Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'programmazione'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 110 results

  1. L'avvento di HTML5 è un argomento molto popolare sul Web. Il tema presenta svariate sfaccettature, che vanno dalle questioni meramente tecniche, come ad esempio la sintassi dei nuovi elementi, fino a punti di vista più strategici o quasi commerciali, che interessano chi deve pianificare le tecnologie coinvolte in un nuovo progetto. Considerata la molteplicità dei punti di vista, è normale avere l'esigenza di avere sott'occhio entrambi gli aspetti. Con questo articolo cerchiamo di unificare le questioni più tecniche con quelle di carattere generale, gettando le basi per un “ponte” che possa collegare approcci molto differenti. ... Continua a leggere, clicca qui.
  2. Una caratteristica di molte applicazioni del Web 2.0 è la possibilità di aggiornare i contenuti di un browser senza effettuare il refresh della pagina. Ciò permette, ad esempio, di notificare all'utente l'arrivo di una mail nel browser o una nuova notifica da parte di un social network. La tecnologia alla base di questa funzionalità è Ajax, che a sua volta si basa sulle API offerte dall'oggetto XMLHttpRequest, il cui utilizzo è descritto qui.... Continua a leggere, clicca qui.
  3. La presentazione dei contenuti coinvolge spesso diverse tecnologie. Nella grande maggioranza dei casi, ciò prevede l'utilizzo di un linguaggio di programmazione server-side, in questo caso PHP, e ovviamente di un sistema di memorizzazione dei contenuti, che può andare dal semplice file sul disco all'utilizzo di un database. Oltre a questi è quasi sempre necessario tirare in ballo un po' di HTML, JavaScript, e soprattutto CSS. Con questo articolo non ci occuperemo solo degli aspetti che riguardano PHP, ma cercheremo piuttosto di offrire qualche spunto di riflessione su come far agire in concerto tutti gli attori coinvolti: PHP, HTML, JavaScript e CSS. ... Continua a leggere, clicca qui.
  4. Nelle lezioni precedenti abbiamo introdotto i concetti elementari di Node.js, soffermandoci su come sia possibile sfruttare le competenze JavaScript per realizzare script server-side. Per chi non conoscesse Node.js, rimandiamo alla prima lezione per un'introduzione generale all'argomento, oppure alla seconda lezione per qualche esempio di scripting server-side realizzato usando le consuete funzioni JavaScript.... Continua a leggere, clicca qui.
  5. Le nuove specifiche HTML5 cambieranno il modo di strutturare i contenuti sul Web. Le novità principali in tale direzione riguardano l'organizzazione di articoli e sezioni del testo, che rappresentano la struttura gerarchica di un generico contenuto. Per certi versi questo argomento completa la trattazione dei nuovi elementi semantici che verranno introdotti con HTML5, che abbiamo già discusso qui (in generale) e qui (in riferimento alle immagini). Con questo articolo chiudiamo perciò la presentazione di tutti gli aspetti semantici offerti da HTML5.... Continua a leggere, clicca qui.
  6. Un'esigenza comune a molte piattaforme editoriali sul Web è la pubblicazione programmata dei contenuti. Ciò può risultare necessario sia se il software è sviluppato su misura, con soluzione custom, sia quando si ricorre ad un sistema CMS, come ad esempio WordPress o Drupal. In quest'ultimo caso la tecnologia per la pubblicazione programmata dei contenuti potrebbe già far parte del CMS, perciò non dovrebbe essere necessario sviluppare del codice ad hoc. Il caso che ci interessa è quindi il primo: se la piattaforma editoriale non prevede la possibilità di programmare la pubblicazione dei contenuti, può essere necessario intervenire manualmente, in modo specifico, per raggiungere, implementare, o adattare questa caratteristica. ... Continua a leggere, clicca qui.
