Jump to content

Coccolonissimo

Members
  • Content Count

    11
  • Joined

  • Last visited

About Coccolonissimo

  • Rank
    Nuovo utente
  1. Coccolonissimo

    Come scrivere il file di configurazione

    Niente da fare: ho scritto il nuovo config file in questo modo ------------------------------------------------------------------------------------------- # Kernel image file. kernel = `/OS_imgs/proxy/helloworld.elf` # Initial memory allocation (in megabytes) for the new domain. memory = 16 # A name for your domain. All domains must have different names. name = `HelloWorld` on_crash = `destroy` -------------------------------------------------------------------------------------------- ma appena digito xm create -c /OS_imgs/proxy/config.conf mi da il seguente errore: Using config file "/OS_imgs/proxy/config.conf". Error: invalid syntax (config.conf, line 16) Probabilmente le virgolette americane non vanno bene!
  2. Coccolonissimo

    Come scrivere il file di configurazione

    Niente, ho provato con le virgolette ma non succede nulla di nuovo!
  3. Coccolonissimo

    Come scrivere il file di configurazione

    Salve, ho scritto una procedura assembler per stampare una stringa a video e vorrei fare in modo di creare un processo che lo potesse mandare in esecuzione. Ho compilato il file ottenendo un file di estensione .elf. A questo punto ho scritto un semplice file di configurazione: kernel = "helloworld.elf" memory = 32 name = "HelloWorld" on_crash = 'destroy' ma quando scrivo il comando xm create -c <nome del config file> mi ritorna indietro il seguente messaggio Error: (22, 'Invalid argument') Dove sbaglio? Se volete posso scrivere anche la procedura assembler, magari l'errore è lì dentro!
  4. Salve, avevo scritto tempo fa per un problema sulla stamap di un messaggio a video con Xen. Il problema l'ho risolto, anche grazie a del materiale trovato qua e là. Il problema che attualmente ho è quello di far partire un sistema guest con una particolarità. Nei file di copfigurazione, normalmente, si inserisce l'idirizzo dell'immagine del sistema operativo da caricare. Io ho un file chiamato helloworld.gz che contiene tutto ciò che serve per far partire il programma, ma non so come creare il file di configurazione: esempi del genere esistono per xen 1.2, ma io uso dalla 3.0 in poi. Ho provato a sostituire nell'opzione "disk" l'indirizzo dell'immagine con quello del file helloworld.gz, ma mi da errori del tipo kernel panic e opzione "boot=" non valida. Come posso scrivere sto benedetto file? Se volete vi posso pure mandare il file da testare (sempre helloworld.gz). Grazie a tutti quelli che mi rispondono
  5. Coccolonissimo

    Stampare un messaggio su Xen

    printf non va bene perchè è POSIX, e non dovrei usarla.
  6. Salve, sto usando Xen. Qualcuno sa come scrivere un programmino semplice in C che stampa a video anche un semplice messaggio tipo "Hello World" senza usare le librerie standard POSIX? Grazie per le risposte!
  7. Coccolonissimo

    Installare Xen 3.0 su debian

    Perchè un domani la macchina fisica potrebbe non essere presente, perchè un domani domain0 e proxy possono sussistere su macchine differenti, perchè un domani domain0 si trova alle Haway, un sistema guest in Italia, un'altro guest in Corea, e tutti e due devono accedere ad un proxy in Polinesia. Lo so che è semplicissimo metterlo su domain0, ma il concetto della paravirtualizzazione è che sulla stessa macchina girano più sistemi, come se fossero macchine diverse. Nella realtà, un utente italiano e uno coreano fanno richiesta ad un server in Polinesia che sta sicuramente su una terza macchina (che ovviamente non è quello dell'italiano e tanto meno quello del coreano). Vorrei fare con Xen la stessa cosa, ma cercando di essere il più efficente possibile (per questo vorrei avere un kernel minimale). Non è questione di semplicità, il problema è risolvibilissimo in un modo, ma lo vorrei fare come se fosse in un'altro modo. Poi, più in là, vorrei vedere cosa fa domain0 quando riceve una richiesta da un sistema guest verso il proxy, ma quelli sono altri problemi.
  8. Coccolonissimo

