Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'gestione'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 169 results

  1. Buongiorno a tutti! :ciao: Apro il primo topic sul vostro bel forum per farvi alcune domande generali riguardo alla gestione di un VPS. Non sono un sistemista, sono un fisioterapista, ma da diversi anni oramai mi occupo di siti web "per divertimento". Ho creato diversi siti web su piattaforme condivise, e da un annetto circa ho fondato un forum emergente sugli acquari. Se volete poi, se vi interessa, metto il link. Mi è capitata sotto mano un' offerta che reputavo molto utile al fine di fornire uno spazio più "ampio" al crescente forum, ed ho preso un vps su "hostinger" ad un prezzo stracciato. Purtroppo qui viene il "quid", ovviamente è un server unmanaged, e per quanto sia già presettabile con diverse distro e io in realtà sia già riuscito a far girare il tutto senza grossissimi problemi (se si esclude il server mail che funziona solo in ricezione), mi accorgo che le mie conoscenze di base sono largamente insufficienti per permettermi di sfruttarlo appieno. Per questo motivo, chiedo a voi esperti una mano. Non per settarmi il vps, ma per consigliarmi su cosa può essere utile leggere e studiare per capire effettivamente come farlo. Uso ubuntu da anni ormai, per cui sono sicuramente in grado di effettuare la manutenzione ordinaria, non mi spaventa affatto il terminale (da ragazzino ho fatto un sacco di macelli col dos e le bbs, quando ancora non c'era internet) ed imparo in fretta. Quello che mi manca, è il bagaglio tecnico relativo all'ambiente "server". Cioè non capisco granchè di apache, php e faccio fatica a districarmi fra i loro files di configurazione, a capire le loro possibilità e come sfruttare al meglio la macchina. Premesso che: - le immagini di distro disponibili sull'hosting sono varie, prevedono distro "minimal" (ubuntu, centos, debian, e altri) e altre con già installato l'ambiente LAMP, virtualmin, ispconfig etc.. - il server ha 20 gb di HD (200.000 inodes soltanto, però) e 2 gb di ram - Ho registrato un dominio di primo livello .com e già punta al server - Sul server vorrei idealmente far girare più di un sito, con "piattaforme" diverse (phpbb, joomla, wordpress), ma tutti con carico medio-basso Vi chiedo: - Quale distribuzione sarebbe la vostra prima scelta, tenendo conto dell'uso che vorrei farne, e della semplicità d'uso e manutenzione - Su quali siti online (anche internazionali, parlo e leggo 4 lingue correntemente, l'inglese per me è come l'italiano) potrei iniziare a imparare le basi della gestione di un ambiente server - Quali sono gli aspetti chiave da "sapere meglio" e quali invece possono essere affidati abbastanza in sicurezza ai vari frontend (ispconfig, webmin, virtualmin) - Dove posso recuperare e studiare in particolare le funzioni dei mailserver, in quanto le immagini fornite dall'host danno grossi problemi di funzionalità. Ringrazio tutti per l'attenzione. Capisco che il vostro primo istinto sarà di dirmi "ma chi te l'ha fatto fare, se ti affidavi ad un host managed era meglio" o "se continuavi a fare il fisioterapista ti evitavi un sacco di mal di testa" o "cercati le cose da solo come abbiamo fatto tutti". E lo capisco. Ma spero che comunque possiate aiutarmi ad entrare in questo mondo molto affascinante e a capirne, se non altro, i rudimenti. E chissà, magari in futuro ad essere in grado di aiutare a mia volta persone che con entusiasmo vi si avvicinano. Buona domenica a tutti, e scusate il post chilometrico!
  2. La rivoluzione introdotta dal cloud computing comporta molte novità pratiche. Una di queste novità consiste nella semplicità di creazione e gestione degli snapshot dei cloud server.
  3. Buongiorno, possiedo alcuni siti blog che vengono gestiti da un professionista esterno. Al di la di utenti unici e pagine viste, vista la mia assoluta nn conoscenza del settore, esistono strumenti per verificare cm ha lavorato qs professionista? Grz per i suggerimenti che vorrete fornire.