  7. Grazie alla diffusione dei moderni framework e librerie JavaScript, ad oggi non è più necessario gestire le chiamate Ajax usando il “vecchio” oggetto XMLHttpRequest. L'utilizzo dei moderni strumenti di lavoro (vedi ad esempio jQuery) permette di eseguire chiamate remote senza conoscere in dettaglio le API JavaScript del browser. È però bene ricordare che quando lavoriamo su API di livello superiore, collocate tra lo sviluppatore e il motore JavaScript del browser, da qualche parte viene comunque tirato in ballo l'oggetto XMLHttpRequest. Per questo motivo è utile conoscere almeno a grandi linee il suo funzionamento, per comprendere ed eventualmente risolvere problemi che si potrebbero manifestare ad un livello superiore. ... Continua a leggere, clicca qui.
  8. JQuery è una libreria JavaScript molto popolare sul Web. Il motivo del successo di jQuery è la possibilità di diverse “profondità” di utilizzo. È possibile ricorrere a jQuery semplicemente per selezionare più velocemente gli oggetti JavaScript che vogliamo gestire, senza la necessità di conoscere tutti i trucchi del mestiere. Oppure possiamo usare jQuery solo come scorciatoia per animazioni o chiamate Ajax, limitandoci a copiare ed incollare il codice strettamente necessario. Uno dei confini che di solito caratterizza la diversa profondità di utilizzo della libreria è la conoscenza delle funzioni callback.... Continua a leggere, clicca qui.
  9. Il modo di gestire le tabelle HTML è cambiato moltissimo negli ultimi 10 anni. All'inizio del nuovo millennio le tabelle erano spesso utilizzate per definire il layout delle pagine: l'adozione come best practice del layout tramite elementi div e opportuni fogli stile è tutto sommato abbastanza recente. Oggi possiamo assumere che tabelle siano usate solamente per organizzare dati realmente strutturati in tabella. Nonostante ciò capita ancora di trovare sul Web dalle tabelle gestite per mezzo delle proprietà HTML. Per fare un esempio eclatante, non è ancora scomparsa l'abitudine di usare align=center per centrare una tabella o i suoi contenuti. ... Continua a leggere, clicca qui.
  10. La possibilità di gestire le risorse del file system è una caratteristica comune a praticamente tutti i linguaggi di programmazione, soprattutto quelli server-side. La lettura o scrittura di contenuti su disco non è strettamente necessaria nell'ambito delle Web application, perché di solito si considerano due scenari tipici: o l'applicazione è talmente leggera da non richiedere la persistenza dei dati (esempio: presentazione o demo di servizi e prodotti), oppure l'applicazione si appoggia su un database, per cui il file system non viene utilizzato direttamente, ma solamente per via del DBMS. ... Continua a leggere, clicca qui.
  11. La possibilità di realizzare animazioni con CSS3 è una novità molto interessante dell'immediato futuro. La tecnologia permetterà di sostituire le animazioni più semplici che vengono realizzate tramite GIF animate, JavaScript, jQuery e addirittura Flash. Parliamo chiaramente di animazioni non troppo complesse, ma con un po' di pazienza e buon gusto si possono ottenere risultati davvero notevoli. Se facciamo una ricerca sul Web, usando come parole chiave “best css3 animations”, possiamo farci un'idea delle potenzialità. Tra le demo più diffuse troviamo orologi (analogici o digitali), oggetti tridimensionali in rotazione e altre applicazioni molto interessanti. ... Continua a leggere, clicca qui.
  12. Node.js è un framework leggero realizzato sopra il motore JavaScript V8 di Google. I punti di forza del framework sono l'utilizzo della sintassi JavaScript, in modo da risultare immediato a chi sviluppa codice orientato al Web, unita alla possibilità di creare script server-side grazie alla potenza del compilatore V8. Abbiamo già illustrato le potenzialità di Node.js, spiegandone l'architettura e principi di funzionamento nella prima lezione (vedi qui). ... Continua a leggere, clicca qui.
