Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'servizio'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Richiesta informazioni e consigli hosting
    • Domini e Registrazioni
    • Shared e Managed Webhosting
    • WebHosting - Primi passi
    • Server dedicati, colocation, connettività e scelta data center
    • VPS - Virtual Private Server
    • Cloud Computing e Cloud Hosting
    • Gestione Server Windows e Server Linux
    • E-mail e Managed Services
    • Pannelli di controllo e Hosting software
    • Professione Hosting Provider
  • Sviluppo Web e Tempo Libero
    • Io Programmo
    • Promozione, advertising e SEO
    • Off-Topic
    • Il tuo sito
  • Guide su hosting, domini, server, CMS e Cloud Computing
    • Articoli e Guide su hosting, domini e cloud computing
    • Annunci e News
    • Offerte Hosting - Provider HostingTalk.it

Calendars

There are no results to display.


Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests


Biografia


Località


Interessi


Cosa fai nella vita?


Il tuo Hosting Provider?

Found 140 results

  1. Il popolare operatore di CDN, Velocix, ha annunciato oggi il lancio di un nuovo servizio CDN gratuito, con tetto massimo di 500gb consumati mensilmente e alcune limitazioni per convincere poi il passaggio alla soluzione professional. Il settore CDN sta vivendo una crescita continua, guidata dai nuovi servizi web 2.0. Leggi la News
  2. A distanza di quattro anni Google reintroduce un proprio servizio di whois sui domini grazie ad una collaborazione con DomainTools.com. Le limitazioni nel numero di consultazioni sembrano però essere rimaste. Leggi la News
  3. Aruba accoglie l'intera infrastruttura di Katamail.com con un piano per la gestione sulle proprie piattaforme di tutti gli account di posta. Leggi la News
  4. Ciao a tutti, gestisco una piccola community a livello amatoriale, dunque chiedo perdono per l'ignoranza. A causa di detta ignoranza e inesperienza mi sono un po' impelagato con un trasferimento di dominio e avrei bisogno di un consiglio. La mia situazione è la seguente: Ho deciso di cambiare il mio vecchio hosting per via delle prestazioni a dir poco vergognose (sito lentissimo SEMPRE, downtime ogni pochi giorni, assistenza snervante), con il quale avevo registrato un dominio .it . Una volta scelto il nuovo hosting, per evitare di tenere il sito chiuso per troppo tempo, insieme al servizio ho preso pure un dominio .net di appoggio, su cui rendere disponibile il sito durante il trasferimento. Ho spostato tutto quanto ( 1gb di file e 400mb di MySQL ) sul nuovo hosting, facendo funzionare il sito sul dominio .net, provvisoriamente. Quando sono arrivato a richiedere il trasferimento del dominio .it dal vecchio hosting al nuovo, questo mi ha comunicato quanto segue: Quindi a quanto ho capito, dovrei modificare il puntamento del dominio dal vecchio hosting (cosa che posso fare, ho già controllato nel pannello), utilizzando in realtà il servizio del nuovo hosting. In questo modo però mi troverei a pagare due hosting per usarne effettivamente soltanto uno, pagando l'altro solo per effettuarmi il puntamento del DNS, cosa che mi sembra un po' assurda. La domanda è: esiste un servizio che mi consenta di trasferire solo il dominio e di gestirne il puntamento, senza pagare nessun servizio di hosting ma solo il puntamento dei dns? E poi, una configurazione del genere può causare rallentamenti o la velocità è comunque quella del "vero" hosting, che effettivamente processa pagine e database? Chiedo scusa per la lunghezza e l'ignoranza e ringrazio in anticipo per l'aiuto ^^
  5. Nubbio totale cerca aiuto per valutare un preventivo: :lode: necessità di creare un sito con joomla 1.5 dominio registrato .it da anni e praticamente mai usato servizio hosting normale già in essere; chiedo al supporto esponendo la mia intenzione di fare CMS con joomla ed ottengo la seguente: "sugli hosting normali non consentiamo la presenza di CMS... ...possiamo proporvi è l'affitto di un server virtuale tutto vostro: ..3GB di spazio Mailbox e alias illimiati Traffico mensile illimitato PHP, MySql, Perl Pannello di controllo via Web La possibilità di installare script e programmi Unix, inclusi CMS Accesso FTP e SSH (incluso un accesso root)... IVA esclusa 660 Euro l'anno" leggendo a random i vari post qui sul forum :062802drink_prv: mi son fatto un'idea e sarei interessato a dei commenti che mi permettano di capire che atteggiamento tenere nei loro confronti. grazie :approved:
  6. Nuovo downtime, questa volta "critico", per il noto email network di RIM. Un aggiornamento del sistema sembra aver causato il problema, la cui risoluzione è stata però più complicata del previsto. Leggi la News