  4. Ho contattato un consorzio che gestisce un NAP e mi ha detto che la tipologia del suo supporto non si configura come il classico hosting web; genericamente infatti fornisce istanze di server virtuali per cui la gestione sistemistica è totalmente a mio carico. Diventa quindi fondamentale per i tecnici (che installano solo il sistema operativo ed i pacchetti base) avere una stima iniziale di: numero di server ram spazio disco e naturalmente le mie preferenze in merito al sistema operativo. Inoltre mi è stato consigliato di partire con il minimo delle risorse vista la facilità di scalare ondemand in un'architettura Cloud. Detto in breve, o meglio, in gergo, non ho capito un’"H", non so cos’è un NAP, non ho la più pallida idea di cosa sia un’architettura Cloud ne tantomeno delle risorse che mi occorrono. Dato che l’offerta mi sembrava allettante ho telefonato e mi è stato detto che in pratica si tratterebbe di gestire da remoto un server virtuale (che non so cos’è) con una banda (strano ma vero) illimitata. Il tecnico mi ha anche avvisato che il loro servizio, proprio per la questione della banda illimitata, è caro rispetto alle altre offerte del mercato, ed è conveniente solo per grandi progetti. In pratica mi stavo chiedendo se era davvero difficile imparare a gestire un hosting di questo tipo oppure no. In pratica vorrei sapere se posso affrontare il problema leggendomi una guida di una cinquantina di pagine e fare qualche test dato che il servizio mi darebbe 6 mesi di prova. A presto e grazie P.S.: Mi postate qualche esempio di guida che dovrei leggere? Quali potrebbero essere i costi nel caso facessi gestire la rete da qualche società o professionista?
  5. Ciao a tutti, nell'ultima versione di Plesk è possibile per un accesso 'rivenditore' visualizzare tutti i db (con mysql) creati per tutti i domini gestiti da lui ? da quello che ho visto se accedo come rivenditore per visualizzare i db devo entrare nel pannello di controllo di ogni singolo 'cliente', questa è l'unica strada ? Grazie. - Salvatore.
  6. Premetto subito che le mie conoscenze a livello di programmazione non vanno oltre i fondamentali della OOP (metodi, classi, incapsulamento, ereditarietà, polimorfismo, ecc) e non sono neanche sicuro che il titolo sia giusto :emoticons_dent2020: Detto questo, è qualche tempo che ho un tarlo in testa che non riesco a levarmi: che logica utilizzano servizi tipo twitterfeed, notify.me, pingdom, boxcar e tantissimi loro simili? Sono tutti servizi che eseguono un numero grandissimo di polling di un qualche tipo ad intervalli di tempo prestabiliti. L'unica cosa sensata che mi viene in mente è che per lo scopo ci sia un demone homemade che fa costantemente qualcosa in background, ma cos'è questo qualcosa? :D Un altro modo di porre la domanda è: tu come svilupperesti un servizio come twitterfeed? Spero di essere riuscito a farmi capire :)
  7. Cerco un hosting linux (con php e mysql)per poter creare un network di blog in Wordpress che si basi su sottodomini (blog1.dominio.com, blog2.dominio.com, ecc... - inizialmente saranno solo 5/6 ma col tempo potrebbero arrivare anche a 50+) MOLTO IMPORTANTE: Mi interessa quindi che siano supportate le wildcards e che sia possibile configurare l'httpd di apache per poter installare un network Wordpress. Il budget è di circa 150€/anno (possibilmente con opzione di pagamento tramite Paypal) Vorrei trovare un hosting serio che non sparisca dall'oggi al domani (brutta esperienza con NetJaguar) e che garantisca un buon uptime dei server. Spazio richiesto: almeno 2gb (possibilmente il db mysql non dovrebbe avere limiti di spazio all'interno di questi 2gb) Banda richiesta: almeno 20gb Non mi interessa che abbia conntettività in Italia. Il sito sarà abbastanza "internazionale" con accessi da diverse parti del mondo e mi interessi che sia generalmente veloce in ogni angolo del globo :D Esiste qualcosa che fa al caso mio? :fagiano: Grazie mille!
