Jump to content

macrunner

Members
  • Content Count

    64
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by macrunner

  1. Ciao a tutti, ho iniziato a googlare e a navigare in cerca di info ma sono quasi annegato. Il punto è che vorrei affidarmi a un professionista ma sembra che chiunque abbia un sito sa come posizionarlo. C'è chi chiede dai 20 euro fino a qualche migliaio. Come fare a capire a chi rivolgersi?
  2. Salve, non essendo più cliente di Flamenetworks e avendo inviato diverse mail in cui chiedevo la rimozione dei miei dati, quindi la sospensione di invio di mail pubblicitarie, mail promozionali, mail di avviso malfunzionamenti e via discorrendo, vorrei sapere come mettere fine a questa fastidiosa e non richiesta situazione. Ribadisco, ho più volte contattato via mail Flamenetworks ma a quanto pare o per loro la Privacy non ha alcun valore oppure non saprei. Ne approfitto per chiedere: In che modo un utente può ottenere la garanzia che i suoi dati vengano realmente cancellati? A chi deve rivolgersi? Grazie
  3. macrunner

    Da Flamenetworks invio continuo di mail

    Ancora un paio di post e salta fuori che devo risarcire Flamenetworks per danni subiti. Se poi ti ci metti di impegno non mi meraviglierei se dovessi risarcire anche te per danni morali. Metà battuta a parte, dai GrG, non esagerare per favore, farsi le pippe mentali per girare e rigirare i discorsi porta inevitabilmente a un flame e lo sai molto, molto bene. La questione è dettagliatamente illustrata nel mio primo e secondo post, tutto il resto sono chiacchiere inutili, compreso le mie. Escludendo ovviamente l'intervento di golan con una questione molto simile alla mia. Sospendo qualsiasi mio ulteriore intervento.
  4. macrunner

    Da Flamenetworks invio continuo di mail

    Questo lo stai dicendo tu. Non ho mai pensato di sfruttare il forum per far si che venga dato dell'incompetente. Il mio intento primario era quello di chiedere una spiegazione, a fronte di richieste via canali ufficiali mai ascoltate. La risposta mi è stata data, chiara e precisa, in sintesi sono io che ho sbagliato a non aver utilizato i canali ufficiali. Quindi oltre al "danno" anche la presa per i fondelli. Già era seccante prima, figurati adesso. Come ho già detto, è un po' anomala questa situazione tra fornitore e cliente. Quando sono io a sbagliare come cliente c'è poco da discutere, vengo punito senza possibilità alcuna, anche se la punizione causa conseguenze irrecuperabili. Ma ho sbagliato e devo pagare e mi viene sbattuto in faccia un regolamento, un contratto, una legge. Ma quando sbaglia il fornitore? A quanto pare l'ago della bilancia andrebbe ricalibrato perchè mi pare pendere ampiamente solo da un lato.
  5. macrunner

    Da Flamenetworks invio continuo di mail

    Ho pensato che potesse essere molto interessante per tutti la questione privacy. Da parte di una società che offre un servizio, credo sia fondamentale trattare i propri clienti con il giusto rispetto e non solo a chiacchiere ma con i fatti. Se questo non succede, vedi ad esempio corretta esposizione chiara e inequivocabile degli strumenti opportuni, tra l'altro imposti dalla Legge, e oltre a questo non solo non vengono accettate le richieste in via privata ma si ha il coraggio di affermare che "è colpa tua perché hai sbagliato", fatto che è qui da vedere sotto gli occhi di tutti, allora credo che la situazione sia più grave di quanto sembri. E dire che sarebbe bastato anche un semplice: "ci dispiace, è stato un nostro errore, rimediamo subito", mentre invece come dicevo è evidente per tutti qual è il senso del rispetto nei riguardi di clienti ed ex clienti. Non si tratta di newsletters, un po' di tutto, a ripetizione, compreso avvisi di manutenzione come quello che segue: Io questi avvisi, ma qualsiasi altro tipo di comunicazione, non li voglio più ricevere, inoltre voglio che i miei dati personali vengano cancellati completamente. E' un mio diritto e giocare ad accusarmi di essere in torto dimostra in modo molto chiaro come stanno le cose e come si decide di impostare il rapporto cliente / fornitore.
  6. macrunner

