Jump to content

strae

Members
  • Content Count

    15
  • Joined

  • Last visited

  1. rete locale, parola chiave, ma una cosa del genere devo farla sul mio pc di casa e se non riesco con dyndns come faccio, che non ho certo un ip statico a casa?
  2. e' proprio per questo che voglio farlo, per imparare; non pretendo di diventare un sistemista ma almeno saper fare tutte le operazioni necessarie a tenere in piedi un server web, ora me la cavicchio ma spesso ho delle mancanze che voglio appunto colmare. Cmq mi hanno consigliato dyndns, provo con quello..
  3. Tranquillo non mi offendo ;) Sò benissimo che su una macchina virtuale posso creare infiniti siti web, a configurare apache ci si mette un secondo e idem ad aggiungere il 'dominio fasullo' al /etc/hosts per fare tutti i test (che poi la macchina virtuale non mi serve, lavoro su debian) Il problema è che quel dominio funziona solo su quella macchina virtuale, se ad esempio voglio provare un'interfaccia da un pc esterno con xp o seven è un casino. Da un lato hai ragione, di dns e reti sò praticamente solo le basi (e forse neanche quelle), per questo cercavo qualcosa online in modo che poi da qualsiasi pc mi ci collego senza dover stare a cambiare file di configurazione, come un sito normale, appunto.
  4. ciao a tutti, vorrei i vostri pareri riguardo un hosting; sono uno sviluppatore web e vorrei mettermi su il mio serverino con un domino sul quale poter fare tutti i miei esperimenti in libertà. Non cerco quindi grandi prestazioni, e nemmeno spazio, direi che 1Gb è più che sufficente (ma visto che dovrà contenere anche il sistema operativo, forse 5-6 sarebbero più adatti). In poche parole cerco un gestore che mi metta a disposizione un server virtuale/fisico (a me non importa, ma visto che cerco un prezzo basso, punterei sul primo), dove posso installare il sistema operativo che voglio (debian o ubuntu server), non mi interessa nessun pannello di controllo (anzi, a scopo di apprendimento voglio fare tutto da terminale in ssh), forse sarebbe comodo il comando 'pialla tutto e ripristina l'installazione iniziale' :zizi: Guardavo il cloud perchè all'esigenza è possibile aumentare cpu/ram/banda con una scalabilità maggiore... Voi che dite? L'importante per me è avere il pieno controllo del server: installare apache, rimuoverlo, passare a lighttpd, poi nginx, postgresql, python, etc... insomma, sarà una macchina che dovrà userò per esperimenti in ambito web (quindi con un domino e un indirizzo ip allegato, altrimenti usavo una macchina locale) La cosa più economica che si può trovare?
  5. no, le ho messe su gmail perchè è un servizio che nessun low-cst può offrire (fino a 50 email da 7Gb l'una), toglie carico al sito (come già detto avranno un casino di foto, non voglio che le email mi vadano a pesare sul bilancio, parliamo di utOnti che, per dire, in questo perido si riempiono le email a vicenda con le cagatine in pps da 4 mega con babbo natale che balla) e perchè usiamo gmail in ufficio da 5 anni e l'unico problema che abbiamo avuto è stato un down di un paio d'ore l'anno scorso mi pare. Apprezzo il tuo consiglio (che non fanno mai male, lo terrò presente per il futuro) e credo alla tua buona fede, solo mi è parso di veder emergere qualche tuo rammarico con l'utente guest un pò ot per la mia richiesta :zizi:
  6. ragà, quando avete finito di scannarvi per niente fate un fischio.. Ripeto: l'hosting mi serve per un sito amatoriale che finora ha avuto 200 visite al mese, metti che con il restyling le visite raddoppino o triplichino, si parla di cifre che non credo mettano in crisi nemmeno il più scalcinato dei gestori hosting. Le uniche due cose che mi servono sono: 1. spazio illimitato (o almeno 1gb) per le foto delle varie feste; 2. possibilità di modificare autonomamente i dns (come fà tophost) oppure, in fase di trasferimento, indicare i settaggi (che sono poi unicamente quelli per google apps) e che questi vengano impostati dal gestore (tanto non cambieranno mai), punto. Attualmente pagano 10 euro l'anno circa, ma visto che (per una dimenticanza del cliente) il sito è stato cancellato del tutto (e logicamente non ho i backup), credo che non avrebbero problemi a salire un pò col prezzo, diciamo che fino a 50 euro l'anno ci arriviamo. Per le email hanno esigenze business, poi onestamente, se và giù un nameserver le email rimangono bloccate per un paio di giorni, considerando che su tophost abbiamo avuto down durati giorni interi mi sembra 'accettabile' per un low cost. Ah dimenticavo, macchina linux, anche se per quello che ci devo fare andrebbe bene anche windows, ma diciamo che preferisco il pinguino. Io sarei orientato su aruba, solo nell'offerta hosting non vedo il discorso dei dns ma sembra sia una cosa aggiuntiva... domani provo a innoltrarmi nella giungla del call-center e vediamo che dicono. p.s: non navigo molto in questo forum, ma vedere un utente attaccarne un'altro per una richiesta del genere, è davvero brutto.
