Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'microsoft'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 245 results

  1. Rilasciato negli scorsi due giorni, Microsoft Security Essential è l'ultimo capitolo in casa Microsoft nel mondo degli antivirus, versante su cui la compagnia ha cercato più volte di proporre una propria soluzione, a supporto del noto sistema operativo. Un passo avanti che mira a fornire uno strumento solitamente a pagamento per gli utenti; è installabile su Windows XP, Vista e Windows 7, e il download, disponibile qui, è esteso ad altri 18 paesi in tutto il mondo, oltre l'Italia. Leggi Microsoft Security Essential: l'antivirus leggero di casa MS
  2. Pochi giorni fa abbiamo pubblicato uno speciale inerente il nuovo data center di Microsoft a Dublino, struttura imponente (oltre 500.000 square feet) che è completamente destinata ai servizi di cloud computing del gruppo, compresi tutti i servizi Live che l'azienda si appresta ad avviare. Facile pensare che in questi ci sarà anche la versione online di Office. Leggi Il nuovo data center Microsoft di Dublino: una foto gallery
  3. Un modo come un altro per investire sulle nuove startup, e farle avvicinare, anche per il futuro, al software di casa Microsoft. Il programma lanciato all'evento PICNIC 2009 di Amsterdam, prevede che Microsoft offra software gratuito per lo sviluppo web alle aziende che sono appena arrivate sul mercato e hanno meno di 10 dipendenti. Leggi Microsoft offre software gratis per gli sviluppatori
  4. Su HostingTalk.it lo sappiamo bene, la reputazione che un'azienda si costruisce online vale spesso molto più di qualsiasi campagna pubblicitaria o investimento, un buon commento, una recensione, o semplicemente una citazione in un sito del settore, possono valere decine e decine di nuovi clienti. Questo effetto non vale solo per questo settore ma anche per gli ecommerce, aziende di prodotti generici e così via. Microsoft lo sa bene e ha pensato ad uno strumento che consenta alle aziende, anche del mercato enterprise, di monitorare la loro reputazione, e le citazioni degli utenti. Leggi Microsoft LookingGlass, le aziende hanno orecchie grandi
  5. Per chi è stato almeno una volta all'interno di un data center, o meglio, ha avuto la possibilità di vederne anche l'esterno o la parte del tetto, avrà notato la presenza di grandi containers (ovviamente sono disponibili anche in formati ridotti per piccoli dc) collegati direttamente con l'interno del data center: si tratta dei famosi chillers, grandi condizionatori il cui compito è quello di raffreddare l'acqua che viene utilizzata all'interno della farm per il raffreddamento dell'ambiente e dei server. Leggi Il data center di Microsoft dice addio ai chillers, server in funzionamento a 35° C
  6. Microsoft è pronta ad avviare al pensionamento due dei suoi sistemi operativi lato server che hanno fatto la storia dell'azienda e che, ad oggi, risultano ancora largamente utilizzati all'interno delle aziende. Si tratta di Windows Server 2000, il cui supporto cesserà definitivamente a partire dall'estate 2010 e di Windows Server 2003, per il quale non verranno più rilasciati Service Pack in futuro. Leggi Microsoft, Windows Server 2000 scompare e niente più service pack per il 2003
  7. L'organizzazione della divisione per la piccola e media impresa di Microsoft Italia cambia, e a beneficiarne non può che esserne il mercato italiano, composto per la maggior parte da piccole imprese. “L’importanza delle piccole e medie imprese in Italia è estremamente rilevante, se consideriamo che producono il 70% del PIL e impiegano più dell’80% degli occupati" ha affermato Pietro Scott Jovane, a capo di Microsoft Italia. Leggi Cambio di organizzazione per Microsoft Italia
  8. Il gigante di Redmond questa volta sta usando tutta la propria forza per una causa giusta, per evitare che spam e malware conquistino un posto di rilievo non solo nelle email degli utenti, come già avviene, ma anche nei banner pubblicitari che vengono distribuiti online tramite servizi di advertising come quello offerto da Microsoft. Leggi Microsoft: niente spam o malware nella nostra pubblicità
  9. Il gigante di Redmond questa volta sta usando tutta la propria forza per una causa giusta, per evitare che spam e malware conquistino un posto di rilievo non solo nelle email degli utenti, come già avviene, ma anche nei banner pubblicitari che vengono distribuiti online tramite servizi di advertising come quello offerto da Microsoft. Leggi Microsoft: niente spam o malware nella nostra pubblicità