  8. the_wall

    Gestione DNS

    Ho acquistato un dominio con la gestione dei dns un paio di anni fa, una volta cambiati i dns tramite plesk, il link per il pannello non ha più funzionato e ho pensato che dipendesse dal fatto che avevo cambiato i dns. Ora devo cambiare server ma non ho la minima idea di come cambiare i dns. Qualcuno mi può spiegare come fare? Grazie
  9. Arriva il servizio mancante nella suite di prodotti cloud di Amazon: un sistema per la gestione di server DNS in alta affidabilità. A parlare del nuovo servizio, Amazon Route 53, è Werner Vogels, CIO di Amazon. Come avviene solitamente, Werner fa una lunga introduzione all'importanza del sistema DNS e al perchè un servizio come AWS abbia pensato alla fornitura di una infrastruttura cloud dedicata alla gestione dei server DNS. leggi tutto Leggi Amazon Web Service lancia un servizio per la gestione dei DNS in High Availability
  10. ciao a tutti, sono nuovo del forum e mi scuso se infrango qualche regola, visto che siete degli esperti e siccome ho trovato molte soluzioni utili sul vostro forum ho deciso di rivolgermi a voi. vi spiego il mio problema: ho un dominio+hosting su godaddy.com (..Christian Zuanetto.. graphic designer, web design, montaggio, animation...) e su aruba ho la gestione dns del dominio (www.christianzuanetto.it) ho provato in tutti i modi a far puntare il mio dominio.it al .com ma neanche provando a pingare il dominio risponde. ho aperto anche vari ticket ma non si è riusciti a sistemare vi allego le risposte che mi hanno dato quelli di aruba sui vari ticket aperti e le screen degli host con i relativi dati. vi ringrazio. PANNELLO DI CONTROLLO ARUBA [img=http://www.christianzuanetto.com/hostscreen/schermata_1.png] PANNELLO DI CONTROLLO DELLA GESTIONE DNS DI ARUBA [img=http://www.christianzuanetto.com/hostscreen/schermata_2.png] PANNELLO DI CONTROLLO RECORD NAME SERVER ARUBA [img=http://www.christianzuanetto.com/hostscreen/schermata_3.png] PANNELLO DI CONTROLLO GODADDY.COM [img=http://www.christianzuanetto.com/hostscreen/schermata_4.png] PANNELLO DI CONTROLLO NAMESERVER GODADDY.COM [img=http://www.christianzuanetto.com/hostscreen/schermata_4.png] PANNELLO DI CONTROLLO DNS MANAGER GODADDY.COM [img=http://www.christianzuanetto.com/hostscreen/schermata_6.png] e questa è la mail di risposta al ticket da parte di aruba. salve io ho convertito il mio hosting da linux a gestione dns. ho inserito i dati dns del mio dominio e hosting presso godaddy ma sul mio dominio di aruba non funziona. in pratica su christianzuanetto.it dovrei vedere quello che ce su christianzuanetto.com i dati che ho inserito sono questi ( allego anche uno screen shot della mia schermata di admin di godaddy in modo che potete visualizzare che tutto sia corretto) IP Address: 188.121.55.1 Name Server: > ns01.domaincontrol.com > ns02.domaincontrol.com > > Grazie > Cordiali Saluti =============================================================== Il giorno 02 novembre 2010 17:17, Assistenza Aruba < smartaruba@staff.aruba.it> ha scritto: > Gentile cliente, > > Il Nic-IT (Authority italiana per la registrazione dei domini con > estensione .IT ) effettua dei controlli ai NS (NameServer) dei propri > domini. La zona del dominio deve essere configurata con determinate > caratteristiche sui NS stessi riportando le seguenti direttive che devono > essere verificate: > > - corrispondenza tra i campi NS specificati e quanto contenuto realmente > nei dns ; > > (nei NS deve essere scritto esattamente quanto al Nic è stato comunicato) > > - corrispondenza tra nome del NS e indirizzo IP ; > > (ad un nome deve corrispondere l'ip e viceversa) > > - raggiungibilità dei NS ; > > (i NS devono rispondere entro 2 secondi dalla richiesta altrimenti il > responso è "time out" e saranno respinti) > > - autoritatività per quel dominio ; > > (Presenza dell'NS sul campo SOA nella zona del dominio) > > - presenza record MX o record A ; > > (E' obbligatorio avere un record mx perché obbligatorio è avere un account > postmaster@nomedominio.xxx che funzioni) > > - nome del NS diverso da CNAME . > > Ricordiamo che l'Authority italiana (Nic) ha dismesso la possibilità di > offrire appoggio. Quindi eventuali Ns secondari come dns2.nic.it e > dns3.nic.it oltre non funzionare non saranno