  7. Yahoo lancia attraverso la sua Yahoo Small Business un piano hosting con risorse illimitate. Non si tratta del solito approccio ai servizi illimitati, la compagnia ha infatti posto delle regole sui consumi e sulle modalità di utilizzo, nel frattempo la questione porta a galla il tanto discusso overselling, pratica diffusissima in USA, dove la parola unlimited difficilmente viene utilizzata. Leggi la News
  8. HostingTalk.it e HostingSolutions: le potenzialità del servizio shared hosting Prova per un mese del servizio shared Hostingsolutions e registrazione di un nome a dominio GRATIS per un anno! L'iniziativa in breve: Servizio offerto: Shared hosting Linux o Windows per un mese + registrazione dominio grauita per un anno! Info sul servizio: http://www.hostingsolutions.it/hosting/pianoHOSiL1.asp e http://www.hostingsolutions.it/hosting/pianoHOSiW1.asp Numero di account disponibili: 25 per ogni mese dell'iniziativa, durata totale: 2 Mesi Come aderire: Direttamente online, scorri questo post fino alla voce "Come funziona", trovi i link per iscriverti, oppure clicca qui sotto: Aderisci all'iniziativa per un piano Linux! o Aderisci all'iniziativa per un piano Windows! Introduzione A due mesi di distanza dalla prima iniziativa di questa tipologia, HostingTalk.it presenta una nuova iniziativa con la collaborazione di un'altra delle aziende più importanti del settore hosting italiano. Siamo partiti con i server virtuali di Aruba e grazie al successo che l'iniziativa ha riscontrato, approdiamo ora ad HostingSolutions per provare uno spazio condiviso, il più classico dei servizi hosting presenti sul mercato. Lo shared hosting è, come detto, una tipologia di prodotto diffusissima, per cui spesso risulta difficile capire quali siano i suoi limiti reali e quali gli ambiti di applicazione. La scelta dell’azienda da proporre ai nostri utenti per una prova è perciò caduta su una compagnia presente da anni sul mercato italiano, che ha fatto dei servizi shared la sua punta di diamante. Hosting Solutions offre oggi servizi di hosting con piattaforme e strutture completamente indipendenti. Perchè questa iniziativa? La prova di servizi shared hosting messi a disposizione da HostingSolutions nasce dall'idea originaria di HostingTalk.it di offrire ai propri utenti la possibilità di provare i servizi più innovativi e affidabili del settore. Dopo la proposta di un ambiente virtuale della prima iniziativa, abbiamo scelto di tornare al “classico” e proporre la prova di un servizio shared hosting, consapevoli del fatto che attualmente la maggior parte degli utenti utilizza ancora questa tipologia di servizio. Abbiamo scelto HostingSolutions perchè è uno dei migliori esempi di compagnie italiane del settore, con un proprio data center, tecnici specializzati e servizi di primo piano in tutte le aree e con un’offerta particolarmente articolata nel settore shared. Per noi ha assunto particolare importanza scegliere un'azienda che gestisce in proprio tutto il “processo produttivo”, HostingSolutions, è inoltre una delle pochissime aziende ad aver conseguito la certificazione ISO 9001 per la “progettazione ed erogazione servizi di hosting”, e si differenzia per alcune peculiarità, come l'assistenza di primo livello. Perchè Shared Hosting? L'hosting condiviso è attualmente la tipologia più diffusa, nonostante questo i dubbi su di esso sono ancora molti, l’esperienza di HostingTalk.it ne è la migliore testimonianza. Capita frequentemente che gli utenti non riescano a individuare le differenze fra servizi apparentemente simili per caratteristiche, diversi nel prezzo, ma ancor più diversi quando si pretende di usarli secondo le caratteristiche dichiarate. La scelta di far provare un servizio hosting condiviso di “qualità” può essere un mezzo per dimostrare come questa caratteristica faccia la vera differenza tra le aziende di questo settore. Il recente sviluppo delle tecniche di virtualizzazione ha consentito l'introduzione di nuove offerte di server virtuali che ha portato utenti e sviluppatori a valutare questi nuovi servizi. Tuttavia molto spesso la soluzione più efficiente rimane sempre un servizio di “hosting condiviso”: i vantaggi possono essere molteplici: possibilità di amministrare il proprio sito senza particolari conoscenze, tecniche, ricevere assistenza completa sul prodotto senza doversi preoccupare del server che ospita il proprio sito o i siti dei propri Clienti. Questa seconda iniziativa incontra quindi un bacino di utenti sicuramente più vasto, che non ha limitazioni perchè il servizio può essere provato dall'utente più esperto che cerca una soluzione professionale di hosting shared, ma anche da chi vuole semplicemente trovare un posto sicuro per il proprio sito web. Abbiamo inoltre deciso di non porre limitazioni alle prove, offrendo la possibilità di scegliere sia il servizio shared su piattaforma Linux sia su piattaforma Windows. Come funziona? L'iniziativa in