    Da Flamenetworks invio continuo di mail

    Eh beh, mi sembra ovvio, no? Meno scontato il fatto che un utente faccia valere il suo insindacabile diritto che i suoi dati personali vengano cancellati ma questa richiesta non venga accolta. Il mio account è stato cancellato, te lo assicuro. A quanto vedo operi nel settore, a titolo di informazione come è messa la tua azienda riguardo la legge sulla privacy? Offri ai tuoi clienti la possibilità di richiedere la cancellazione dei propri dati? Ho dato un'occhiata veloce, forse mi è sfuggito, ma io di privacy leggo solo un'opzione riguardo l'oscuramento dei dati whois, quindi di fatto si tratta di mostrare un valore aggiunto promozionale. Per esempio aziende come Register.it pubblicano in modo chiaro, preciso, trasparente, tutto quello che un utente deve sapere, compreso quali procedure seguire: Tutela della privacy .
  7. macrunner

    Da Flamenetworks invio continuo di mail

    Comunque, questa situazione mi sta piuttosto seccando, cioè il suo girare intorno al problema dimostrando di sbattersene bellamente sia delle mie rimostranze sia di una legge chiara e precisa. La situazione io l'ho esposta e anche molto chiaramente, e la sua risposta è qui sotto a dimostrare il suo intento: 1) Ho usato i canali ufficiali, più e più volte. 2) Non posso accedere a un Area Clienti in quanto non sono più vostro cliente. 3) Il numero verde lo avete attivato di recente. Per quanto mi riguarda resto più che sorpreso dal fatto che nessun altro utente di questo forum partecipi alla discussione e questa cosa mi fa pensare molto. Per quanto mi riguarda potete allora anche chiuderla questa discussione. Buona continuazione a tutti.
  8. macrunner

    Da Flamenetworks invio continuo di mail

    I canali ufficiali, ovvero i contatti alle mail con nominativi sia aziendali che personali, sono stati da me utilizzati e più di una volta, ma è evidente che se sono qui su questo Forum è perchè mi avete del tutto ignorato. Mi sembra che in Italia ci sia una legge che in proposito è molto chiara, io non me ne intendo molto ma mi pare che imponga l'esposizione chiara e inequivocabile sia del responsabile del trattamento dei dati sia uno o più metodi che possano garantire la corretta rimozione dei dati. Forse Flamenetworks è autorizzata a non tener conto di questa legge?
  9. macrunner

    Da Flamenetworks invio continuo di mail

    Ciao golan, nessun motivo tecnico. Si tratta solo di contare sul fatto che da parte mia, tua e di altri utenti finali, per il 99% dei casi, ci si limiterà a settare la posta di Flamenetworks come SPAM. Problema risolto. Mi spiego meglio, Flamenetworks ci mette molto poco a rivolgersi a uno studio legale per far valere i suoi diritti, ed è giusto che sia così. Ma a quanto pare questo vale solo in un senso. Ribadisco: ho inviato più e più volte, sia alla società che alle persone, la mia richiesta di essere rimosso dai loro archivi, quindi di non ricevere più mail pubblicitarie, informative eccetera. Niente da fare. Per questo motivo ho deciso di scrivere su questo Forum, assumendomi pienamente ogni tipo di responsabilità, in quanto è vero che non sto comuncando il mio Nome e Cognome, ma è altrettanto vero che sto usando una connessione Internet intestata a mio nome, situata nella mia abitazione, quindi sono rintracciabilissimo per eventuali azioni legali nei miei riguardi. A quanto pare, l'unica soluzione che ora abbiamo è quella di telefonare a un numero verde, anche perchè è più che paradossale chiedere a un EX cliente di loggarsi a un'area riservata se è appunto un EX cliente. E va bene, facciamo che seguiamo quello che Flamenetworks ha deciso. Ma la mia domanda iniziale era: In che modo un utente può ottenere la garanzia che i suoi dati vengano realmente cancellati? Grazie, se qualcuno ritiene il caso di esporsi per darci un parere o un'idea che possa chiarire questa situazione e che in realtà non riguarda solo Flamenetworks ma chiunque come Azienda entri in possesso di dati personali.
  10. macrunner

