Jump to content

fare85

Members
  • Content Count

    247
  • Joined

  • Last visited

  1. fare85

    Errore posta

    Ciao ragazzi. E' un disastro di tempo che non vi leggo/scrivo. Vi porgo subito il quesito, spedendo mail da un provider di cui non posso fare il nome verso miei account su ar**a. Mi torna indietro una mail con il seguente testo Reporting-MTA: dns; xxxx..com X-Postfix-Queue-ID: 3BBE2C6D50F6 X-Postfix-Sender: rfc822; [email="mioindirizzo@dominio.com"]mioindirizzo@dominio.com[/email] Arrival-Date: Thu, 11 Dec 2008 14:29:33 +0100 (CET) Final-Recipient: rfc822; [email="altroindirizzo@dominio2.com"]altroindirizzo@dominio2.com[/email] Action: failed Status: 5.0.0 Diagnostic-Code: X-Postfix; mail for dominio2.com loops back to myself Ho già avvisato tutti i sistemisti del mondo delle due compagnie e si scaricano la colpa a vicenda. Adesso voglio capire se ar**a ha messo nelle black list il mio maintainer (quindi torna indietro la mail) oppure c'è il server mail del mio fornitore che è configurato con i piedi. Aiutatemi please
  2. fare85

    Router Modem Wireless

    prova a vedere questo se ti piace Zyxel P-2602HWL-D Series
  3. usa le GPO. Ti crei una bella OU (unità organizzativa), gli sbatti dentro l'utente che vui limitare e gli attivi le GPO sulla OU. Puoi bloccare qualsiasi cosa ti venga in mente
  4. fare85

    Sto per iniziare

    che rispostona. Se questo è l'inizio non voglio immaginare il dopo
  5. potrebbero esserci degli sviluppi interessanti (sta diventando peggio di biutiful) se stò stordito si decide posso postare qualche bozza
  6. purtroppo il preventivo con le due macchine speculari messe in un simil-cluster (c'era un programmino che girava sotto) è stato bocciato dal commerciale dell'azienda. Inutile dire che il commerciale non ne capisce na fava e quindi si tengono server singolo, pregando che non si rompa nulla altrimenti è facile intuire che deve andare a farsi un giro a Pisa per riparare
  7. tra l'altro la differenza di prezzo era anche accessibile (tra le due offerte ci sono circa 2000€ di differenza) che per una ditta come quella non contano
  8. purtroppo da indiscrezioni quasi sicure salta tutto. Prenderanno un server di fascia medio-alta e ci si metterà su win2008+exchange e vmware per creare gli snapshot in caso di danno. L'unica cosa un po' sicura sarà il backup su hdd esterno, unità ultrium e backup su altra sede (la nostra). Peccato c'erano cose molto interessanti da vedere per il progetto di due server semi-ridondati.
  9. Ciao. Il progetto è stato presentato al cliente su tre "tagli" Il primo unico server senza nessuna ridondanza hardware/software. Il secondo con due server uguali, uno solo di questi funzionante e l'altro messo in standby, in caso di crash partirebbe il secondo con vmware server. Ridondanza dei soli dati con backup interni, esterni ed unità REV. Il terzo ed ovviamente il più costoso: due server identici con installato software doubletake, in caso di failure parte automaticamente il secondo. Ridondanza dati, connessioni ed apparecchiature di rete. Appena mi danno risposta illustro meglio il progetto scelto
  10. auguri per la tua sensazionale vendita Mi verrebbe quasi voglia di registrare un marchio solo per portarto via il dominio a poco
  11. questo a mio avviso è tutto tranne che marketing. Come siamo conciati
  12. a prescindere dal prezzo alto o meno. Almeno ci fosse qualche info sui dati di posizionamento sui MDR
  13. con 50000€ mi compro almeno due o tre macchine. Non è un filino eccessivo quel prezzo? Non c'è nessun tipo di informazione su posizionameno e affini
  14. domani mi trovo con il cliente. Vi tengo aggiornati. Secondo me opteranno per un semplicissimo SBS senza nessun tipo di ridondanza
  15. Auguri?? Condoglianze semmai. Quello vorrebbe una soluzione con gli attributi spendendo meno soldini possibili (e direi che non hanno di questi problemi visto che vendono petrolio)
×