Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'programmazione'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 110 results

  1. Cosa succederebbe se tutti fossimo in grado di programmare un computer? La questione sta diventando di fondamentale importanza infatti la tecnologia gioca un ruolo sempre più importante nella vita... Continua a leggere, clicca qui.
  2. Ogni volta che un utente richiede una pagina del nostro sito web non esistente, abbiamo la possibilità di non lasciare scappare quell'utente e portarlo in altre pagine del nostro sito. La gestione delle pagine di errore 404 è ormai un must per la maggior parte dei siti web ed esistono diversi strumenti che permettono di trasformare la perdita di visualizzazione di una pagina, nella possibilità di far visitare all'utente decine di altre pagine del proprio sito web. ... Continua a leggere, clicca qui.
  3. Un esempio vale più di mille parole. Sto implementando un editor wysiwyg in javascript (ma il discorso vale anche per altro) e mi sta venendo bene con contentEditable che ormai è standard e compatibile con i browser più moderni (ed anche ufficiale in HTML5) ma non funziona con Firefox 2 per esempio... probabilmente neanche con con Opera sotto del 9 e Safari con i motori webkit più vecchi. Si, potrei usare designMode ma non mi gusta.... Premetto che (per me ed i miei parametri) il codice deve avere una alternativa usabile anche su browser testuali e/o software per ipovedenti Ma se uno può utilizzare un software più moderno devo diventare matto per dargli la stessa funzionalità (che in questo caso è una comodità il wysiwyg) o è meglio che mi limito a supportare bene i browser più recenti e do un'alternativa (per esempio bbcode, markdown, wiki code etc) ai pigri? Tra l'altro uno switch lo metterei comunque perchè il wysiwyg per quanto studiato bene può incantarsi se non si riesce ad uscire da un tag mentre si scrive Ovviamente do anche una textarea nuda e cruda a chi non ha neanche javascript... Io sono giunto alla conclusione che me ne frego altamente :asd: In fin dei conti possono scrivere lo stesso, se non aggiornano il browser problemi loro. Non stiamo parlando di cambiare tutto il S.O. Insomma alla fin fine penso di seguire il modello dell'editor qui di vbulletin, mi pare che sia buono anche se non mi piace il codice che produce ed intendo fare meglio. Che ne pensat? Se vi va anche di allargare il discorso...
  4. Non so se sia la sezione giusta, ma di sicuro è la più giusta. Ora, permettetemi la mia solita kilometrica introduzione che finirà in una domanda di due righe: Uso ormai con una certa agilità il Python, che è stato il mio primo linguaggio. Ci faccio praticamente di tutto. Poi conosco decentemente il PERL, che non ho praticamente mai usato (alla fine dove c'è il supporto a PERL c'è anche a Python e lo preferisco), e che non mi interessa approfondire per il momento. Da discussioni avute nell'ultimo mese è nata la necessità di imparare qualcosa più "web-oriented" (un hello word sul browser in Python sono tre righe di codice, in PHP una). Chiaramente, la scelta è ricaduta sul PHP. Non so ancora a che livello mi interessa studiarlo, ma viste le fortissime analogie con il Python credo arriverò abbastanza in profondità. Alla fine, per essere sicuro di non fare una pirlata, ho chiesto info a persone che sono più o meno sulla mia stessa strada (sistemisti). E' venuto fuori che: - Praticamente tutti conoscono il C / C++, ma nessuno lo ha mai usato - C'è una gran parte di persone che usano (non so a che scopi, poi chiedo) i classici linguaggi "Microsoft": VB, .NET, ASP - NESSUNO usa PERL e Python al mio livello - Tutti conoscono almeno le basi del PHP - ANTONIO usa ad alto livello il Java - Alcuni sono incuriositi dal Ruby (RoR chiaramente) ma pensano che implementazioni MVC di PHP siano sostituti decenti quindi non lo studiano Alla luce di questi dati, potreste per favore rimettermi sulla retta via? Cosa consigliate? Cosa devo studiare e a che scopo? Ps: nelle stats mi manca il paiola che provvedo a recuperare