    Da Flamenetworks invio continuo di mail

    Le chiedo di comunicare chi è il responsabile del trattamento dei dati personali. O siete una Società con moltissimi soci o se siete 1 o 2 soci, uno di voi è responsabile per il trattamento dei dati, pertanto telefonare a un numero verde che non avevate quando vi ho scritto, inviare una raccomandata, fax o email non cambia in termini legali. Le mail che vi ho spedito le avete certamente letto ma per una qualche ragione misteriosa avete preferito con molta probabilità non tenerne in considerazione. Sia gentile, faccia in modo che io possa, per l'ennesima volta, ottenere la cancellazione dei miei dati personali, pubblicando qui su questo forum le modalità. Grazie
  11. Per la precisione, in questo preciso momento: Hostingtalk.it Valutazione € 437.691,29 Azz :sbav: E io che mi sono permesso di dare del tu a mod e admin... :lode: Ma quanto pagate di tasse, uno sproposito, o fate come i siti link streming tutti con server in Svezia? Ma avete anche la piscina, maggiordimi e massaggiatrici? :asd: Vabbè, seriamente, l'indice di affidabilità di Biz Information? Valore Sito Web, Valore Blog, Quanto vale il vostro sito web? Italia
  12. macrunner

    alla faccia della privacy

    La cosa importante sai qual è? Che ogni essere umano ha libero arbitiro su come e in che modo evolversi. Chi però resta con basi primordiali è solo più simile ad un animale. Ti suggerisco di rivedere i tuo concetti di evoluzione e sopravvivenza, ma al tempo stesso ti invito a proseguire con lo stesso pensiero. Ci pensa la Natura a decidere "la selezione".
  13. macrunner

    alla faccia della privacy

    Qualche giorno fa ho aperto un post sollevando la questione privacy di Google Buzz, ma a quanto ho capito, il punto a cui si arriva sempre, inesorabilmente, è che "chi sbaglia o è idiota, o superficiale e quindi se lo merita". Difatti per essere considerato un non idiota devi conoscere l'informatica, devi essere uno sveglio, devi capire le cose. Ci mancherebbe anche che ora ci si debba preoccupare di chi malizia, competenze di base, e forse qualche difficoltà con la tecnologia, non le ha. - Publichi i tuoi dati su internet? Sei un idiota Difatti, questa "filosofia" molto profonda fa sì che, soprattutto i più giovani, divorino notizie informative, spesso frammetarie e fuorvianti, pur di sentirsi un po' meno idioti e sentirsi parte del gruppo. Ma questo vale anche per chi adulto lo è da un bel pezzo. Poi chiaramente chi idiota lo è davvero è ghettizzato e tenuto in disparte. Fa solo incazzare e perdere tempo.
  14. macrunner

    Hostingtalk vale quasi mezzo milione di euro

    Eh.. da troppo da fare e il rinnovo è obbligatorio con la LAR che puntualmente torna indietro per un qualche errore :fagiano:
  15. macrunner

    Hostingtalk vale quasi mezzo milione di euro

    In effetti... ho appena fatto valutare questo dominio: http://www.questobizinformationmisadipresaperilculo.it e risulta di ben € 1.446,62 Ok, mi ritiro a testa bassa e umiliato e scriverò con la wacom 100 volte: prometto di non aprire mai più simili post :fagiano:
  16. macrunner

    Hostingtalk vale quasi mezzo milione di euro

    Che non fosse affidabile lo avevo intuito, ma proprio zero mi pare eccessivo :stordita:
  17. Uno stralcio dell'articolo pubblicato oggi da ANSA: "Troppo spesso - si legge nella lettera dei Garanti - il diritto alla privacy dei cittadini finisce nel dimenticatoio quando Google lancia nuove applicazioni tecnologiche. Siamo rimasti profondamente turbati dalla recente introduzione dell'applicazione di social networking Google Buzz, che ha purtroppo evidenziato una grave mancanza di riguardo per regole e norme fondamentali in materia di privacy. Inoltre, questa non è la prima volta che Google non tiene in adeguata considerazione la tutela della privacy quando lancia nuovi servizi". Altro punto chiave della faccenda: Con questo comportamento - spiegano i Garanti - è stato violato un principio fondamentale e riconosciuto a livello mondiale in materia di privacy: ossia, che spetta alle persone controllare l'uso dei propri dati personali. Le Autorità riconoscono che Google non è l'unica società ad avere introdotto servizi online senza prevedere tutele adeguate per gli utenti. Ben più che d'accordo, metodi e azioni deprecabili e poco rispettosi dei principi base di rispetto della privacy. Principi che non dovrebbero nemmeno avere una legge che li impone. Tutto l'articolo a questo link: Google: Garanti privacy, pi tutele per utenti - Tecnologia e Internet - ANSA.it .
  18. macrunner