accettati. > > Quindi se i NS non soddisfano tali caratteristiche il cambio presso > l'Authority non viene accettato. > > Questa la risposta con descritto l'errore, ricevuta dal NIC, che rifiuta il > cambio: > > Risultato verifica configurazione: FAILED > > <domain name="christianzuanetto.it." status="FAILED"> > <dnsreport level="debug"><![CDATA[ > Query to ns02.domaincontrol.com.: > ;; ->>HEADER<<- opcode: QUERY, status: NXDOMAIN, id: 58209 > ;; flags: qr ; qd: 1 an: 0 au: 0 ad: 0 > ;; QUESTIONS: > ;; christianzuanetto.it., type = ANY, class = IN > > ;; ANSWERS: > > ;; AUTHORITY RECORDS: > > ;; ADDITIONAL RECORDS: > > ;; Message size: 38 bytes > ]]></dnsreport> > <dnsreport level="debug"><![CDATA[ > Query to ns01.domaincontrol.com.: > ;; ->>HEADER<<- opcode: QUERY, status: NXDOMAIN, id: 46477 > ;; flags: qr ; qd: 1 an: 0 au: 0 ad: 0 > ;; QUESTIONS: > ;; christianzuanetto.it., type = ANY, class = IN > > ;; ANSWERS: > > ;; AUTHORITY RECORDS: > > ;; ADDITIONAL RECORDS: > > ;; Message size: 38 bytes > ]]></dnsreport> > <test name="NameserversResolvableTest" status="SUCCEEDED"> > <dns name="ns01.domaincontrol.com." status="SUCCEEDED"/> > <dns name="ns02.domaincontrol.com." status="SUCCEEDED"/> > </test> > <test name="NameserversAnswerTest" status="SUCCEEDED"> > <dns name="ns01.domaincontrol.com." status="SUCCEEDED"/> > <dns name="ns02.domaincontrol.com." status="SUCCEEDED"/> > </test> > <test name="NameserverReturnCodeTest" status="FAILED"> > <dns name="ns02.domaincontrol.com." status="FAILED"> > <dnsreport>FAILED for ReturnCode 'NXDOMAIN'</dnsreport> > </dns> > <dns name="ns01.domaincontrol.com." status="FAILED"> > <dnsreport>FAILED for ReturnCode 'NXDOMAIN'</dnsreport> > </dns> > </test> > <test name="AATest" status="WARNING"> > <dns name="ns02.domaincontrol.com." status="WARNING"> > <dnsreport>Skip test for 'NXDOMAIN' returncode</dnsreport> > </dns> > <dns name="ns01.domaincontrol.com." status="WARNING"> > <dnsreport>Skip test for 'NXDOMAIN' returncode</dnsreport> > </dns> > </test> > <test name="NSCompareTest" status="WARNING"> > <dns name="ns02.domaincontrol.com." status="WARNING"> > <dnsreport>Skip test for 'NXDOMAIN' returncode</dnsreport> > </dns> > <dns name="ns01.domaincontrol.com." status="WARNING"> > <dnsreport>Skip test for 'NXDOMAIN' returncode</dnsreport> > </dns> > </test> > <test name="CNAMEHostTest" status="WARNING"> > <dns name="ns02.domaincontrol.com." status="WARNING"> > <dnsreport>Skip test for 'NXDOMAIN' returncode</dnsreport> > </dns> > <dns name="ns01.domaincontrol.com." status="WARNING"> > <dnsreport>Skip test for 'NXDOMAIN' returncode</dnsreport> > </dns> > </test> > <test name="IPCompareTest" status="SUCCEEDED"/> > <test name="MXCompareTest" status="WARNING"> > <dns name="ns02.domaincontrol.com." status="WARNING"> > <dnsreport>Skip test for 'NXDOMAIN' returncode</dnsreport> > </dns> > <dns name="ns01.domaincontrol.com." status="WARNING"> > <dnsreport>Skip test for 'NXDOMAIN' returncode</dnsreport> > </dns> > </test> > <test name="MXRecordIsPresentTest" status="WARNING"> > <dns name="ns02.domaincontrol.com." status="WARNING"> > <dnsreport>Skip test for 'NXDOMAIN' returncode</dnsreport> > </dns> > <dns name="ns01.domaincontrol.com." status="WARNING"> > <dnsreport>Skip test for 'NXDOMAIN' returncode</dnsreport> > </dns> > </test> > <test name="SOAMasterCompareTest" status="WARNING"> > <dns name="ns02.domaincontrol.com." status="WARNING"> > <dnsreport>Skip test for 'NXDOMAIN' returncode</dnsreport> > </dns> > <dns name="ns01.domaincontrol.com." status="WARNING"> > <dnsreport>Skip test for 'NXDOMAIN' returncode</dnsreport> > </dns> > </test> > </domain> =============================================================== Salve, io non riesco a capire dove ho sbagliato ho provato a sistemare il postmaster@nomedominio.com e aggiunto l'host, ma non funziona comunque. mi potete dire dov'è l'errore? grazie =============================================================== Gentile cliente, mi comunichi direttamente a dns@staff.aruba.it la richiesta di cambio NS, specificando oltre al nome del dominio, anche i nomi dei dns che desidera come autoritativi (li segnali tutti, e devono essere minimo due) e relativi ip. Non è compito di Aruba provvedere alla configurazione di altri Ns. Distinti saluti.
