Jump to content

ubaldo.gulotta

Members
  • Content Count

    182
  • Joined

  • Last visited

About ubaldo.gulotta

  • Rank
    Webbologo
  1. Netsons mi ha detto che garantisce 1000 e-mail/ora con 70 euro/anno. Comunque 2500 euro per le e-mail é assurdo, piuttosto si usa Outlook o uno dei mille software di gestione e-mail gratuiti in circolazione. Con 2500 euro si possono fare tante altre cose più importanti delle e-mail poi se google, libero le danno gratis evidentemente é un servizio che costa poco. Su gmail io ho 1GB é la mia casella scheggia che é un piacere oltretutto pagando 0 euro l'anno (e come non bastasse é in continua crescita e mi restano 6GB disponibili...). Saluti
  2. A me serve un hosting un pochetto più performante con la possibilità di scrivere "Powered by Ubaldo Gulotta" ed importare e-mail e rubrica senza spendere una fortuna.
  3. Ma no, non é possibile, neanche prendendo un server dedicato si arriva a 10000 euro. Un server dedicato supereconomico costerà 500 euro, un po' di lavoro altri 500 euro: totale 1000 euro. Chi ha voglia di lavorare con 1000 euro lo fa però io vorrei spendere ancora meno e condividere la macchina con altri siti spendendo 300 euro circa. Se poi l'azienda mi dicesse che le servono solo le rubriche e gli alias allora con 70 massimo 100 euro faccio tutto. Dalle mie parti 10000 euro é il guadagno di un dipendente in un anno, il costo di un automobile, non so se dalle vostre parti é anche così... :) A presto e grazie
  4. No, non mi sono spiegato. Io voglio solo software standard, ovviamente il migliore senza spendere una cifra. 10000 euro e le nocioline per caselle e-mail no di sicuro! :) Ormai é un argomento noto e arcinoto, google per esempio da gratis 7GB! :) Penso che il problema sia lo spazio e l'import. Per l'import basta prendere un hosting provider capace che sia un buon esperto di informatica oltre che solo un commerciante mentre per lo spazio non ho esperienza in merito. Un hard disk da 3TB costa però 140 euro circa: "Hitachi 3.5"" 3TB 7200rpm 64mb HDS723030ALA640 " Io non sono espertissimo ma credo che per gestire 200 caselle un server dedicato sia uno sproposito dato che il sito (totalmente statico) ha traffico pari a zero. Un hosting semidedicato bello costa sulle 70 euro un hard disk costa sulle 150 euro e per l'import basta un oretta di lavoro. Poi dato che sarà una cosa macchinosa io posso anche dare una mano. Ragazzi con 10000 compro una macchina e porto la posta a domicilio! Hahaha!!! :)
  5. L'import delle e-mail e delle rubriche può essere macchinoso perché viene fatto una sola volta. La soluzione software a mio avviso é semplicissima perché tutti gli hosting provider hanno una loro web mail. Aruba, tanto per fare un esempio, mette la sua web mail a disposizione degli utenti che acquistano un hosting low cost quindi non penso ci possano essere in ballo molti quattrini. Si tratta di togliere il logo Aruba e mettere il mio ma per fortuna non c'é solo Aruba che può togliere il proprio logo per sostituirlo con quello di un suo futuro cliente quindi il rincaro non penso sia troppo alto. Exchange se ho capito bene pare essere un software simile a Outlook ma più potente e installato sul server aziendale quindi una soluzione che funziona solo quando il server aziendale é acceso. Avere le e-mail su un server sempre on-line ha indubbiamente i suoi vantaggi. Prendere il software Exchange, tralasciando il fattore relativo al costo, significherebbe ricadere in una soluzione dalla quale vorrei migrare. A me interessa che l'imprenditore possa leggere le e-mail dei suoi dipendenti (anche i messaggi non letti dall'utente) di nascosto da qualunque connessione internet senza lasciare traccia. E' possibile usando le e-mail IMAP oppure i messaggi una volta letti dall'imprenditore vengono segnati come "letti" anche al sucessivo accesso da parte del dipendente? Avete parlato di squirrelmail, roundcube ma sono soluzioni free quindi a costo zero da parte dell'hosting provider. Siete sicuri che non esistono soluzioni più performanti? Netsons, tanto per fare un esempio, mette addirittura 3 web mail in uno spazio web da 72 euro per un numero di e-mail e spazio illimitati. Non so quanto possa costare il trasferimento dei messaggi e delle rubriche però lo spazio e le e-mail sono elementi abbastanza economici. In ogni caso a me non interessa conoscere il prezzo della soluzione al mio caso ma il prezzo delle varie casistiche (hosting dedicato, semidedicato, server dedicato ecc...) in modo che possa farmi un'idea. Leggere "da 1000 a 10000" di certo non mi aiuta se non viene specificato per ogni costo la relativa soluzione tecnica!!!