    Google: Garanti privacy, più tutele per utenti

    O forse non consideri che una gran fetta di utenti non ha esperienza e malizia come te. Credo che molti utenti si lascino trasportare e guidare mettendo in secondo o terzo piano il buon senso e la ragione. Un po' come dire che l'antivirus non occorre se i virus non te li vai a cercare. Regola del buon senso ma qualcuno prima vuol scaricarsi la "foto" con la supegnocca inviata per email, poi si chiede perché il computer si comporta diversamente. Manca la "cultura del mezzo informatico" potenzialità e rischi.
  19. macrunner

    Google: Garanti privacy, più tutele per utenti

    Sinteticamente, il tuo ragionamento è diverso dal mio ma di tutto rispetto. Quasi come dire che abbiamo "ragione" entrambi. Questa situazione attuale, chi non se ne cura e chi ne fa un caso di stato, chi si fa prendere dalla paura di essere controllato, mette però in evidenza un filo comune: c'è qualcuno che lavora per avere maggior controllo sulle masse. Questa opzione vale molto, più dei soldi, perché rende potenti. Secondo me.
  20. macrunner

    Provider, tremate!

    Ti rispondo da utente, ovvero colui che dovrebbe essere, secondo te, l'utilizzatore finale di queste conoscenze, opportunità e risorse. Credo che internet sia in mano a pochissime e potentissime aziende che ingrassano sempre di più grazie a paroloni come condivisione, risorse, conoscenza. La Comunicazione è in mano a gigantesche aziende come Telecom, Fastweb e via discorrendo in tutto il globo, la condivisione del sapere è di Wikipedia (e già qui ce ne sarebbe da ridire), le risorse sono di Google, la conoscenza, intesa come rapporti umani, è in mano a 3 social networks. Tutto il resto sono iniziative personali che nascono e muoiono come funghi sulla regola del "l'ha fatto quello lo faccio anche io". E l'informazione? Quella su internet è in mano a tutti (e qui evito di commentare) Il punto è che, soprattutto i più giovani, sono moltissimi quelli che invocano il diritto, non tanto della condivisione (vagli a chiedere di condividere una piccolissima parte della sua paghetta per aiutare chi abita in Madagascar), ma quanto quello di poter essere presente, esserci. Il diritto di parola, e se qualcuno si indigna di fronte a disgustose quanto raccapriccianti esibizioni senza senso oltre che distruttive, ecco che si urla al bavaglio. Internet, per una gran fetta di gente, è una moda più che una risorsa ed è così che Internet è stata trasformata. E per ultimo ci sono gli "Operai", da un certo punto di vista la vera forza e risorsa, detto in parole spicciole, quelli che si fanno il mazzo per tenere su dei server che ospitano miliardi di Web Shites (la h è voluta). Personalmente, anche se non ne faccio parte, categoria che stimo e ammiro, la vera risorsa.
  21. Ancora caldi dall'ultima discussione sulla legittimità dello strumento ban vorrei sottoporre un caso abbastanza singolare che ho trovato sul forum giorgiotave: » Bannato dal Forum Imaccanici per aver denunciato una bestemmia e che fa riferimento a questo episodio accaduto su questo forum: iMaccanici Assistenza Mac - Leggi argomento :: Ragazzo Che Smadonna Sul Pc! Da Morire dal Ridere! Mi piacerebbe che, amichevolmente, potessimo discutere e confrontarci su questo caso che dal mio personale punto di vista condanno in quanto ci vedo prepotenza e strafottenza senza paragoni. Ma questo è il mio personale parere Ciao a tutti
  22. macrunner

    Lavorare gratis per chi guadagna, perchè?