  11. Non so se la news sia passata o meno inosservata, ma secondo me quanto fatto da iWeb (che nel frattempo ha riempito adwords di pubblicità) mi sembra un buon strumento (anche di marketing ci mancherebbe) per chi si trova a gestire un buon numero di dedicati. L'idea non trovo che sia male, poi bisognerebbe prova per capire come funziona esattamente, qualche esperienza? iWeb automatizza il deployment dei server dedicati | HostingTalk.it
  12. Salve, sapete consigliarmi qualche registrar che abbia un buon pannello di gestione DNS - gestione dei singoli record - impostazione di DNS esterni buona Assistenza e venda i domini .it sotto i 9 euro iva inclusa ?
  13. Un link diretto da HackerNews per ritrovarci sulle pagina di HostingTalk.it dopo qualche giorno di assenza! E' tutto un fiorire di nuove applicazioni online, e se la maggior parte di esse sono sempre destinate ai milioni di utenti "generici" del web, molte sono quelle che vengono espressamente create per sviluppatori e professionisti che con il web ci lavorano tutti i giorni. leggi tutto Leggi il resto di StackFu: la gestione dei server diventa sociale sul blog di HostingTalk.it
  14. Salve a tutti, ho una vps con caratteristiche da peso-massimo: nonostante ciò il consumo di ram cresce giorno per giorno fino al down completo, anche ssh e servizi di rete. Sono costretto a contattare l'hosting per un semplice riavvio, visto che neanche dal pannello di virtuozzo si riavvia. Analizzando il log e munin è evidente che poco prima dei down ci sono dei messaggi di errori di allocazione memoria ram e consumi elevati di ram fino a 6Gb. Fino a qua non c'è niente di strano, solo che essendo abituato a server dedicati con swap un settaggio errato di apache2 o my.cnf non porta al down del server. Qui non essendoci swap avviene una reazione a catena che mi killa pian piano tutti i processi della macchina fino al down completo. Come potrei risolvere il problema in modo ottimale? Cioè ho già provato ad agire via configurazioni ma non c'è un settaggio globale che mi garantisce di non sforare i 5 gb. Come posso fare datemi qualche dritta grazie.
  15. Antonio

    Gestione permessi utente

    Fatto con le mie manine, usando anche lo ZF :) Ma molto probabilmente mi sposterò su un altro framework (mi sono iniziate a stare sulle scatole delle cose relative a come viene implementato MVC). Le 10 tabelle servono eccome, anche se devi contare che 3 delle 10 sono per le unioni molti-molti e 2 per il grouping lato verbi e soggetti :) Poi oltre a RBAC mi sono fatto anche un sistema con metalinguaggio per la gestione delle constraint (ad es. soggetto=utente verbo=modifica constraint="solo post dell'utente"). Per quanto riguarda le query, io sono dell'idea che il sistema di caching non è una feature da implementare a valle, deve essere progettato e parte integrante dell'applicativo dall'inizio (sarò fissato per queste cose forse perché sono anche dall'altra parte della barricata: quella dei sysadmin/dbadmin :zizi:). Poi, francamente, meglio sempre avere meno query "medie" che un milione di query "leggere", perché non esce scemo il dbadmin ad ottimizzare lo schema e non esci scemo a gestire il caching a livello applicativo. Chiudo qui per non andare OT, se volete potete aprire un thread nell'area di programmazione del forum in merito ;) Post splittato da http://www.hostingtalk.it/forum/il-tuo-sito/15765-nuovo-cms-tutto-italiano.html#post133414 . Buona prosecuzione, Antonio.