    Installare Xen 3.0 su debian

    L'utilità potrebbe essere quella di avere tanti utenti che richiedono un servizio, uno di qualunque genere, e visto che Xen è un paravirtualizzatore non ce l'hanno mica nel loro spazio di memoria. Cosa succede, questo servizio viene richiesto al domain0 che lo ripasserebbe a questa sorta di proxy che quindi esegue i calcoli e ritorna indietro il risultato. Ma lasciamo stare cosa fa il proxy, supponiamo che deve mandare indietro solo una stringa di benvenuto, niente di particolare. Questo proxy deve avere, certamente un suo spazio di memoria, una sua RAM, e tutto ciò che gli serve, ma lo stretto necessario. Per un proxy semplice non posso mica caricarmi tutto Fedora5 o Debian o quel che si voglia, solo se deve mandare una stringa. Spero di essere chiaro. Dimmi cosa non lo è, se c'è qualcosa che non capisci! Comunque quello che vorrei fare è che quando avvio Xen scrivo xm create -c <file di conf> (o qualcosa del genere) e mi si crei una macchina virtuale con un kernel leggerissimo che avvia (magari automaticamente, ma se devo farlo manualmente non fa niente) un programmino che si mette in attesa su un indirizzo e accetta delle normali richieste. Il problema non è il programma, che alla fine è un normalissimo server, ma avere quest'immagine con tale kernel prontio da caricare in poco tempo e che occupi poco spazio, quello necessario per operare! Ad esempio, metti che avvio 6 sistemi guest da 64 MB a testa e il domain0 da 128 MB, non posso permettermi di avviare un'altro sistema guest solo per avviare un server così semplice e allocarli altri 64 MB. Comunque grazie per le risposte
  9. Coccolonissimo

    Installare Xen 3.0 su debian

    Il mio pc è un notebook Intel centrino 1.6 GHz a 512 MB di RAM. Il fatto è che ogni sistema guest è un'immagine di un sistema operativo, che viene caricato ogni qual volta che si avvia una macchina virtuale, no? Corregetemi se sbaglio! Quello che voglio fare io è creare un sistema, con un kernel ridotto al minimo, che quando lo avvio con xm create, resti in attesa su un indirizzo e una porta e stampi a video una semplice frase (almeno per ora). Poi più in là cercherò di fare in modo che si comporti come una sorta di proxy che offre un certo servizio, e che altri sistemi guest richiamano.
  10. Coccolonissimo

    Nuovo proxy per Xen 3.0 su Fedora 5

    Salve, sono nuovo della community. Mi sono iscritto per chiedervi dei consigli per risolvere un grosso problema con Xen. Vorrei creare un sistema indipendente, che giri ovviamente su Xen, che svolga la funzione di proxy per offrire dei servizi ad altri sistemi guest. Cioè l'idea è quella di richiamare sull'ipervisore (o domain0) il solito comando xm create -c <file_configurazione_proxy> e che questo parta tranquillamente e magari all'inizio stampi a video un messaggio qualunque (va bene anche il classico "Ciao mondo"). Il vero problema, però, è quello di doverlo creare con un kernel minimale: lo stretto necessario per poterlo fare girare, invece di caricare un'intero sistema_operativo_guest che contiene di tutto e di più. Il processo (che alla fine sarà un mini_sistema_operativo_guest) che devo avviare dovrebbe essere il più leggero possibile. Se qualcuno sa dirmi come fare mi risolverebbe un grossissimo impiccio! :signs3: :signs3: :signs3: :signs3: :signs3: :signs3: :signs3: :signs3: :signs3: :signs3: Grazie a tutti quelli che risponderanno
  11. Coccolonissimo

    Installare Xen 3.0 su debian

    Salve, sono nuovo della community. Mi sono iscritto per chiedervi dei consigli per risolvere un grosso problema con Xen. Vorrei creare un sistema indipendente, che giri ovviamente su Xen, che svolga la funzione di proxy per offrire dei servizi ad altri sistemi guest. Cioè l'idea è quella di richiamare sull'ipervisore (o domain0) il solito comando xm create -c <nome_proxy> e che questo parta tranquillamente e magari all'inizio stampi a video un messaggio qualunque (va bene anche il classico "Ciao mondo"). Il vero problema, però, è quello di doverlo creare con un kernel minimale: lo stretto necessario per poterlo fare girare, invece di caricare un'intero sistema_operativo_guest che contiene di tutto e di più. Il processo (che alla fine sarà un mini_sistema_operativo_guest) che devo avviare dovrebbe essere il più leggero possibile. Se qualcuno sa dirmi come fare mi risolverebbe un grossissimo impiccio! Grazie a tutti quelli che risponderanno
×