  13. Una delle caratteristiche delle novità introdotte da HTML5 è la tag figure. Questo componente appartiene al gruppo di nuovi elementi semantici che verranno rilasciati con HTML5. Come tutti gli elementi semantici, lo scopo della tag non è quello di offrire nuove funzionalità, né arricchimenti grafici, bensì quello di migliorare l'architettura della pagina, allo scopo di ottimizzare l'usabilità e la fruizione dei contenuti. Si potrebbe dire che lo scopo principale degli elementi semantici è “fare ordine” nel markup, sfoltendo il numero di elementi div. ... Continua a leggere, clicca qui.
  14. Nonostante JavaScript sia uno dei linguaggi di programmazione Web più longevi, può sempre capitare di scoprire nuove funzionalità e potenzialità. Non è raro vedere pagina zeppe di workaround, a volte anche piuttosto consistenti, per aggirare problemi che si potrebbero risolvere rispolverando le conoscenze elementari di JavaScript. Quest'articolo presenta una carrellata di esempi diversi, senza entrare troppo nei dettagli, allo scopo di richiamare alla mente alcune delle caratteristiche spesso dimenticate di questo linguaggio. Inizieremo degli argomenti più elementari, e concluderemo accennando ad alcune delle potenzialità più avanzate. Oggetti globali ... Continua a leggere, clicca qui.
  15. Node.js è un framework che permette di realizzare server-side web application usando un linguaggio di programmazione che utilizza la stessa sintassi di JavaScript. Ciò significa che molte delle pagine Web dinamiche, solitamente realizzate con linguaggi di programmazione come ad esempio PHP, JSP o ASP, possono essere realizzate usando una sorta di JavaScript arricchito da funzionalità server side.... Continua a leggere, clicca qui.
  16. Le istruzioni PHP di controllo, quali ad esempio if, for, while eccetera, consentono due sintassi differenti. La sintassi normale, basata sull'uso delle parentesi graffe, oppure la sintassi alternativa, che richiede l'utilizzo di keyword specifiche. L'argomento potrebbe sembrare banale, ma esistono casi in cui la scelta della sintassi ha effetto sulle modalità di manutenzione del codice. Inoltre i vantaggi dell'una e dell'altra dipendono dagli strumenti di lavoro: la situazione cambia se usiamo un IDE, se lavoriamo all'interno di un framework o se sviluppiamo codice “a mano” con un normale editor di testo. ... Continua a leggere, clicca qui.
  17. Una caratteristica molto interessante di HTML5 è l'aggiunta di nuovi elementi semantici tra quelli attualmente disponibili. Questi andranno ad aggiungersi agli elementi semantici già presenti nell'HTML4, come ad esempio le form, gli elenchi numerati e puntati, le tabelle, i paragrafi ecc. Ciò risolverà alcuni dei problemi dovuti all'ambiguità degli elementi che nell'ambito del HTML4 sono utilizzati come factotum (ad esempio gli elementi div e span). Abbiamo già introdotto l'argomento parlando delle novità generali del HTML5, dove abbiamo anche presentato alcune delle novità più interessanti che ci riserva il futuro.... Continua a leggere, clicca qui.
  18. Un effetto molto richiesto sia per le gallerie di immagini, sia per realizzare dei pop-up in linea con le ultime tendenze, è quello di visualizzare un box (o layer) con sfondo trasparente sopra l'intera pagina. Solitamente questo viene realizzato usando un'immagine appropriata, tipicamente una piccola immagine come sfondo, avente alpha value minore di uno (ad esempio .75). Questa soluzione è talmente diffusa da essere diventata una pratica quasi standard. Data la popolarità di questa tecnica, già abbondantemente documentata sul Web, può risultare interessante discutere un'alternativa.... Continua a leggere, clicca qui.