  5. Preambolo: In questo periodo da casa uso umts per collegarmi ad internet tramite cellulare. Il mio sistema Linux riconosce automaticamente la chiavetta bluetooth quando l'inserisco, ma non mi fa altrettanto automaticamente il bind in rfcomm sul cellulare. Potevo inserirlo negli script di avvio, ma non volevo una cosa fissa che si avviasse anche quando mi collego via rete normale (adsl). Stufo di aprire il terminale ed inserire la password di root decido di scrivere due righe in tk ed expect. Una finestrella minimale con due pulsanti (apri e chiudi) ed un led verde quando è aperto il bind. Roba da 10 minuti... ed infatti tanto ci ho messo. Il "bello" è che non avevo mai usato expect come package di tcl, l'ho sempre usato standalone semmai richiamandone lo script da altri programmi. (in questo modo funzionava, ma volevo far tutto insieme per due righe di roba) E non funzionava..... non prendeva la password in automatico e si bloccava. Il bello è che ho il libro sui fondamentali di Tcl, Tk e buona parte delle estensioni, expect compreso, ma era una cosa talmente stupida che non pensavo mai di dover guardare. Debugga e ridebugga, non riesco a capire perchè non prende la password in automatico... alla fine mi decido a vedere il libro. Alla voce Send (comando usato per inviare password e successivi comandi in maniera automatica): "si osservi che send è in conflitto con il comando Tk con lo stesso nome. Utilizzare exp_send." :062802drink_prv: Lavoro di 10 minuti (ad esagerare) mi ha rubato un'ora solo perchè non mi sono deciso prima a leggere il libro Meditate gente...
  6. Leggevo Google Open Source Blog: Hey! Ho! Let's Go! si tratta di un nuovo linguaggio di casa Google che dovrebbe avere particolari attenzioni per la programmazione che sfrutta più core o strutture clusters. da Google 'experiment' crossbreeds Python with C++ ? The Register Ci sono delle ottime premesse secondo me, sito ufficiale: The Go Programming Language :)
  7. Google si presenta al mondo degli sviluppatori con un nuovo linguaggio di programmazione, si chiama Google Go ed è di fatto un linguaggio che cerca di unire la semplicità dei linguaggi compilati come C++ alla velocità di quelli dinamici, come ad esempio Phyton, da sempre il linguaggio più amato in casa Google. Leggi Google Go, un linguaggio di programmazione pensato per uno sviluppo più veloce
  8. Secondo articolo conclusivo sull'automazione nel linguaggio PHP, nel primo articolo abbiamo visto che questo linguaggio può essere anche di aiuto nel caso di operazioni di interfacciamento a dispositivi esterni, per creare piccoli controlli automatici. In questa seconda parte vediamo altre funzionalità di PHP che ci consentono di uscire dalla programmazione comune che si effettua con questo linguaggio, iniziamo con i processi paralleli e concludiamo con uno sguardo ai database condivisi. Questo articolo è offerto da HostingSolutions.it Leggi il contenuto dell'articolo Programmazione PHP, condivisione dei dati nei processi paralleli, socket e flags nei database
  9. pittura

    [programmazione PHP][ZEND]

    Salve, mi presento brevemente, mi chiamo Francesco, mi interesso di sviluppo applicazione web con PHP. Lavoro su piattaforma LAMP, utilizzo GNU/Linux. Pensavo di cominciare ad utilizzare programmazione ad oggetti, per rendere le applicazioni più scalabili. Quindi mi dicevo perchè scrivere da zero un mucchio di classi e, piuttosto, non utilizzare un framework già bello e confezionato. Ora mi chiedo: Come è visto Zend dalla comunità open source? Utilizzando zend finisco per utilizzare una gru per spostare uno stuzzicandenti? Ok, ZEND è a oggetti e necessita di PHP5, ma ci sono ottime applicazioni come joomla, wordpress, etc. che girano su server anche con PHP4, si può superare questo ostacolo relativo alla portabilità? esistono framework un pò più leggeri, a mio modesto parere zend è un pò lontano dalla 'logica degli strumenti' di GNU/linux (un piccolo script per una singola azione)? Grazie in anticipo per le risposte, Saluti, F.
×