Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'agli'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 9 results

  1. Facebook, il gigante da 300 milioni di utenti, oggi è disponibile in 65 lingue, merito soprattutto dei suoi utenti che tramite un tool reso disponibile sulla piattaforma del servizio Connect, hanno potuto suggerire al social network le giuste traduzioni dei singoli termini. Leggi Facebook offre un tool di traduzione agli altri siti
  2. Nel corso del roadshow europeo di casa Parallels, la compagnia ha presentato una serie di ragioni per cui il software di casa Parallels, l'ex-Virtuozzo per chi ancora lo conoscesse con tale nome, sia migliore di soluzioni basate su hypervisor, e quindi baremetal, come VMware ESX (vSphere ora) e Hyper-V. Leggi Parallels Containers offre un migliore TCO rispetto agli hypervisors
  3. Per molto tempo si è pensato che Google sarebbe potuto entrare nel settore del webhosting e della registrazione domini, senza particolari difficoltà per la compagnia, vista la sua grandezza e la sua comprovata abilità nella fornitura di servizi online su larga scala. Leggi Google lancia nuovi tools e software destinati agli hosting provider
  4. Presentata la roadmap per i prossimi due anni del prodotto. Tra le novità principali tre componenti per il self service di report e analisi e per facilitare le grandi implementazioni data warehouse. Leggi la News
  5. ciao a tutti m'a cosa cambia tra VPS e un server dedicato ???? Una e virtuale e l altro no .... Solo questo ??? Vorrei hostare un server di world or warcraft su un VPS e fattibile ??? Mi consigliate una vps a 5 euro al mese Grazie mille
  6. Dati gli ultimi fatti di ieri, comunico che il provider in questione e la relativa copia fasulla sono stati bannati a tempo indeterminato. Non penso sia il caso di esprimermi inerentemente a cosa penso di tutto ciò, il ban dell'account è stato logicamente necessario, sia da esempio per simili comportamenti. Noi e soprattutto gli utenti non siamo qui a farci prendere in giro, e chi cerca un servizio non cerca consigli fasulli. Per domande rimane disponibile lo staff :approved:
  7. Questa domanda è rivolta a tutti gli hosting provider.. voi come registrate i vostri domini? (cioè i domini dei vostri clienti) Siete mantainer accreditati per tutti i maggiori TLD (it, com, org, net, info, eu)? Oppure vi appoggiate al servizio di qualche altra società? Se si quale?
  8. Ciao a tutti! Avrei bisogno un piccolo favore da tutti voi. Ho un sondaggio che devo far compilare a degli "utonti" cioè gente che necessita di un tecnico per l'assistenza informatica. Immagino che chi posta qui non ha bisogno di un tecnico e quindi vi chiedo gentilmente se potete farlo compilare ad amici/parenti/conoscenti/ecc. Il link è : http://www.helpdeskpc.it/questionario/ Grazie a tutti !
  9. Volevo porre alla vostra attenzione il rischio che si presenta con alcuni provider di hosting free americani che offrono anche la registrazione gratuita di un dominio, soprattutto se siete alle prime armi. Un bel pò di anni fa ero un gran bel niubbone per quanto riguarda l'hosting e la creazione di siti e mi avvicinavo per la prima volta a questo fantastico mondo. Per iniziare decisi di cercare un hosting free e trovai un sito americano che non solo dava l'hosting gratuito, ma te lo dava anche con un nome a dominio. Preso dall'entusiasmo e non avendo letto bene le condizioni (ma forse non c'era neanche scritto sul sito, se non magari in qualche angolino recondito), mi registrai e partii con il sito www.genovino.com confidando nel fatto che questa societa' si rifacesse i soldi con la pubblicità che appariva nel sito. Passati uno o due anni (sinceramente non ricordo di preciso) mi arrivò pero' un'e-mail nella quale mi si diceva che se volevo continuare a usare quel dominio dovevo pagare. Ovviamente per principio, presi, abbandonai tutto e comprai Genovino.it, trasferendoci il portale che all'epoca aveva gia' preso una sua struttura. Lo so, mi feci abbindolare per benino, ma quando si e' niubbi è più facile essere fregati. Vi ho riportato questa esperienza nonostante la pessima figura eheheh sperando di poter essere d'aiuto a chi si interessa alla creazione di siti web e all'inizio cerca un host free.
×