    Secondo me perché, soprattutto per i più giovani, è sintomo di orgoglio poter pensare, raccontare di aver lavorato per il "trend" del momento. Credo che tutti vorrebbero poter raccontare a scuola che lavorano per Twitter piuttosto che per Google. Mica pizza e fichi :lode: A chi di noi tutti non piacerebbe aver lavorato almeno una volta, gratis, per Rita Levi Montalcini, piuttosto che per il Milan o Inter, o ancora meglio per la RAI o Mediaset. Gratis si ma quanta moneta per l'ego :emoticons_dent2020: Poi si diventa grandi (purtroppo) e le scelte cambiano Twitter questo lo sa, così come Google, e queste azioni pagano, eccome se pagano in termini di ritorno e pubblicità, oltre che grande risparmio economico :asd:
  23. macrunner

    Ban, vecchia questione, ma in questo caso?

    Tornando in topic, ovvero il problema ban quando ingiustificato No, non pensavo a questo, se un admin ha un problema con un utente, questo è un problema non facilmente risolvibile. O meglio, normalmente il tutto si risolve con un bel lavoretto ai fianchi e l'utente sclera, ban, tanti saluti. Così è accaduto a me su giorgiotave, così è accaduto a molti altri in svariati forum. E questo è un paradosso. Guarda giorgiotave, lui parla di condivisione, gratis, unione delle forze, aiuto reciproco, purezza e bellezza d'animo, uno per tutti e tutti per uno (non tu Uno :emoticons_dent2020: ) però si comporta con gli utenti come un classico padrone di casa, ovvero se ti permetti di segnalare una scorrettezza: ban, perché questa è casa mia e decido io chi resta e chi va, e chi resta "attento, ti tengo d'occhio" Uno, io la soluzione ce l'avrei ma è impossibile da attuare perché richiederebbe lo sforzo di tutti, tutti davvero compatti come una roccia da lanciare contro al prepotente di turno. In linea di massima alla gente, spesso anche a me, poco frega delle disavventure di un tizio che manco si conosce. Ma prova a pensare se 500 utenti si registrano su giorgiotave e scrivono le stesse identiche parole di Fabrizio. O 500 iscritti che si loggano sui meccanici e danno del pirla all'admin che ha bannato fabio.farolfi. Naturalmente sto scherzando (non per quanto riguarda il pirla che difende le bestemmie), nel senso che, come giustamente dici, alla fine di forum ce ne sono a volontà, ognuno utilizzi quello più adatto al suo modo di pensare.
  24. macrunner

    Ban, vecchia questione, ma in questo caso?

    Penso che il punto della questione sia proprio questo: il rispetto per la persona, per il suo credo e le sue idee. La bestemmia più che essere derubricata come reato non dovrebbe mai essere esternata di fronte a un cattolico o credente. Ma questo vale per tutte le situazioni, scelte sessuali, condizione sessuale, diversità fisiche, appartenenze razziali. Se non siamo capaci di comprendere questo.... Coraggio Fabio, fatti una bella bevuta :062802drink_prv: alla faccia del pirla che ti ha bannato.... ops.... quello ora mi taglierà la gola.... :sbonk: Non fartene un problema, ti assicuro che ci sono persone che vivono situazioni davvero gravi, tu almeno hai la possibilità di parlarne pubblicamente e come hai visto non tutti sono pirla come in quel forum, anzi mi pare che qui tutti alla fine ti abbiano sostenuto, coraggio volta pagina ora :approved:
  25. macrunner

    Ban, vecchia questione, ma in questo caso?

    Ciao Valeriano, in questo caso, proseguendo dall'altro post sul ban di Fabrizio su giorgiotave, sei d'accordo che non sarebbe una cattiva idea creare un regolamento che tuteli anche l'utente da admin o moderatori scarsamente dotati di intelligenza? (per fortuna casi rari) Lo so che ne abbiamo già "caldamente" discusso (:boxing:) ma credo che in casi come questo non sarebbe male se l'utente maltrattato potesse tutelarsi
×