  16. Ciao ragazzi.. Avevo intenzione di acquistare un VPS Netsons Server Virtuale X1 per installarci un piccolo gamesever. Ho visto che i sistemi operativi forniti sono Linux ma questo non è un problema. Mi rimane un dubbio. Ma una volta che acquisto cosa ho in mano. Come faccio a comandare il VPS. Avevo pensato a FTP oppure a qualche forma di Desktop remoto. Illuminatemi perchè non trovo informazioni da nessuna parte e ho paura di non riuscire neanche ad accederci. Non sono un novellino in senso stretto però questo è ancora un campo oscuro per me. A voi la parola!! PS: avrete senz'altro capito che in queste cose sono nuovo..però..se mai si inizia!.. :stordita:
  17. ciao ragazzi, ho la necessità di realizzare un'aula con circa 30 pc + il pc per il (professore) e mi chiedevo se esistesse un sw in grado di gestire il tutto, ad esempio con la possibilità di far comparire file sul desktop degli studenti o prendere il possesso del desktop degli studenti. opensource o a pagamento conoscete qualcosa?? grazie e buona notte!
  18. Ciao a tutti, mi scuso se faccio l'ennesima domanda, ma leggendo vari post ancora non ho ben capito alcune cose e chiedo il vostro gentile aiuto. Ho circa 50 domini da dover gestire nel prossimo futuro. Pensavo ad un opzione "reseller" dove i miei clienti restano intestatari del dominio e io mi occupo della gestione. Ovviamente l'ente "terzo" che vende il dominio e si occupa della registrazione se resta invisibile è meglio. Inizialmente pensavo che register potesse andar bene ma da un pò hanno cambiato l'offerta e il pacchetto minimo prevede anche l'hosting (ad un costo maggiorato). Cosi leggendo anche qui ho trovato EditDNS per potermi gestire in autonomia le singole zone. Per la registrazione invece che mi consigliate? Ovh com'è? A me servirebbe un servizio che preveda : - La possibilità di delegare la gestione della zona a editdns ;) - un pannello di controllo dove accedere per la gestione di TUTTI i miei domini - meno burocrazie e carte/fax da compilare possibili :) grazie mille in anticipo per i consigli
  19. Buongiorno a tutti, mi trovo di fronte ad un problema di gestione del dominio e nonostante le ricerche sia sul forum di hostingtalk che su google non riesco a trovare una via d'uscita. Ho ricevuto l'incarico di rinnovare il sito dell'azienda, ora questo è pronto offline da 1 mese e mezzo, il dominio è intestato al proprietario dell'azienda stessa, ma il vecchio gestore (una grossa azienda), che cura e paga anche il rinnovo annuale, rifiuta ogni tentativo di comunicazione da parte nostra e in tal modo non riusciamo a gestire il dominio. Abbiamo pensato al trasferimento del dominio, ma anche in tal caso mancherebbero gli estremi per farci pervenire l'auth-code. Mi chiedevo se c'era la possibilità, dato che siamo intestatari del dominio, in qualche modo, di riappropriarci della gestione del nostro dominio in modo da poterlo trasferire e mettere online il sito nuovo. Grazie!
