Jump to content

AndDM

Members
  • Content Count

    93
  • Joined

  • Last visited

About AndDM

  • Rank
    HT Member

Converted

  • Località
    Sora, FR
  • Cosa fai nella vita?
    Amministratore GNU/Linux
  1. Salve a tutti, sono interessato a MyMailServer di Kolst, volevo sapere se voi siete a conoscenza di possibili alternative, così da valutare più soluzioni. Grazie Saluti
  2. AndDM

    Node.js e SQLite

    Salve, il panorama hosting nodejs non offre molto ed in Italia non credo ci sia qualcosa, io ti consiglierei di buttare un occhio su openshift. Forse ti potrà essere utile: https://github.com/joyent/node/wiki/node-hosting Saluti
  3. Salve, io utilizzo EC2, ELB, S3, RDS, SES, SQS, SNS, ElasticCache, ElasticTranscoder, Autoscaling e Route53. L'utilizzo è per LAMP di cui un sito in scaling, NodeJs/Mongodb e qualche macchina delegata a svolgere dei task. Come in tutti i servizi, ci sono pro e contro, i pro principali sono: - l'astrazione di alcune soluzioni che ti permettono di "risparmiare" la gestione (RDS, SES, ElasticCache, Autoscaling), anche se alcune volte è un'arma a doppio taglio - il billing a fine mese :) Saluti
  4. Questo è il succo, purtoppo l'inettitudine politica che si accapiglia per definire il nuovo nome della tassa sui rifiuti, invece di prendere decisioni sensate ed oculate su come si spendono i soldi. Dalle stime fatte da molti, sembra che addirittura il gettito dall'iva sia diminuito ed ancora insistono su queste politiche di affossamento. A dimostrarne l'incapacità è la presa in giro dei 14€ sugli stipendi, quando questi soldi si possono benissimo investire in qualcosa che crei occupazione e sia utile per il futuro (ad esempio per restare in tema tecnologia, butto lì i teorici 800milioni per l'adeguamento della linea internet di cui si parla da anni). Ormai io quando seguo un talk, o il tg mi faccio delle belle risate (amare), come non si può ridere di un governo con i due più forti partiti nella maggioranza (lasciando stare le ultime di Berlusconi) che si fa una finanziaria (ora legge di stabilità, con i nomi vanno forte in Parlamento, ne cambiano una decina l'anno) e poi si autobloccano con migliaia di emendamenti. Incompetenza. Saluti
  5. Messo tra i preferiti, grazie. Purtroppo io noto anche un problema lato "cliente", mi ricollego al fatto di digitalocean che ho provato a spingere su un cliente recentemente perchè lo ritenevo perfetto causa mysql, la risposta è stata più o meno: "Mai sentito. Ma non sarà meglio amazon invece che c'è anche su x e y? Dai andiamo su amazon." Saluti
  6. Bello spunto, in effetti andiamo spesso sui soliti noti, io sono alcuni mesi che mi sto ripromettendo di provare digitalocean, ma non trovo l'opportunità :) Al di là di prezzi ed eventuali prestazioni, interessanti anche il tipo di servizio che ad esempio offre gogrid sui db. Sarebbe utile un test sul campo di tutte le soluzioni (ho visto dei trial di 14 giorni su alcuni), o comunque qualche commento da chi ne ha provata qualcuna. Saluti
  7. AndDM

    Database as a service tipo xeround

    Ho scelto di rimanere tutto in amazon perchè quel servizio gestisce dati sensibili (quindi ho scelto un minor impatto di penetrazione), lo slave fa esclusivamente query di statistiche, quindi piuttosto pesanti anche perchè purtroppo quel db presenta alcune criticità di progettazione, quindi pensavo di tenere più alto l'aspetto performance, l'obiettivo principale della strutturazione non era tanto l'high availability. Cocordo però sul tuo punto di vista, all'epoca non mi posi più di tanto il problema, anche se non so quanto poi sia fattibile replicare rds altrove, vista la limitatezza di intervento possibile. Saluti
  8. AndDM

    Database as a service tipo xeround

    La replicazione fatta tramite gli strumenti di rds: "Instance Actions"->"Create Read Replica", non multi-az. Saluti
  9. AndDM

    Database as a service tipo xeround

    Nono, parlo di replicazione master/slave tutta su rds e su stessa region. Ho avuto meno problemi in due anni su una master/master che io considero più delicata su due vps che negli ultimi due mesi su rds :) Il problema a mio avviso su questo tipo di servizi è non avere il controllo al 100% del tutto, ad esempio nel mio caso ho fatto prima a ricreare la slave che a mettere mano alla replicazione. Saluti
  10. AndDM

    Database as a service tipo xeround

    Salve, devo dire che dal "grande down" non si riscontrano più problemi imporanti su amazon ed anche la tempistica di risposta via forum è migliorata, con rds però ho un pò l'urticaria in questo periodo con la replica master/slave, ma tutto sommato la cosa è compensata dalla riduzione della complessità sulla gestione del tutto. Saluti
  11. Salve, lo sto provando anche io in parallelo a ISPConfig per vedere l'attuabilità su un progetto. È piaciuto tanto anche a me, "facile" da installare, gradevole e funzionale, l'unica cosa che per ora mi fa propendere ancora verso ISPConfig è la facilità di creazione spazi per i siti che forse è più "semplice" su ISPConfig e si adatterebbe di più alle mie esigenze. Comunque mi sono ripromesso di seguirlo con attenzione e di provarlo in maniera più approfondita, ad ora già mi pare una valida alternativa tra i pannelli free, anche se relativamente giovane. Saluti
  12. Salve, sottoscrivo in pieno tutto quello che è stato scritto fino ad ora. Io ho cominciato con questa guida: https://labs.truelite.it/projects/truedoc/wiki (ssl è autogenerato) poi una macchina virtuale in locale (poi due, tre ecc, in base alle configurazioni) e tante ore a provare e studiare (soprattutto testi ed articoli in inglese), dopo tutto questo mi rendo sempre più conto che le cose che ho acquisito sono solo una goccia, ogni giorno ci sono difficoltà e bisogna restare aggiornati e documentarsi visto la delicatezza del mondo server. Ti consiglierei quindi un bel servizio managed per iniziare (sempre se sia effettivamente necessario un server) ed armarti di pazienza sulle macchine virtuali e sui libri per qualche tempo. Queste sono le cose che mi hanno detto quando ho iniziato e che si dicono a tutti coloro che vogliono iniziare. Saluti
  13. Amazon ha molte cose da migliorare (ad esempio io ancora credo che l'autoscaling sia gestito da qualche oscura entità), mi pare però che abbia rilasciato qualche tempo fa una funzione su route 53 per il failover e la pronta redirezione su altre regioni. Saluti
  14. Grazie ancora, mi spiace di essere stato poco chiaro fin dal principio. Saluti
  15. Salve, ti ringrazio per il link, evidentemente ho necessità di studiare l'abc. Sbaglierò, ma mi pare di aver capito di non essere riuscito a spiegare l'utilizzo, forse questo link riesce meglio: Postfix Randomizing Outgoing IP Using TCP_TABLE And Perl - saylinux.net Ragionandoci, anche grazie ai tuoi spunti, ho comunque capito che il gioco non vale la candela, troppe incognite su troppi provider, e mi conviene implementarla su un provider differente che mi permetta anche un minimo movimento in IPv4. Grazie per gli spunti, vado a studiare gli indirizzi IP, anche il post di Deflagrator di oggi su questo forum mi sarà di aiuto. :) Saluti
×