collaborazione con HostingSolutions dà la possibilità di provare gratuitamente per un mese il servizio shared hosting, e di ottenere gratuitamente per un anno la registrazione di un nome a dominio. L'assistenza può essere richiesta direttamente a HostingSolutions, o sul forum che verrà aperto all'interno di HostingTalk.it, dove sarà possibili discutere del servizio e di eventuali problematiche. Ecco procedure e clausole di adesione: a) All'iniziativa non possono aderire persone già clienti di HostingSolutions.it nè persone minorenni b) Ogni utente può scegliere direttamente in fase di ordinativo se attivare un piano Linux o Windows c) Per ordinare i piani bisogna utilizzare i seguenti indirizzi: Linux: http://www.hostingsolutions.it/sottoscrizione/attivazione.asp?cod=HOSIL1&spec=hostingtalk Windows: http://www.hostingsolutions.it/sottoscrizione/attivazione.asp?cod=HOSiW1&spec=hostingtalk d) Una volta arrivati sulla pagina noterete in alto la scritta "HostingTalk", procedete con la registrazione (gratuita per un anno) del nome a dominio e compilate i form con tutti i dati richiesti. Chi sceglie un dominio .it, come da normale procedura dovrà inviare la LAR. e) se alla fine del periodo di test si rimane soddisfatti del servizio, è possibile procedere all'acquisto dello stesso approfittando di uno sconto, ai seguenti prezzi: Silver linux--> 59,58 euro+IVA 71,50 in totale Silver Windows--> 68,75 euro+IVA 82,50 in totale Sarà inoltre necessario comunicare la decisione al Sig. Alessio di HostingSolutions, tramite email : a.fanfanoATgif.it (@ al posto di AT)
  9. Un nuovo hosting, Virtual Personal Hosting, da ampia libertà all'utente nel scegliere le risorse necessarie. Mc-Link offre anche il servizio di server virtuali, basato su piattaforma Vmvare su hadrware certificato Dell. Leggi la News
  10. Con la sicurezza necessaria oggi, bisogna anche pensare a dove salvare i nostri dati. Emc ci viene incontro offrendo spazi per salvare i nostri dati. Leggi la News
  11. A2 Hosting segue l'andamento del mercato offrendo VPS per coprire tutti i possibili segmenti del mercato hosting. Leggi la News
  12. Avevo in mente di aprire questo topic da tempo, e questa discussione mi ha dato lo spunto finale. Ho un parere da chiedervi Parlando di servizi di hosting gratuiti ne scegliereste uno che guadagna "direttamente" e che impone banner o uno che guadagna "indirettamente" che si sostiene in altri modi? Mi spiego meglio: Un hoster che impone banner nelle pagine ha la sicurezza che se vengono viste 10 pagine guadagna 10x; Questo dà una semplice garanzia: estendendo la mia precendente affermazione, se questo hoster ha 1000 utenti guadagnerà soldi per mantenere 1000 utenti; In questo modo, matematicamente, il servizio ha una stabilità "indistruttibile" (senza l'intervento di fattori esterni, logico) Un hoster che invece non li impone si sostiene grazie a: -Donazioni -Stipendi dello staff -Altri servizi a pagamento Ha fonti di sostentamento "indirette", perchè: - Se aumentano gli utenti non è assolutamente detto che il datore di lavoro dell'admin gli aumenti lo stipendio* - Se aumentano gli utenti non è detto che aumentino le donazioni* - Se aumentano gli utenti free non è detto che aumentino quelli paganti* Non può quindi garantire una stabilità (del servizio) come la possono garantire coloro che impongono banner, per il discorso fatto sopra.** Mi piacerebbe avere i vostri pareri (soprattutto di chi rientra in questi due modelli); Penso di aver fatto un discorso sensato e abbastanza importante... Se sbaglio in qualche punto (e qui mi riferisco a * e a **: io faccio un discorso matematico e non li conto, ma può essere che in pratica siano fattori importantissimi...) ditemelo! * Mentre il primo punto è assolutamente esatto, negli altri due si potrebbe parlare di statistica: qualcosa del tipo "statisticamente ogni 1000 utenti uno ci fa 20 € di donazione" o "statisticamente ogni 500 utenti free 10 finiscono lo spazio e comprano il piano a pagamento"; Preferirei non tenerne conto, perchè si parla, appunto, di statistica e non di dati certi! ** Parlo di numeri teorici, catastrofici: il ragionamento "guadagno 1000 € al mese e pago un server" sta su, per questo io lo amplifico a "Guadagno 1000 € al mese e devo pagare 250 servers"
  13. Quarta puntata della nostra guida dedicata alla scelta di un servizio di hosting. Dopo aver parlato delle soluzioni shared hosting e aver elencato quali soluzioni vedremo, passiamo a scoprire in dettaglio il mondo della virtualizzazione e dei server dedicati virtuali. Leggi l'Articolo
  14. Entriamo maggiormente nei dettagli e elenchiamo quali sono le tipologie di hosting attualmente più diffuse. La guida si sofferma sullo shared hosting e introduce quali sono le sue caratteristiche fondamentali. Leggi l'Articolo