  6. Ho un cliente che mi ha chiesto: 1) Sito web statico (a questo ci penso io! :approved:) 2) Web Mail Il dipendente quando accede deve vedere il logo dell'azienda e non quello dell'hosting provider, per capirci NON deve essere come questa: WebMail Aruba Inoltre nell'url non ci deve essere nulla che faccia capire all'imprenditore dell'azienda il nome della società che si occupa realmente della gestione delle caselle di posta. Sempre nella web mail ci deve essere il mio nome "Powered by Ubaldo Gulotta" e la possibilità di inserire il link ad un mio sito. 3) Trasferimento delle rubriche e delle e-mail da PC (attualmente presenti nei database di Outlook, Mozilla Thunderbird e quello di windows) al server dell'hosting provider. La mole di dati é davvero grandissima (2TB di dati per un totale di 200 caselle + una cinquantina di alias). Un buon 30% invia e riceve giornalmente circa 100 e-mail quindi il programma di posta lavora in modo massiccio. 4) La struttura della Web Mail deve essere la numero 1 ovvero deve avere tutte le funzionalità standard presenti in questo momento sul mercato. Se possibile ma ripeto solo SE POSSIBILE mi piacerebbe trovare qualche sistema per limitare l’accesso a queste caselle da parte dei dipendenti dell’azienda solo dalle postazioni PC usate in azienda e dai portatili usati dal commerciale. 5) Vorrei che la società che si occuperebbe della web mail si assumesse ogni tipo di responsabilità e provvedesse a risarcirmi ogni tipo di danno a seguito di un malfunzionamento in modo che io non abbia problemi con il mio cliente. Inoltre dato che voi siete espertissimi vorrei che mi consigliaste qualche buon hosting provider di cui conoscete il prestigio e la qualità. Inoltre avrei bisogno di una serie di soluzioni con i relativi costi affinché possa stendere in modo agevole e ottimale il preventivo di spesa al mio cliente. A presto e grazie come sempre
  7. Vorrei capire che tipo di rete é soprattutto come funziona. Provo a dirvi quello che so e che ho sentito dire dai colleghi. Magari voi che siete più esperti siete in grado di riunire tutti i puzzle. Se ritenete necessario che io debba andare a vedere sul mio client qualche informazione chiedete pure! In pratica io vedo in azienda almeno 2 server. Il primo ha un case che é grande 4 volte un pc e mi é stato detto che serve per accogliere un software di fatturazione e di gestione aziendale e che costa 15000 euro (ha una sua linea internet separata? passa attraverso il server? quale server? boh... mistero). Il secondo é piccolino e occupa la dimensione di 2 o 3 portatili ma é messo in un armadio grandissimo da cui di diramano un'infinità di cavi blu di rete che arrivano ai pc dell'azienda. Su quest'ultimo server c'é windows perché l'ho visto con i miei occhi. Poi c'é ancora un'altra coppia di pc su cui c'é linux (credo ubuntu) che un operatore usa per cambiare degli IP o dns (boh non so...) e assegnare l'adsl ai client. Questa persona mi ha detto che ci sono solo un tot di linee disponibili. Oltre a non capire nulla di tutto questo pasticcio c'é chi dice che rete internet e e-mail siano 2 cose separate. Le e-mail vengono gestire da aruba (questo lo so perché ho visto mentre il responsabile aggiungeva la mia email il mio primo giorno di lavoro) però l'estensione delle caselle non coincide con quella del sito della società perché l'hosting del sito é fatto su un server credo di proprietà dello studio di web designer che ha fatto anni fa il sito all'azienda. So anche che c'é un antivirus strano che é installato sui pc e sul server piccolino dentro l'armadio con i cavi blu ma non so se in quest'ultimo ci sia anche la rete adsl oppure no (credo di no ma non lo so). A presto e grazie per tutto Chi sa districare l'enigma?
  8. ubaldo.gulotta

