Jump to content

widehost

Members
  • Content Count

    140
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by widehost

  1. Ho evitato di dire la mia perché preferisco fare il lettore che il rompi @@ ma quando leggo queste stramberie... Con 2,000 € al mese + iva facendo diversi preventivi online su altri provider si riesce ad ordinare una media di 6/7 server con un minimo di 2 Mbps garantiti e burst fino a 100 Mbps (poi da vedere se si raggiungono). Ho anche trovato offerte con 10 Mbps Sincorni , incluso firewall & ids cisco asa e minimo 2 ip a server. Devo dire che il vostro commerciale sa il fatto suo :emoticons_dent2020: Ovviamente se si ha l'hardware proprio è meglio, ma io invece avrei investito i primi tre mesi in macchine proprie con ricambi (es. Dell o IBM); avrei investito il 50% dei restanti mesi a noleggiare lo spazio rack (colocation) e la banda con un buon risparmio. Il restante 50% lo avrei tenuto in cassa che di questi tempi fanno comodo a tutti, 2000 € per una connettività da 10 Mbps in casa sono un furto bello e buono, io eutelia l'avrei evitata e avrei chiesto ad altri (es. cogent-level3 se presenti) (é il mio ultimo post ... Arrivederci a tutti)
  2. widehost

    Licenze PLESK e lingua italiana

    Per la lingua basta che l'aggiungi e poi modifichi nel DB del PSA la lingua di default per il cliente e admin, non è difficile ma basta poco per incasinare il sistema.
  3. widehost

    Misterdomain??

    192 kbps :icon_eek: ......................................
  4. Se hai possibilità di usare tuoi dns vieni escluso da questi problemi interagendo sui db del NIC come facciamo noi e i vari provider che si appoggiano ai principali MNT.
  5. Dipende, può andar bene fino a quando non ti si pianta qualche cosa e non sai dove metter mano... I server anche se presente una configurazione di base o presa da un sitoweb non è detto che non vada rivista a seconda dei casi.... Io lo sono da un bel pezzo intollerante:cartello_lol: benvenuto nel club
  6. Ciao Ti consiglio Domainregister per i domini .IT, veloci e affidabili, poi i problemi si possono verificare ovunque indifferentemente dal fornitore/MNT
  7. Non è questione di trattarti a pesci in faccia ma ti ho avvisato subito a cosa vai incontro non sapendo gestire un server.... Per le statistiche sono necessarie, e ad ogni modo senza un'idea di quello che potrebbe servirti non è possibile stabilire cosa consigliarti... Offerte pubbliche non se ne possono fare e anche privatamente io non le vedo di buon occhio dato che se un probabile cliente vuole un server prende e mi/ci dovrebbe scrivere nei canali ufficiali sui nostri sitiweb, magari dicendo ance il proprio Nic su questo forum... Mi sà che HT diventa sempre più un bazar se si va avanti per questa strada........:cartello_lol:
  8. Ok allora vuoi da subito un server compromesso e manco sai che succede fino a quando non vedi alle 6 di mattina alla tua porta la polizia con un mandato di arresto*..... (successo stamani ad un vicino di un mio amico che faceva il figo perchè aveva un server dedicato....) Mettiti in testa che o spendi poco e vai su uno shared o ti prendi un dedicato Managed.. Non pretendere che di tanto in tanto il provider per un servizio Unmanaged di tanto in tanto ti faccia upgrade del kernel senza spendere cifre pari al doppio del servizio managed.... e poi voglio vedere che schifezze ti ci girano sopra a tua insaputa :asd: ..... (NB gli aggiornamenti sono da svolgersi quotidianamente e non di tanto in tanto perchè ogni giorno c'è qualche probabile bug risolto) Sto diventando un'uccello del malaugurio :cartello_lol: *chissa che ci girava sopra...
  9. Sempre se il senior Sys sia veramente abile nell'apprendere e capire ciò che fà valutazione generica azzeccata.... (Lo dice chi di S.O. ne capisce sempre poco e sa dove sono i suoi limiti) no sindrome di Onnipotenza come alcuni Sys :asd: I
  10. Purtroppo si, bisogna iniziar capendo cosa sia una Shell, capire come ci si muove nel sistema, capire come si configura da linea di comando apache ealtri sistemi, non basta un'installer che fà tutto lui in caso mancano dei pacchetti (es. Plesk che si autoinstalla i demoni mancanti)
  11. Scusami se sono da subito duro ma meglio che valuti una soluzione managed se non sai cosa sia la gestione di un server..... Non basta avere un pannello plesk per gestire un server che esso sia Windows o Linux. Ne vedo troppi di server Spam anche all'interno della mia rete e quando ci mettiamo mano dobbiamo anche metter la mano sul cuore per non chiedere cifre esorbitanti ai clienti per il lavoro svolto di ripristino della macchina........
  12. widehost