  15. Seconda parte della guida di HostingTalk.it dedicata alla scelta di un servizio hosting. In questa puntata vediamo come scegliere l'azienda che diverrà fornitrice del nostro servizio. Leggi l'Articolo
  16. Prima guida di una serie dedicate alla scelta del servizio hosting. In questa prima guida parliamo dell'analisi dei requisiti fondamentali per la scelta di un servizio, ovvero come capire di cosa abbiamo bisogno e a quale livello. Leggi l'Articolo
  17. Ciao Ragazzi, qualcuno sa dirmi in che modo rifiutare lo l'hosting presso dreamhost. Ho acquistato il servizio circa un mese fa' .. e sono veramente insoddisfatto .. le prestazioni della macchina sono a dir poco indecenti, la banda pessima .. quando entro in shell ssh non riesco nemmeno ad editare un file .. sapete dirmi in che modo dismettere il servizio ? grazie a tutti per qualsiasi risopsta ciaoo
  18. Anche HostingSolutions si allinea alla richiesta del mercato e introduce il proprio servizio di Server Virtuali VPS: piattaforma VMWare e tre diversi tagli di risorse, sia in versione Linux sia in versione Windows. Leggi la News
  19. Nel mio peregrinare tra le offerte hosting low cost per ospitare siti eternamente in fase di beta :confused: o con bassissimo traffico, sono finito su hostgator.com, scelto soprattutto per la possibilita' di pagare mese per volta e senza obblighi di permanenza minima.. Per quello che lo utilizzo non mi posso lamentare, ma verificando le caratteristiche del pacchetto per l'eventuale trasferimento di un sito pienamente operativo che ha qualche "piccolo" problema di picchi di traffico con l'attuale provider (aggirato provvisoriamente con lo spostamento di sezioni del sito proprio su hostgator) ho visto che il servizio email ha un limite di 200 connessioni all'ora... spulciando nel forum leggo che mailman, fornito nel pacchetto, subisce questa limitazione in maniera subdola ovvero droppando senza avviso l'invio dei singoli msg agli iscritti eccedenti questo limite. Visto che tra le specifiche del sito da trasferire ci sono tre mailing list temo che la candidatura sia gia' decaduta... Secondo la vostra esperienza c'e' qualche valida alternativa nello shared hosting o l'unica soluzione e' passare al gradino superiore? (VPS, semidedicati o dedicati)
  20. Ciao a tutti, vorrei segnalarvi un servizio di scambio banner gratuito che gestisco, l'indirizzo è: http://scambiobanner.gidinet.com Il servizio permette di promuovere il proprio sito facendo girare nel circuito: - banner 468x60 con rapporto di scambio 1:1 - bottoni 120x60 con rapporto di scambio 3:2 (2 crediti ogni 3 esposizioni) Vengono forniti 1000 crediti omaggio all'iscrizione Oltre a questo sono disponibili alcune funzionalità extra tra cui: - Supporto per più siti sullo stesso account, questo permette di condividere i crediti accumulati e decidere come distribuirli tra i siti. - Possibilità di inserire più banner o bottoni per ciascun sito. - Possibilità organizzare promozioni incrociate (intese come scambio di banner) tra i propri siti, o anche tra i siti di altri iscritti al circuito. Spero possa essere di vostro interesse. Si accettano anche consigli / critiche :) Daniele
  21. Ciao ragazzi , devo mettere su un sistema di streaming per un cliente , un piccolo canale televisivo , e stavo pensando a come strutturare il sistema: Vi spiego brevemente : Ci sarà un sistema composto da più computer per l'archiviazione e gestione dei video ,ma i miei dubbi sono due cose: -hardware per i server -sistema di streaming (tecnologico e banda) Hardware per i server , non vorrei spendere una barca di soldi , e stavo cercando un case che supportasse due alimentatori e una scheda madre di conseguenza , magari che avesse già il controller raid (1 o 5) incluso. Voi cosa consigliereste? Per lo storage condiviso avevamo pensato http://www.lacie.com/it/products/product.htm?pid=10876 Cosa ne pensate? Oppure un qualcosa che abbia sia collegamento esata e ethernet , oppure esata che si colleghi a 2pc insieme :emoticons_dent2020: Ne esistono di migliori o con rapporto qualità/prezzo maggiori? Ora passiamo allo streaming vero e proprio: In ufficio , in una stanza apposita con ups e climatizzatori avremo i server con una hdsl a 1 mega garantito , ma sul lato software sono indeciso tra : - Shoutcast -Windows media Come sistema di relay avrei scelto questa ditta http://mediastreaming.it/ che ha sede come noi a Roma e hanno ottimi prezzi. Qualche provider , su connettività almeno europea , riesce a farmi offerte simili?:emoticons_dent2020: Come target abbiamo , x adesso 75 utenti contemporanei , poi si vedrà , per un anno di servizio anticipato. Secondo voi , meglio la strttura shoutcast (info a http://forums.winamp.com/showthread.php?threadid=171760 ) oppure Wmv , come costi/complessità/qualità? Grazie a tutti delle dritte :approved:
  22. gifrigio93