  20. ... con il precedente fornitore italiano quando c'erano problemi di connettività sulla loro rete la loro risposta, spesso sprezzante era: non abbiamo problemi sulla nostra rete, controlli la sua adsl. Il bello che mandavo il report di just-iping... ma prima che se ne accorgessero passava una giornata... e spesso il problema si risolveva ancor prima che capissero che il problema era LORO. Stamane il mio provider inglese ha risposto subito, in pochi secondi, e si è scusato... stanno provvedendo. Certo che il front-office è una cosa fondamentale, non dovrebbe essere affidato a persone sprezzanti o magari stressate dalle troppe richieste... Non farò nomi... era solo un piccolo sfogo. :cartello_lol:
  21. Lavorando con Linux prima o poi ci si può trovare a dover affrontare LVM. LVM è l’acronimo di Linux Volume Manager, lo strumento messo a disposizione dei sistemi open source come piattaforma per lo storage. La caratteristica fondamentale di questo strumento è la creazione e gestione dei volumi all’interno di una macchina Linux. LVM è uno strumento affidabile e scalabile, in quanto consente di integrare diverse unità a disco, creando diversi dischi logici che possono essere, spostati e ridimensionati in modo del tutto trasparente per l’utente e senza dover bloccare le attività del sistema. Leggi il contenuto dell'articolo LVM e gestione dei volumi con Linux
  22. Prima di tutto buongiorno e grazie per il servizio che fornite, sono 2 giorni che non mi stacco da "hostingtalk". Mi sta appassionando, ed io che da sempre mi occupo soltanto di seo e di musica (ma questo è un altro discorso) ne sono sorpreso. Mi sono iscritto al forum per questo motivo: essendo in aumento i siti da me gestiti (pochi contenuti, statici, spesso dei test), ho pensato di affittare per un mese il VPS di Aruba, (Linux) e di vedere se riuscivo a farci "puntare" alcuni domini, acquistati sempre presso Aruba, con gestione DNS.. ma... ho fatto i conti senza l'hosting! (battuta scontata?). Ho cercato invano nel web una guida "passo passo" che mi dicesse sia come creare un dominio che come far poi dialogare il server con i relativi domini (intendo proprio passo passo, clicca qui, clicca lì). Vengo alla domanda: qualcuno del forum si è per caso trovato nella stessa situazione, qualche mese fa, ed ora è il "mago" della gestione VPS-DOMINI Aruba? A me andrebbe bene anche una chiacchierata in MSN o Skype che uso quotidianamente per lavoro. So che questo esula un po dalla "filosofia" dei forum dove tutti condividono le proprie esperienze per crescere insieme.. ma il mio livello è talmente basico che finirei con l'annoiarvi. Per ora grazie. Max
  23. Ciao, da una discussione sulla sicurezza di alcuni ad manager, mi stavo chiedendo quali fossero le soluzioni migliori per gestire i banner sul proprio sito. Mi è capitato di provare Google AdManager (diventato ora DFP Small Business) e Openx (con i noti problemi di sicurezza). Vuoi che soluzioni usate? :080402ask_prv:
  24. Salve,finalmente sono riuscito,dopo alcune rogne per quanto riguarda i repository,ad installare proftpd tramite Webmin sul mio VPS (centos),tutto bene,il vps è configurato a livello base e ho assegnato l'utente "ftp" come utente principale per l'accesso appunto al server ftp. Loggando funziona tutto come dovrebbe,il problema è che non posso ne creare,ne eliminare,ne spostare files o cartelle,posso solo navigare tra quelle esistenti,essendo configurato per apache l'ho impostato per aprirsi su /var/www/html/. Errore 550 - Operation Not Permitted Da putty do "ls -l /var/www/" e mi da drwxr-xr-x 2 sulla cartella /html/ quindi direi che fin qui non ci sono problemi. Questo è invece il confing di proftpd # This is the ProFTPD configuration file ServerName "ProFTPD server" ServerIdent on "FTP Server ready." ServerAdmin root@localhost ServerType standalone #ServerType inetd DefaultServer on AccessGrantMsg "User %u logged in." #DisplayConnect /etc/ftpissue #DisplayLogin /etc/ftpmotd #DisplayGoAway /etc/ftpgoaway DeferWelcome off # Use this to excude users from the chroot DefaultRoot /var/www/html # Use pam to authenticate (default) and be authoritative AuthPAMConfig proftpd AuthOrder mod_auth_pam.c* mod_auth_unix.c # Do not perform ident nor DNS lookups (hangs when the