    CMS Sito per Webhosting... consigli!

    Ti consiglio AWBS e WHMCS i quali costano circa sui 12 € mensili (cambio a favore) e tralasciando la fatturazione non idonea al nostro paese, vanno più che bene. Ovviamente non hai possibilità di metter mano ai sorgenti e aspetti loro per l'assistenza... Come gestionale ti posso consigliare Gazie il quale è Opensource e lo usiamo da quando abbiamo aperto... Auguri per la tua Avventura :approved:
  13. L'acquisto di domini presso i registrar esterni alla comunità europea (godaddy, resellerclub...) non includo l'iva di default dato che nella registrazione come reseller o cliente finale, viene richiesto il paese di appartenenza (Italia). In automatico emettono fattura senza iva e tali fatture vanno registrate come Spese e non possono essere scorporate!
  14. Ciao Ti posso consigliare come soluzioni quelle che usiamo per monitorare i server: watchmouse (rivenditori - buon servizio anche se un po costoso) Hyperspin (con il quale lavoriamo e dove siamo rivenditori da tempo..) monitis ne ho sentito parlar bene e la versione free credo rispecchi molto il prodotto commerciale mon.itor.us Spero siano utili anche ad altri
  15. widehost

    Plesk gestione utenti per un dominio

    Benvenuto su HT. Da plesk devi attivare l'Amministratore di dominio e li abiliti i permessi riguardo le mail.
  16. widehost

    Hosting per 2 siti

    Per il budget di 50 € trovi differenti offerte valide che danno un bel pò di spazio, guarda nelle sezione offerte di questo forum e poi chiedi delucidazioni. Per il dominio attuale puoi tranquillamente trasferirlo presso il tuo nuovo fornitore o registrarne uno nuovo se preferisci. Avendo già un dominio ti conviene trasferirlo, per i domini .IT serve la Famosa LAR (documento cartaceo) per i Domini esteri come il .com .net e cosi via ti serve che questo sia sbloccato e l'epp key da fornire al nuovo fornitore per completare la procedura di trasferimento. Solitamente tutta la documentazione e informazioni a riguardo li puoi chiedere al tuo fornitore
  17. widehost

    Secondo voi è caro?

    Ciao Esistono servizi molto più economici e con molte caratteristiche in più, poi il prezzo può essere giustificato dal tipo di assistenza erogata. Ho riconosciuto l'azienda ed è molto seria, ma come caratteristiche è un po scarno, se guardi in giro e in prevalenza su questo forum trovi aziende che ti offre molto di più a molto meno e altrettanto qualitative.
  18. Ciao. Articolo molto ben fatto, ideale per chi deve capire cosa si debba fare per scegliere il proprio fornitore. Per la foto so dove si trova e di chi è..... Diciamo che è molto grossa come azienda..... A....
  19. Ciao. Per i domini .IT bisogna inviare le LAR al nic tramite fax, prima lo fai meglio è, come sigla regfly.com non so cosa abbia. Sinceramente io starei alla larga da loro visto che sono falliti tempo a dietro e non so ora come siano messi... Se puoi fatti ridare i soldi e acquista da altri....
  20. widehost