  19. Il posizionamento delle sezioni di una pagina HTML è uno degli argomenti cruciali del web design. Pur essendo un argomento molto popolare, le domande e dubbi sul posizionamento tramite CSS imperversano sul Web. Con questo articolo vogliamo discutere alcuni esempi di layout, evidenziandone i problemi e le relative soluzioni. Si tratta di un argomento fondamentale, che dobbiamo conoscere a fondo, per evitare noiosi grattacapi in fase di sviluppo. Ciò che rende particolarmente ostici i problemi di layout è la capacità di “mimetismo” del problema stesso: quando il layout è sbagliato, spesso il problema si manifesta altrove. Si finisce così per mettere una pezza là dove si manifesta il problema (il “sintomo”), senza risolvere veramente le cause del problema stesso (“la malattia”).... Continua a leggere, clicca qui.
  20. Quando si parla del DOM (Document Object Model), quasi sempre si fa riferimento al modello JavaScript di una pagina Web. Il DOM è in realtà un concetto più generale, applicabile a qualunque linguaggio di markup. Rimanendo nell'ambito dei markup più utilizzati, quali HTML, XHTML ed XML, il DOM può essere pensato come la rappresentazione costruita dal browser in seguito al parsing del markup originale. Questo spiega perché a rigore non è corretto pensare al DOM come ad una rappresentazione equivalente, o alternativa, del codice HTML. Esistono infatti almeno due differenze sostanziali tra il DOM e il contenuto della pagina web corrispondente: in primis il DOM riunisce in un'unica struttura tutto il markup contenuto nella pagina, sia esso HTML, XML o altro.... Continua a leggere, clicca qui.
  21. Tra le nozioni elementari dello sviluppo del codice PHP troviamo spesso l'utilizzo della sessione HTTP, indispensabile per autenticare e riconoscere gli utenti. L'argomento va spesso di pari passo con la gestione del login, della registrazione di nuovi utenti e della condivisione di cookies tra client e server. La conoscenza di questi aspetti occupa un ruolo trasversale a molte applicazioni, siano esse realizzate in PHP, JSP, .NET o altro.... Continua a leggere, clicca qui.
  22. Una caratteristica comune alla maggior parte delle testate giornalistiche presenti sul Web è la sintesi delle diverse notizie in un'unica pagina. Ciò permette all'utente di cliccare sul tipico tastino “Leggi...”, o semplicemente sul titolo, per visualizzare il contenuto della notizia. Questa sorta di “contenuto a comparsa” è un effetto grafico che trova vasta applicazione anche in altri contesti, non solo giornalistici. La funzione può essere usata su un sito di e-commerce, per visualizzare i dettagli di un prodotto, o su una generica Web application, per mostrare o nascondere i dettagli delle informazioni trattate.... Continua a leggere, clicca qui.
  23. Quando si parla del DOM (Document Object Model), quasi sempre si fa riferimento al modello JavaScript di una pagina Web. Il DOM è in realtà un concetto più generale, applicabile a qualunque linguaggio di markup. Rimanendo nell'ambito dei markup più utilizzati, quali HTML, XHTML ed XML, il DOM può essere pensato come la rappresentazione costruita dal browser in seguito al parsing del markup originale.... Continua a leggere, clicca qui.
  24. Tra le novità previste per i prossimi anni spiccano soprattutto HTML5 e CSS3. Per quanto riguarda HTML5 la situazione è tutto sommato chiara. Il supporto del nuovo markup è abbastanza consolidato nei browser più popolari, come in parte discusso qui.... Continua a leggere, clicca qui.
  25. Il pattern DAO (Data Access Object) è molto comune nei paradigmi di programmazione orientati gli oggetti. Viene solitamente associato al linguaggio di programmazione Java, ma trattandosi di un pattern indipendente dalla tecnologia può facilmente essere adattato al linguaggio PHP. L'adozione del pattern all'interno di un'applicazione PHP presenta notevoli vantaggi, specialmente per progetti di medie o grandi dimensioni. Il vantaggio principale è il disaccoppiamento tra la business logic dell'applicazione e lo strato di persistenza dei dati (il database). Ciò permette un'architettura modulare, che semplifica la manutenzione del codice. ... Continua a leggere, clicca qui.
×