    Servizio Forum

    Ciao a tutti sono nuovo e volevo chiedere a voi se c'è qualcuno che mi può aiutare a fare un servizio di hosting forum. Il server gia lo ho ma, in quanto lo script php, sto provando ma non ottengo molti risultati! Vi prego:lode: Se c'è qualcuno che mi può dare una mano, lo ringrazierò infinitamente!! Grazie in anticipo!!!
  23. Ciao a tutti. Quali aziende offrono un buon servizio di colocation nei pressi di Pavia/Milano, oltre a Seflow? Grazie, ciao!
  24. Ciao, Mi è stato richiesto di integrare ad un'area di gestione clienti e riparazioni, che ho creato alcuni mesi fa, un sistema di invio sms per avvertire i clienti dell'avvenuta riparazione. Ho visto che alcuni provider offrono il servizio di invio sms ma in pochi siti ho trovato delle adeguate spiegazioni in merito. Quello che meglio esplicava le sue caratteristiche è hostinglab: http://www.hostinglab.it/SmsWeb/sms_net.asp Sono indeciso se affiancare un gateway ad uno dei miei server (sicuramente la scelta più dispendiosa), oppure affidarmi ad un servizio esterno.. La cosa fondamentale, in caso di servizio esterno, è che deve avere la possibilità di interagire tramite Api con l'area di gestione che ho creato. Quindi dall'area che ho creato il mio cliente deve riuscire a spedire l'sms senza dover passare per forza dal sito o dal software del servizio di invio sms. Mi sapete proporre qualcosa? Grazie! :approved:
  25. Sarebbe molto interessante credo, si parla molto di hosting, di vps, un po meno di housing ma quasi per niente di webfarm. Io non ho grandi competenze ma penso che fare un "censimento" delle varie offerte analizzando quello che offrono al livello di servizi (e a livello di rete che è molto importante) potrebbe essere utile. Ho visto che qualcuno (per la verità fin'ora solo due: Aruba e Seeweb) riportano dati sulla webfarm e su com'è fatta la rete. Per esempio non ho trovato nulla nemmeno su I.Net e questo mi sembra molto strano. Intanto comincerei con un elenco delle webfarm in italia e poi cercherei di capire che servizi offrono (magari quanto costano visto che anche questo pare stranamente "top secret") e come sono organizzati quanto a rete e ad offerta di banda, che ne pensi ? Magari ne potresti fare un articoletto per hostingtalk addirittura. Comincio dall'elenco delle webfarm (almeno da quelle che conosco e mi vengono in mente), qualcuno le può cominciare ad arricchire con le informazioni che ha. http://www.aruba.it http://www.seeweb.com http://www.inet.it http://www.levelip.it http://www.netscalibur.it http://www.redbus.it .... forse potrebbe avere senso spezzare ed aprire un thread nuovo, che ne pensi ? magari c'è anche qualcuno che è cliente e ci può dare dettagli.
×