Jump to content

unaFavola

Members
  • Content Count

    8
  • Joined

  • Last visited

About unaFavola

  • Rank
    Newbie

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Ho alcuni siti con relativa email su Netsons e Tophost. Ogni sito ha la sua email che come estensione ha il relativo nome a dominio. I provider che vi ho indicato offrono una WebMail dove poter andare per gestire le proprie email ed è tutto online proprio come serve a me ma il software che viene proposto non è più all'altezza delle WebMail moderne, i servizi sono distanti anni luce da GMail e Outlook. Al momento carico l'indirizzo email del provider su di un account gratuito di GMail ma nella WebMail mi trovo due account, quello di GMail e quello con il nome a dominio, questo non mi piace molto. Il servizio è gratuito fino a 15GB. Per avere 100GB bisogna pagare 24.40 euro/anno. Non esiste una WebMail seria e funzionale come GMail che permetta a me di gestire le mail dei vari siti web? Cosa mi consigliate? Mi conviene cambiare provider? A tutto ciò si aggiunge il discorso della casella PEC, fortunatamente non viene quasi mai usata, però in teoria bisognerebbe gestire anche quella. A presto
  2. Dovrei realizzare un sito e-commerce su Prestashop con 125000 articoli + relative foto. Le visite iniziali sarebbero 0. Che tipo di piattaforma hosting dovrei dotarmi? Una cosa così potrebbe andare? https://www.netsons.com/hosting/hosting-economico/ C'è di meglio? Vorrei che il sito girasse in modo molto fluido e rapido. A presto
  3. 1. Di cosa si occupa l'azienda ICANN? E' un provider come Aruba e TopHost? 2. Perché Gmail identifica le mail di TopHost come provenienti da Seeweb? 3. TopHost acquista servizi da Seeweb ed ICANN?
  4. unaFavola

    La mia email è finita nelle blacklist

    Se uso un programma che dilaziona l'inoltro delle email su di un arco temporale ampio (esempio: 500 email in 24 ore) posso ridurre il rischio di finire in una blacklist? Esistono dei provider che forniscono dei servizi di webmail di questo tipo? Pensavo anche di formattare il PC e reinstallare Windows 10 anche se l'OS a me non sembra infetto (ho già fatto dei test con alcuni tools). ciao
  5. Ho un hosting condiviso normalissimo su cui è presente un sito statico html ed una semplice webmail. Il mio hosting provider è Aruba mentre il mio provider di rete TIM. Quali possono essere le cause di tutti questi problemi e soprattutto come risolvo?
  6. Grazie per il post e per l'articolo. Ho letto, interessante. In pratica Xen, Virtuozzo ed OpenVZ sono dei software che permettono ai possessori di un server il frazionamento delle risorse con lo scopo di creare diverse VPS. Non ho capito se queste soluzioni creano dei container come Docker oppure se creano dei veri e proprio OS virtuali come VirtualBox. Mi chiarisci questo punto? Xen è il più performante ma deve essere installato su Windows. Bisogna anche effettuare un’analisi costi/benefici, nell’articolo non se ne parla. Quanto costa una licenza di Windows Server? Migliaia di euro: https://www.microsoft.com/it-it/cloud-platform/windows-server-pricing o poche decine di euro? https://www.ebay.it/i/382919252732
  7. Ho bisogno di una VPS per accogliere su essa 3 domini: 1.Sito personale statico senza DB; 2.Esercitazoni comprendenti questi strumenti: JSP, JDBC, PostgreSQL, Hibernate, Spring, RestSpring, MongoDB; 3.Webapp in JSP e PostgreSQL. Quale servizio mi consigliate e di quali altre informazioni avete bisogno per aiutarmi a scegliere? Le VPS hanno tutte risorse hardware aggiornabili oppure se devo incrementare le risorse devo installare SSH, Tomcat, PostgreSQL ad ogni upgrade? Sul sito ho letto che esistono 2 tecnologie: “Virtuozzo” o “Xen”. Potrei capire meglio le differenze e soprattutto capire più nel dettaglio quale soluzione scegliere?
  8. Sul mio pc Windows 10 Pro ho installato VirtualBox poi dentro quest’ultimo ho installato Ubuntu 18, infine dentro Linux ho installato Tomcat. Ora, sempre dentro l’OS virtuale, vorrei installare PostgreSQL e poi con SQuirreL SQL Client presente su Windows 10 Pro vorrei collegarmi al DBMS usando JDBC. Su Ubuntu ho installato PostgreSQL in questo modo: sudo apt update sudo apt install postgresql postgresql-contrib sudo -u postgres createuser –interactive Enter name of role to add: prova Shall the new role be a superuser? (y/n) y sudo -u postgres createdb prova sudo adduser prova Ho anche provato ad inviare delle query e non noto malfunzionamenti o problematiche di nessun genere. Su VirtualBox ho inoltrato le porte in questo modo: (vedere allegato) Su SQuirreL SQL ho scaricato il driver JDBC da qui: https://jdbc.postgresql.org/download.html e poi ho inserito queste credenziali: jdbc:postgresql://127.0.0.1:5432/prova prova *** password *** Mi sembra che SQuirreL SQL sia configurato correttamente infatti con Docker funziona, PostgreSQL lavora bene anche su Ubuntu (ho mandato delle query per testare il servizio) e su VirtualBox ho inoltrato le porte. Non capisco perché non riesca a collegarmi da Windows al DB su Ubuntu. Ho dimenticato di fare qualcosa?
×