    Inizio come reseller di spazio web e domini

    Mi dispiace ma tu devi emettere fattura, per non emettere fattura devi essere un Affiliato e quindi chi acquista lo fà direttamente sul sito dell'hoster tramite un link che contiene il tuo codice Affiliato. Tu sei un rivenditore per loro indifferentemente che tu abbia o meno la Partita Iva, poi sono cavoli tuoi se emetti fattura o meno. Ricordati che per la legge Italiana devi emettere fattura o ritenuta d'acconto se non superi i 5000 € lordo di vendita annua. Oltre i 5000 serve Obbligatoriamente Fattura e quindi la P.Iva!! Ricordati che commetti il reato di Evasione Fiscale in Italia e quindi perseguibile dalle leggi Italiane anche se il sito risiede in Usa, Uk o altro stato.
  21. widehost

    Inizio come reseller di spazio web e domini

    whmcs è già un carrello elettronico, il tutto gira al suo interno e non ha bisogno di altro, al massimo devi realizzare le pagine in html o php dove implementi il whmcs giusto per renderlo un po più professionale esteticamente. Per la fatturazione whmcs so che ha un plugin al suo interno il quale rende il sistema compatibile con quello italiano anche se, non so quanto sia affidabile per ora... Io ti consiglio comunque di prenderti un gestionale esterno ed eseguire le fatture riportando i vari clienti e relativi prodotti, ti posso consigliare Gazie che trovo molto ben strutturato, vantaggio che è free. Volendo e avendo la pazienza di programmare si potrebbe anche far eseguire degli import in automatico dei clienti e gli ordini eseguiti...
  22. Consiglio da provider: 1- Prendi un dedicato in affitto per incominciare a sondare il terreno, non ti conviene investire grosse somme. 2- aggiungici un bel managed cosi non ti sbatti i problemi di gestione server e pensi alla vendita 3- se le cose vanno bene allora pensi a prenderti le macchine, eventualmente affitti un armadio e via via aggiungendo nuovi server o eventuali nuovi armadi. 4- calcola che per iniziare anche solo con Linux boicottando Windows devi avere almeno due server, il primo centralizzi i dns e ci butti su il tuo portale, sul secondo ci metti i clienti. 5- ti consiglio di prendere un pannello a pagamento come il Plesk se vuoi dare un pannello ai clienti. 6- lascia perdere le hdsl che costano e non hai garanzie, telecom per una linea hds da 10 Mbps con garantita i 2 mbps vuole 3400 € ogni mese, senza calcolare il resto. Per vendere come provider senza fornire connettività adsl, 56k e similari, non hai bisogno di nessuna concessione. Al massimo se vuoi acquistare i domini direttamente dal nic hai un costo iniziale di 2500€ di contratto ( http://www.nic.it ). Spero di aver reso l'idea di cosa ti conviene fare almeno per i primi mesi e poi pensi in relazione al guadagno.
  23. Intendo che sei sempre tu come testata giornalistica il responsabile del server, quindi il provider che ti fornisce il managed in questo caso è come se fosse un tuo sistemista e non sei tenuto a segnalarlo. Un VPS o Dedicato in managed lato Root (quindi sistemistico) non dovresti avere accesso salvo particolari accordi. Se hai accesso lato Root (quindi sistemistico) oltre al provider, non è più un managed ma un semi-managed.
  24. Per le testate giornalistiche è il fornitore principale del servizio di hosting e non i reseller, a differenza per chi ha un dedicato in housing è lui il diretto responsabile visto che gestisce la macchina in prima persona, il provider fornisce solo L'hardware. Stessa cosa per il colocation. In caso di managed non cambia nulla. Almeno per come me l'hanno spiegata tempo a dietro in previsione di eventuali testate giornalistiche come clienti.
  25. Chi offre il servizio LTD (il commercialista inglese per intenderci) ovviamente a livello giuridico tiene la sede legale dell'azienda (nostra) presso il proprio studio di commercialista (se non si ha la possibilità o intenzione di aprirne uno), invece per la residenza o domicilio come persona fisica non è necessario averla in UK.
×