    Vendita domini .it

    Continuo a non essere d'accordo. I più istruiti e i meno istruiti vanno tutti sullo stesso sito, che non é nè paese.it e nè paeseweb.it bensì google! :) Non conta il nome del sito ma quello che c'é dentro! :) Meglio spendere in pubblicità o in hosting che nel nome di un dominio. Saluti
  9. ubaldo.gulotta

    Vendita domini .it

    Ma che te ne fai di spendere per un nome di dominio? Aggiungi qualcosa al nome attuale e parti con il progetto! e se su quel sito in passato c'era del contenuto che alla gente di quella città identificava con qualche persona o qualche evento poco gradito? No no... guarda... , sinceramente te lo sconsiglio al 100% ma é una mia idea quindi non ti offendere! :) A presto
  10. C'é una cosa che mi sono sempre chiesto e non ho mai capito... Perché alcuni hosting provider specificano la dimensione massima del database e altri invece la dichiarano inclusa nello spazio del dominio? Meglio 10 gb fra spazio e database oppure 9gb di spazio e 1gb di database separati? A presto P.S.: L'esempio dei 10 gb é puramente indicativo, solo per farvi vedere un'ipotesi di confronto.
  11. ubaldo.gulotta

    Consiglio per lo spazio web del mio nuovo hosting

    Ero contento per il nuovo arrivato... tutto qui... non é spam e non sono stato volgare...
  12. ubaldo.gulotta

    Consiglio per lo spazio web del mio nuovo hosting

    Nuovo collaboratore! Si chiama Franco Fait, sul sito trovate una sua descrizione. Ha anche un suo dominio molto bello, andatelo a vedere!
  13. ubaldo.gulotta

    Consiglio per lo spazio web del mio nuovo hosting

    Potrei dire anche io la stessa cosa per le altre aziende. Se non sono disposte ad investire una decina di euro per i loro servizi per acquisire un nuovo cliente non sono serie abbastanza. Se spendo mesi per fare un sito che non mi rende 12 miseri euro all'anno perché avere una connessione ADSL, perché spendere giorni nel cercare altre persone da coinvolgere, perché pensare di aprire un'altro dominio, perché non andare invece a mangiarsi davvero una pizza e infischiarsene di tutto?
  14. ubaldo.gulotta

    Consiglio per lo spazio web del mio nuovo hosting

    Alla fine resta come valido questo: Netsons: Hosting Gratuito, Hosting Professionale, Server Virtuale, Server Dedicato se riesco a trovare un'azienda che é disposta a mettere un banner di 12 euro sul mio sito sono a posto... parto con netsons... se invece vinco il concorso con misterdomain.eu allora sono ancora più a posto perché avrò alle spalle un servizio oltre che free ancora più performante... voi cosa ne pensate?
  15. ubaldo.gulotta

    Dominio inesistente ma non disponibile: perché?

    Hahaha... cattivi! Mica é colpa mia se sono senza un soldo! Sto solo cercando un dominio free per il primo anno capperi capperini! Poi se il sito funziona e guadagno allora investo anche in hosting... non mi sembra di parlare male... sono solo a corto di finanze! :( Comunque comperare un dominio per poi lasciarlo li é da veri fessi... P.S.: Ubsocial.com esiste già!
×