  10. Sembra che Microsoft sia quasi giunta al traguardo, la messa online dei suoi servizi online per la suite Office, da sempre uno dei cavalli di battaglia di Redmond, dovrebbe essere disponibile a breve. Microsoft ha lanciato una beta privata del nuovo servizio online, anticipando un'apertura della beta pubblica prevista per fine anno. Il pacchetto di servizi online, ad oggi facente parte di SkyDrive, il sistema di storage che offre 25 GB di spazio disco, includerà, almeno inizialmente le versioni online di Word, Excel e Powerpoint, per poi passare, in futuro, all'offerta completa del pacchetto Office. Leggi Office Web Apps in beta privata: 25 GB di storage nella soluzione di Microsoft
  11. Dopo aver delineato la propria strategia per la diffusione della virtualizzazione targata Hyper.-V, Microsoft ora vuole concentrarsi sul settore della virtualizzazione desktop, comparto già "aggredito" da VMware e approcciato anche da IBM, che da poco ha lanciato una soluzione cloud per la gestione dei desktop tramite semplici thin client. Leggi Microsoft accelera nella virtualizzazione desktop
  12. Il successo di Bing, il nuovo motore di ricerca di Microsoft, deve aver convinto la società a premere l'acceleratore sullo sviluppo, cercando di sfruttare il momento favorevole e l'aumento del numero di queries registrato in questi mesi. Alcuni dipendenti di Redmond, su Twitter, si sarebbero lasciati sfuggire alcune indiscrezioni su una versione 2.0 del motore di ricerca, da lanciare entro poche settimane. Secondo quanto apparso dovrebbero esserci importanti funzionalità, come la possibilità di vedere mappe e fotografie insieme, nei dintorni di un ristorante che intendiamo provare, come ha specificato Monte Enbysk, senior editor di Microsoft Office Live. Leggi Microsoft pronta a lanciare Bing 2.0
  13. Una rivoluzione, almeno in casa Microsoft, dove i tecnici e gli ingegneri sono abituati da anni ad avere all'interno dei campus sale dati e server pronti per i test interni, con tanto di mini data center adibiti ad aree di dimostrazione e testing per le prove lancio dei nuovi prodotti. Ora Microsoft compie una svolta epocale, cercando di trasferire tutti i server dedicati alla ricerca e sviluppo in un data center esterno, simile a quelli che attualmente ospitano i servizi in produzione della compagnia. Leggi Gli ingegneri di Microsoft lavoreranno da remoto, niente più server nei campus
  14. Un quadro più cupo del previsto per il recente bug scoperto all'interno del demone FTP di IIS, il webserver di casa Microsoft, le cui versioni, come avevamo riportato, soffrono di un grave bug che potrebbe permettere l'accesso al sistema, sulle versioni 5 e 6. Microsoft afferma che il bug potrebbe essere sfruttato per eseguire del codice a distanza in IIS 5.0 e per lanciare attacchi di denial of service (DoS) in IIS 5.0, 5.1, 6.0 e 7.0. Leggi La falla nell'FTP di Microsoft si aggrava, interessato anche IIS7
  15. Hyper-V, vSphere e XenServer, segnatevi questi nomi, perchè saranno probabilmente quelli che sentiremo più di frequente nel mondo della virtualizzazioni dei prossimi mesi. Proprio nei giorni in cui va in scena il VMworld 2009, sia Citrix sia Microsoft lanciano nuovi prodotti in questo settore: la big di Redmond ha reso disponibile nella giornata di Lunedì la nuova versione du Hyper-V, R2. Leggi Microsoft rilascia Hyper-V R2, la sfida nella virtualizzazione è solo all'inizio
  16. Che Bing sia un successo per Microsoft si è capito da tempo, da quando dopo un mese dal lancio del servizio di ricerca, le statistiche vedevano un incremento delle ricerche effettuate, e non una veloce diminuzione, come era avvenuto in passato per i motori di ricerca targati Microsoft. Leggi Wolfram Alpha si allea con Microsoft, Bing guadagna terreno
  17. Un cambiamento nella politica dello stato, tanto è bastato perchè Microsoft rivedesse i propri piani di erogazione di Azure, il servizio di cloud computing che dovrebbe partire a Novembre. La compagnia ha infatti notificato che le applicazioni già presenti nella fase attuale di beta verranno migrate altrove, e non verrà più utilizzato il data center di Quincy, nello stato di Washington, dove il governatore ha abolito lo sconto sulle tasse che era stato applicato nel 2007, e che vede ora esclusi categorie come i data center. Leggi Tasse troppo alte e Microsoft sposta il data center di Azure
