi il server ha da lavorare. Per adesso, non solo il server non è mai andato giù, ma soprattutto il sito si mantiene su ottimi valori nell'apertura delle pagine. 'na scheggia. Difetti? Ma, difficile trovarne, solo uno forse, che è molto strano tra le altre cose. In pratica capita che quando si invia un messaggio di posta, il client rimane un minuto a cercare di connettersi con l'host. Non succede sempre, tuttavia si nota la scritta connessione in corso... dopo un minuto, a volte 40 secondi, il messaggio parte. Altre volte invece è un fulmine. nessuna mail è mai andata persa, e in ogni caso non è una cosa che mi crei problemi, almeno finora. L'ho segnalato giusto per dovere di cronaca, ma è proprio per cercare il pelo nell'uovo :-p Per il resto, non c'e' altro da dire, se non ringraziare l'esistenza di questo forum, se non fosse per voi starei ancora col sito in panne a Chicago... Ah una cosa ora che ci penso. Secondo me sto provider si fa poca pubblicità :-p Cioe' io ho passato giorni e giorni su google, la prima cosa che fa un utente è guardarsi i vari piani di hosting nei siti tipo webmasterpoint, il passo successivo sono i forum. Ma da google, Flamenetworks non mi era mai saltata fuori. Peccato perche' a mio avviso danno un ottimo servizio, i prezzi sono accessibili, chissa' perche' google li caga poco :-p Cmq Italia batte Usa 1 a 0. Tiè.
  14. Ciao, in effetti anch'io lo pensavo, ma sai che FlameNetworks offre 10gb di spazio? E sono pure italiani! Credo che proverò li', anche se non conoscevo quel provider... il fatto che su google non abbia ancora trovato gente che se ne lamenti e' un buon segno :-) Spero vada tutto bene col trasferimento dominio, ho fatto la cavolata di registrarmi con enom e... come dire, ne ho lette di cotte e di crude. Tipo che non rilasciano il dominio, che ti fanno aspettare mesi... speriam bene va. Cmq 'sto forum e' troppo utile :-)
  15. Salve a tutti, e' il primo messaggio che scrivo, complimenti per il forum, troppo bello. Allora, io mi trovo in una situazione un po' paradossale, ho acquistato uno spazio Hosting con Midphase, una compagnia americana, pago attorno ai 65 euro l'anno per avere spazio su disco illimitato,uno sproposito di banda, insomma le classiche offerte dove tutto sembra infinito. Ed in effetti il mio sito, Spazio Ausili | il tuo riferimento per il confronto degli ausili informatici per non vedenti , che gira con drupal, ha funzionato davvero bene,a parte un blocco di 4 ore verso fine dicembre, ma vabbe', ci sta. Il problema e' dato dalle email. Ho scoperto infatti che si possono mandare al massimo 200 email all'ora per ogni dominio. Il che, se si considera che faccio uso di notifiche agli utenti, che do caselle di posta e che vengono spediti anche i messaggi tipo newsletter, molti msg mi tornano indietro perche' ho superato il limite orario. Allora, ho pensato di creare una mailing list con mailman. Costa 10 dollari per 10 ml, ma almeno posso avere le liste di discussione. Badate, non voglio le newsletter, proprio le ml. Morale? su una mailing list di 200 utenti, se spedisco un messaggio, viene contato come 200 messaggi! Il che fa in modo che il servizio ml sia un'enorme fregatura. Sconsolato, mi sono messo alla ricerca di hosting, ma temo che quello che ho adesso a quel prezzo non esista... ho 100 euro di budget annuo, mi serve tanto spazio, tipo 7 8 giga per sicurezza, visto che nel sito gli utenti fanno podcast in mp3 e teniamo materiale di documentazione e manuali vari, la banda non e' molta, 3 giga al mese ho fatto questo mese quindi non credo di avere molto traffico, ma soprattutto... mi servono le mailing list! ma perche' c'e' sto limite idiota delle email all'ora? MAILMAN E' TROPPO FIKO, SU aRUBA GIRA eZML MA NON E' LONTANAMENTE PARAGONABILE... Conoscete hosting dove non ci sia il limite delle email, o almeno, che non ci sia per le mailing list! grazie
×