  7. mmh, il sito attuale non generava un gran traffico, fai conto 200 al mese (è il sito di un mio gruppo di amici che organizzano feste durante l'anno), ma con il refacimento si pensava di aggiungere molte più funzionalità (per dire, l'unica cosa 'interattiva' del vecchio sito era il gurstbook, con drupal cerco di fargli una spece di community), ma rimarrebbe cmq un sito di 'nicchia' (e, essendo onesti, anche se triplicasse il traffico dovrebbe cmq andare benissimo un hosting low-cost) @Grg: le email gliele ho spostate su google perchè so essere un ottimo servizio, onestastamente mi pare abbiano cominciato a usarle da poco.. spieghi meglio il discorso dei nameserver?
  8. prima di iniziare, Buon Natale :062802drink_prv: Dunque, ho (a quanto pare, avevo) un sito di un mio amico su tophost, ma visto che non è stato rinnovato in tempo, sembra sia stato eliminato completamente (..e lasciamo stare che è meglio). Ora vorrei passare su un altro hosting, che cmq tophost non era certo impeccabile, sarei li li per andare su aruba, ma nell'offerta linux non vedo la gestione autonoma dei dns (necessaria per le google apps, in particolare la posta). Voi conoscete un buon hosting low-cost con php, mysql (il sito sarà rifatto in drupal), spazio illimitato (o almeno 1gb di spazio, il sito conterrà molte foto di feste varie) che consenta la gestione dei dns? su aruba sembra sia un servizio aggiuntivo, il che potrebbe anche andarmi bene, ma l'ultima esperienza con aruba non fu delle migliori e vorrei tenerlo come ultima spiaggia :zizi:
  9. Si ma il link che hai postato ti fà controllare 1 dominio per volta :stordita:, a me serve qualcosa dove ci butto dentro una lista di domini e me li controlla tutti in un colpo solo :zizi: Il .cc anche a me risultava nuovo, eppure sembra essere di 'moda'. Posso giocare solo su quelle due estensioni perchè il mio provider ha solo quelle 2 che permettono nomi a dominio di 2 lettere, per il .cc ho già risolto con 3 righe di codice che pingano il server whois, per il .eu invece sembra che non funzioni.
  10. Ciao, qualcuno conosce un tool per controllare la disponibilità di una lista di domini con estensione .eu o .cc? Qualcosa tipo https://secure.registerapi.com/dds4/index.php ma per le estensioni .eu/.cc
  11. Io la noterei un sacco invece, visto che stiamo passando da apache a nginx e non sò se nginx ha un modulo equivalente.. Cmq ragazzi, per ora ho risolto con il fastcgi, mi piacerebbe sapere se è possibile solo per curiosità, e per fare esperienza che un domani potrebbe cmq tornare utile:stordita::zizi:
  12. Ho provato a modificare il file di configurazione di proftpd, ma poi lanciando il comando /etc/init.d/proftpd restart mi dice che proftp non esiste.. eppure c'è. Vabbhè, ho già capito che al prossimo aggiornamento server tolgo plesk e metto cpanel.
  13. Non per l'uso che intendevo farne io, cmq accetto di buon grado l'avvertimento, spesso è proprio per 'distrazioni' di questo tipo che si creano falle di sicurezza immense. La mia esigenza era che, avendo un utente che mi carica delle fotogallery direttamente tramite FTP sul server, e poi da una pagina di amministrazione in php processa le immagini, era abbastanza importante che php avesse i permessi di eliminare file e cartelle subito dopo aver processato le immagini.. quindi nel mio caso i file contenuti nella cartella sarebbero stati eliminati solo qualche minuto dopo. Ora, usando php in fastcgi ho risolto, ma solo per curiosità se qualcuno sà come 'risolvere' il problema 'originale' (impostare il server perchè cambi in automatico chmod/chown dei file messi in una cartella, e solo in quella) sarebbe gradito (al max mi faccio un demone e bom)
  14. Si, per ora ho risolto così, però mi piacerebbe capire se e come è possibile configurare plesk per far si che i file caricati in una data cartella abbiano dei permessi e un proprietario/gruppo di default
  15. Ciao ragazzi, qualcuno sà se è possibile cambiare le impostazioni FTP per ogni singolo dominio con plesk 9.5 su macchina debian? Mi spiego, io avrei bisogno che i file caricati dentro una cartella da me definita abbiano di default i permessi a 775 e come gruppo www-data, in modo che il contenuto della cartella possa essere gestito anche da PHP (eliminazione files, spostamento, copia, etc...). Sò che alcune configurazioni per dominio si possono fare nel file vhost.conf nella cartella /var/www/vhosts/dominio.ext/conf/, ma non sò se è possibile anche in questo caso. idee?
×