  18. Microsoft ha compiuto un importante passo avanti, nella sua politica e nel mondo della virtualizzazione: la compagnia ha deciso di rilasciare gratuitamente e in "formato opensource" i driver utilizzati da Hyper-V per la paravirtualizzazione dei sistemi guest Linux installati all'interno delle macchine virtuali create con l'hypervisor. Leggi Microsoft rende opensource i driver Linux per Hyper-V
  19. Dopo i rumors degli scorsi mesi, Microsoft aveva pian piano calato il sipario su Azure, il sistema di cloud computing progettato all'interno dell'azienda e destinato a divenire la soluzione per tutti i clienti che intendono erogare i propri servizi con una formula a consumo e con tecnologia MS. Azure, annunciato dallo stesso Ballmer a Novembre, fa un grande utilizzo della virtualizzazione e dei data center containers, tecnologie alla base dell'idea di Microsoft per la fornitura di servizi cloud. Per Azure si era parlato, in particolare, anche di un vero e proprio Hyper-V, scritto appositamente per la cloud, le cui funzioni avrebbero poi dato vita alla versione attualmente sul mercato dell'hypervisor. Leggi Microsoft Azure: prezzi e data di lancio online, la cloud di Microsoft è realtà
  20. Nessuno se lo sarebbe aspettato, ma sembra che il dominio di Google sarà un po' meno forte nei mesi a venire, Microsoft è finalmente riuscita nell'intento di portare online un motore di ricerca capace di competere con i giovani ingegneri di Mountain View. A Giugno Bing.com è cresciuto dell'8% nelle visite uniche, un buon segnale considerando che si tratta del primo mese dopo il lancio del motore di ricerca, il più difficile da affrontare, e la prova sul campo per capire se gli utenti tornano, anche dopo il lancio, per utilizzare il motore. Leggi Bing cresce ancora, parola di Microsoft
  21. Dopo l'apertura lo scorso mese di un data center da 300.000 square foot a Dublino, ora Microsoft pianifica l'apertura del secondo data center di dimensioni "inusuali", ben 700.000 square foot per un data center della potenza totale di 60 Megawatts. Una struttura di straordinarie dimensioni che dovrà accogliere i server destinati al potenziamento di Bing, il nuovo motore di ricerca di Microsoft, e dei servizi online previsti per i prossimi mesi, tra cui anche la versione online di Office 2010. Leggi Nuovo data center da 60Megawatt per Microsoft
  22. Google Docs non è il prodotto di maggior successo in casa Google, ma ha avuto l'importanza di dare un proprio spazio, nel web, ad uno strumento come Office, che è sempre rimasto appannaggio di un colosso come Microsoft; Google ha proposto una suite completa di prodotti utilizzabili completamente online, ma non ha ancora raggiunto un numero significativo di utenti per spodestare Microsoft in uno dei software che hanno fatto la storia dell'azienda. Leggi Microsoft porta Office 2010 online, gratuitamente.
  23. Terzo step per Microsoft Silverlight, il sistema in competizione con lo storico Flash, di proprietà di Adobe da qualche anno: lanciato nel 2007, Microsoft presenta in questi giorni la terza versione del suo software, il cui successo è stato guadagnato passo passo in questi due anni, andando a erodere una forte base di clienti di Adobe, da sempre leader nel settore delle applicazioni multimediali per il web grazie a Flash. La versione 3 di Silverlight si concentra ancora una volta sullo streaming, introducendo una nuova funzionalità chiamata da Microsoft, Smooth Streaming. Leggi Silverlight arriva alla versione 3, lo streaming rimane il pallino di Microsoft
  24. Il consueto report di Netcraft ha fotografato una situazione abbastanza preoccupante per Microsoft e il suo noto webserver, IIS. Nell'ultimo report, la compagnia ha registrato un calo di più di 7 milioni di siti web, con un passaggio dello share del webserver dal 28 al 24%, un balzo indietro che non sembra essere frutto solamente delle tendenze del mercato. Leggi Microsoft IIS in forte calo, Netcraft monitora la situazione
  25. Microsoft è intenzionata a scommettere sulla sua piattaforma di cloud computing Windows Azure, e per farlo ha deciso di avviare un concorso per sviluppatori .NET e PHP, che avranno la possibilità di far girare le proprie applicazioni direttamente nella struttura cloud di Microsoft. Leggi Microsoft propone un concorso per promuovere Azure
×