port is filtered) IdentLookups off UseReverseDNS off # Port 21 is the standard FTP port. Port 21 # Umask 022 is a good standard umask to prevent new dirs and files # from being group and world writable. Umask 022 # Default to show dot files in directory listings ListOptions "-a" # See Configuration.html for these (here are the default values) #MultilineRFC2228 off #RootLogin off #LoginPasswordPrompt on #MaxLoginAttempts 3 #MaxClientsPerHost none #AllowForeignAddress off # For FXP # Allow to resume not only the downloads but the uploads too AllowRetrieveRestart on AllowStoreRestart on # To prevent DoS attacks, set the maximum number of child processes # to 30. If you need to allow more than 30 concurrent connections # at once, simply increase this value. Note that this ONLY works # in standalone mode, in inetd mode you should use an inetd server # that allows you to limit maximum number of processes per service # (such as xinetd) MaxInstances 20 # Set the user and group that the server normally runs at. User nobody Group nobody # Disable sendfile by default since it breaks displaying the download speeds in # ftptop and ftpwho UseSendfile no # This is where we want to put the pid file ScoreboardFile /var/run/proftpd.score # Normally, we want users to do a few things. <Global> AllowOverwrite on <Limit ALL SITE_CHMOD> AllowAll </Limit> DefaultChdir /var/www/html/ AccessGrantMsg "Login effettuato con successo!" </Global> # Define the log formats LogFormat default "%h %l %u %t \"%r\" %s %b" LogFormat auth "%v [%P] %h %t \"%r\" %s" # TLS # Explained at http://www.castaglia.org/proftpd/modules/mod_tls.html #TLSEngine on #TLSRequired on #TLSRSACertificateFile /etc/pki/tls/certs/proftpd.pem #TLSRSACertificateKeyFile /etc/pki/tls/certs/proftpd.pem #TLSCipherSuite ALL:!ADH:!DES #TLSOptions NoCertRequest #TLSVerifyClient off ##TLSRenegotiate ctrl 3600 data 512000 required off timeout 300 #TLSLog /var/log/proftpd/tls.log # SQL authentication Dynamic Shared Object (DSO) loading # See README.DSO and howto/DSO.html for more details. #<IfModule mod_dso.c> # LoadModule mod_ban.c # LoadModule mod_ifsession.c # LoadModule mod_quotatab.c # LoadModule mod_quotatab_file.c # LoadModule mod_sql.c # LoadModule mod_sql_mysql.c # LoadModule mod_sql_postgres.c #</IfModule> # A basic anonymous configuration, with an upload directory. #<Anonymous ~ftp> # User ftp # Group ftp # AccessGrantMsg "Anonymous login ok, restrictions apply." # # # We want clients to be able to login with "anonymous" as well as "ftp" # UserAlias anonymous ftp # # # Limit the maximum number of anonymous logins # MaxClients 10 "Sorry, max %m users -- try again later" # # # Put the user into /pub right after login # #DefaultChdir /pub # # # We want 'welcome.msg' displayed at login, '.message' displayed in # # each newly chdired directory and tell users to read README* files. # DisplayLogin /welcome.msg # DisplayFirstChdir .message # DisplayReadme README* # # # Some more cosmetic and not vital stuff # DirFakeUser on ftp # DirFakeGroup on ftp # # # Limit WRITE everywhere in the anonymous chroot # <Limit WRITE SITE_CHMOD> # AllowAll # </Limit> # # # An upload directory that allows storing files but not retrieving # # or creating directories. # <Directory uploads/*> # AllowOverwrite yes # <Limit READ> # DenyAll # </Limit> # # <Limit STOR> # AllowAll # </Limit> # </Directory> # # # Don't write anonymous accesses to the system wtmp file (good idea!) # WtmpLog off # # # Logging for the anonymous transfers # ExtendedLog /var/log/proftpd/access.log WRITE,READ default # ExtendedLog /var/log/proftpd/auth.log AUTH auth # #</Anonymous> # Configuration for mod_ban <IfModule mod_ban.c> BanEngine on BanLog /var/log/proftpd/ban.log BanTable /var/run/proftpd/ban.tab # If the same client reaches the MaxLoginAttempts limit 2 times # within 10 minutes, automatically add a ban for that client that # will expire after one hour. BanOnEvent MaxLoginAttempts 2/00:10:00 01:00:00 # Allow the FTP admin to manually add/remove bans BanControlsACLs all allow user ftpadm </IfModule> Dov'è che sbaglio ? Vorrei solo far funzionare l'ftp come dovrebbe :stordita:
  25. con il pannelo ispCP posso gestire quanti domini voglio?nel senso inserire tutti i domini che voglio?? usando una vps
×